giovedì, 24 aprile 2014
Login

Competizioni

Reine Blanche 2011

0
0
2a Edizione
Autore
Autore: 
Cime Bianche

Cime Bianche S.p.A. in collaborazione con operatori turistici e commerciali della Valtournenche organizza, il giorno, 2 aprile 2011, la seconda edizione di Reine Blanche, competizione sciistica a squadre aperta a tutti, che dal Colle Inferiore di Cime Bianche, a 2900mt di quota, porterà i concorrenti ai 1600mt di Plan de la Glaea attraverso 10km di tracciato.

Tour du Gran Paradis 2014 - la gara

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Gli alpini Eydallin-Boscacci vincono il Tour du Grand Paradis. In campo femminile vittoria per le bormine Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini.

Ultimo test pre Patrouille des Glaciers passato a pieni voti per gli atleti del Cs Esercito di Courmayeur Michele Boscacci – Matteo Eydallin. Mentre il loro socio era impegnato nell’ultima tappa di coppa del mondo in Norvegia, i due alpini hanno vinto con margine l’edizione 2014 del Tour du Grand Paradis. Al femminile, le pluri iridate dello Sci Club Alta Valtellina hanno invece usato la mitica kermesse della Valsavarenche per chiudere in bellezza una stagione ricca di soddisfazioni.
Ma andiamo per ordine. Ai nastri di partenza si sono presentate 119 squadre ad attenderle un dislivello positivo di 2100 metri interamente disegnato all’interno del Parco Nazionale del Gran Paradis con passaggio al giro di boa del Rifugio Chabod, primo scollinamento ai 3600 della schiena dell’Asino, lunga picchiata verso il rifugio V Alpini e altra breve risalita che precedeva l’ultima discesa verso il traguardo. Nessun passaggio in cima al Gran Paradiso, quest’anno, vista la presenza di uno strato di ghiaccio che non garantiva la sicurezza degli atleti.
Pronti, via e come da pronostico la coppia formata da Michele Boscacci e da Matteo Eydallin si è subito portata al comando. La loro è stata una lunga cavalcata trionfale sino al traguardo con il tempo che si è fermato a 2:16’29”. Argento di giornata per altri due azzurri dello skialp, il piemontese Filippo Barazzuol e il trentino Davide Galizzi. Per loro finish time è di 2:20’35”. Sul podio anche il talentuoso Nadir “Mago” Maguet che per l’occasione ha corso al fianco dell’esperto Filippo Beccari, 2:23’54” è il loro tempo.
Classifica alla mano, nella top ten di giornata sono entrati pure gli svizzeri Werner e Marcel Marti, gli alpini Daniel Antonioli – Denis Trento, Thomas Martini – Roberto De Simone, Richard Tiraboschi – Daniel Yeuilla, Andrea Omodei – Alex Salvadori, Matteo Bignotti – Norman Gusmini e Marco Del Missier – Paolo Meizinger.
Al femminile le due “bormine” Francesca Martinelli – Roberta Pedranzini sono sempre rimaste al comando, ma tallonate dalla coppia del team Crazy Idea composta da Laura Besseghini – Birgit Stuffer. Al traguardo le vincitrici hanno fermato il cronometro sul tempo di 3:10’18”. Un gap di 1’38” per le dirette inseguitrici. Sul podio anche il rodato duo Lucia Moraschinelli – Federica Osler che hanno chiuso la gara in 3:24’28”.

MICHELE BOSCACCI: «Abbiamo fatto una bella gara in vista della Patrouille e un po’ di quota che non guata mai. Correre qui è sempre bello. Io e Eydallin stiamo bene, abbiamo buone sensazioni. Ora l’importante sarà arrivare non troppo stanchi all’ultima tappa di la Grande Course».

ROBERTA PEDRANZINI: «Oggi io e Francesca abbiamo chiuso la stagione. Un bella stagione chiusa con una bellissima gara. Siamo contente. Anche se non si è andati in cima, il Gran Paradis resta sempre una gran gara»

Ski Alp Race Dolomiti di Brenta 2014 - presentazione

0
0

SKI ALP RACE DOLOMITI DI BRENTA MADONNA DI CAMPIGLIO FESTEGGIA IL 40°

  • È deciso: sabato 5 aprile torna la Ski Alp Race Dolomiti di Brenta
  • Percorso ricco di spunti e tanta, tanta neve
  • La 40.a edizione sarà ISMF Series e Campionato Trentino individuale
  • Pacco gara esclusivo marchiato Dynafit e Audi

A Madonna di Campiglio, quando arriva la primavera arriva anche il momento della Ski Alp Race Dolomiti di Brenta, l’evento di caratura internazionale che in questo 2014 celebra la 40.a edizione di sempre.

Sabato 5 aprile le nevi dolomitiche di questa parte di Trentino saranno teatro di quella che nel nostro paese va considerata come “senatrice” tra le ski alp. L’organizzazione di gara è come tradizione affidata allo Sporting Club Campiglio che, grazie all’inverno generoso in fatto di precipitazioni nevose, ha potuto confermare in toto lo spettacolare percorso che gli atleti si troveranno ad affrontare tra poco più di una settimana.

La misura complessiva dell’itinerario di gara è di 18,5 km con partenza e arrivo dal rifugio Boch, a quota 2.085 metri, ma ciò che conta maggiormente nella disciplina per sci e pelli sono in questo caso i 1.835 metri di dislivello positivo, ovvero di sole salite, che senior e master attaccheranno fin da subito visto che per arrivare alla prima vetta, Cima Grosté, occorre scalare 800 metri/dsl spalmati su 50 inversioni per… spezzare il fiato. A quasi 3000 metri di quota, nel punto più alto dell’intero percorso, c’è il cambio pelli dopo il quale si scende in picchiata al Campaniletto dei Camosci e al sentiero di Vallesinella, nuovamente alle quote di start. Bocca di Sella, a 2.760 metri, sarà a quel punto in attesa dei concorrenti che la raggiungeranno attraversando tratti misti con gli sci e a piedi, per poi lanciarsi ancora in discesa, la penultima della giornata, e poi ancora all’insù, verso il Passo del Grosté. L’ultimo cambio pelli al Passo anticipa i 4 chilometri conclusivi in discesa verso l’arrivo.

Calendario alla mano, l’edizione di debutto della Ski Alp Race Dolomiti di Brenta fu nel 1975 e da quel momento in avanti mai una pausa, mai un ripensamento, sempre e comunque nel segno dello sport, dell’amicizia e della passione per la montagna, tutta da vivere e godersi insieme ad altri amanti delle sfide ad alto livello e ad alta quota. Nella storia della gara trentina sono transitati tanti fuoriclasse di fama mondiale, tra cui William Bon Mardion, Francesca Martinelli, Roberta Pedranzini, Laetitia Roux, Manfred Reichegger o gli ultimi vincitori 2013, Lorenzo Holzknecht, Michele Boscacci, Gloriana Pellissier ed Elena Nicolini.

L’evento del prossimo 5 aprile è inserito nel calendario internazionale delle ISMF Series ed è valido come Campionato Trentino individuale. Le iscrizioni sono in corsa e la quota per Senior e Master è di € 90 comprensivo di cena a buffet, pernottamento e prima colazione, trasporto alla partenza, risalite impianti, ristoro in zona arrivo e pranzo dopo l’arrivo. È incluso anche un prezioso pacco gara composto da un capo tecnico Dynafit e ramponi sovrascarpa Audi Quattro Spikes. Per chi non usufruisce del pernottamento la quota di partecipazione scende a € 40. Il termine ultimo per l’iscrizione è giovedì 3 aprile.

Info: www.skialprace.com

31^ TRANSCAVALLO - Seconda tappa

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto

In Alpago, Manfred Reichegger e Robert Antonioli sono i nuovi campioni italiani di scialpinismo nella specialità Top Class. Tra le donne, Martinelli e Pedranzini conquistato il tricolore. Gabriele Leonardi e Laura Corazza vincono tra i Cadetti, mentre Martina Da Rin Zanco e Gian Luca Vanzetta dominano la categoria Junior.

I due alpini del Centro Sportivo Esercito vincendo la prova valida per l’assegnazione del Campionato Italiano Top Class, vincono anche la 31^ edizione della Transcavallo, intitolata a Corrado Azzalini, composta anche dalla prova di sabato. Stessa cosa nella categoria femminile dove le bormine Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini vincono sia il tricolore sia la Transcavallo.
Dopo la neve e il vento di sabato mattina finalmente sui monti dell’Alpago si è vissuta una giornata di sole con temperature primaverili.
Alle ore 9.15 il presidente dello sci club Dolomiti Ski Alp, Vittorio Romor, ha dato il via alla seconda prova della Trascavallo, prova valida anche per l’assegnazione dei titoli nazionali Top Class, inserita nel circuito di Coppa Italia-Trofeo Scarpa. Il percorso, a causa degli accumuli di neve creati dal vento, nel pomeriggio di sabato è stato integralmente ridisegnato per un totale di 2100 metri di dislivello positivo totale diluiti in cinque salite.
Le due coppie formate da Reichegger-Antonioli e da Lenzi-Eydallin sono partite subito all’attacco, sulle code dei loro sci salivano anche Michele Boscacci e Davide Galizzi.
In campo femminile Martinelli-Pedranzini hanno preso il comando della gara a ritmo sostenuto cercando di non far avvicinare troppo la coppia formata da Martina Valmassoi e da Laura Besseghini intenzionate a non lasciare troppo spazio tra loro e le battistrada.
In terza posizione salivano Birgit Stuffer e Nadia Scola incalzate da Cecilia De Filippo e Martina De Silvestro.
La gara tra gli uomini si decide lungo la quarta e penultima discesa, Robert Antonioli scende con delle linee perfette portandosi dietro il compagno di squadra, Eydallin e Lenzi perdono qualche metro che non riescono più a recuperare. Lungo l’ultima salita le cose non cambiano e il gap di svantaggio tra i secondi e i primi è incolmabile. Reichegger-Antonioli tagliano il traguardo con il tempo di 2:04’44’’, Lenzi e Eydallin sono a 2’47’’. Michele Boscacci e Davide Galizzi sono terzi con 2:07’57’’.
In quarta e quinta posizione si classificano rispettivamente Thomas Martini-Roberto De Simone e Filippo Beccari-Nejc Kuhar.
Martinelli e Pedranzini, arrivano al quinto cambio con un buon margine, ma in discesa non possono permettersi di commettere errori perchè Valmassoi e Besseghini sono seconde con non molto ritardo. La Stuffer e la Scola sono sempre terze controllare da Cecilia De Filippo e da Martina De Silvestro.
Le bormine arrivano a Col Indes con il tempo di 2:48’03’’, sul secondo gradino del podio salgono quindi Martina Valmassoi e Laura Besseghini con 2:51’25’’. Stuffer-Scola riescon a mantenere la terza posizione davanti a Cecilia De Filippo e a Martina De Silvestro.
Nella gara riservata agli Junior intitolata a Ernesto Mazzoran hanno vinto Martina Da Rin Zanco e Gian Luca Vanzetta mentre tra i cadetti (Trofeo Benito Saviane) sono saliti sul gradino più alto del podio Gabriele Leonardi e Laura Corazza.
Nella categoria Master si laureano titoli italiani Omar Oprandi e Franco Nicolini davanti a Paolo Roccon e Mauro Bettini. Ivan Lozza e David Cappellari sono terzi.

Per maggiori informazioni è attivo il sito www.transcavallo.it.

31^ TRANSCAVALLO - Prima tappa

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Sotto una fitta nevicata con raffiche di vento che superavano i 100 km/h si è disputata la prima tappa della Transcavallo. I quattro moschettieri del Centro Sportivo Esercito, Eydallin-Lenzi, Reichegger-Antonioli arrivano schierati sulla linea del traguardo. Martinelli e Pedranzini vincono tra le donne. Domani il via del Campionato Italiano Top Class valido come prova di Coppa Italia-Trofeo Scarpa.

Anche sabato mattina sui monti dell’Alpago l’inverno si è affacciato ancora una volta. Già dalle prime luci dell’alba una fitta nevicata ha accompagnato il sorgere del sole. Pochi centimetri a Col Indes, sede storica di partenza e arrivo della Transcavallo, alcune decine di centimetri in quota tra Cima Vacche e il Guslon.
La partenza della gara è stata posticipata di un’ora per permettere ai tracciatori di ridisegnare il percorso: salire in quota era troppo pericoloso. Inoltre il vento e la scarsissima visibilità hanno fatto da contorno a una gara che rimarrà nella storia della Transcavallo.
Gli atleti, circa un’ottantina di squadre, hanno percorso i primi metri a piedi e poi calzati gli sci hanno iniziato a salire verso Cima Vacche, cuore nevralgico della tappa. Mentre i ragazzi del Centro Sportivo Esercito, Eydallin-Lenzi, Reichegger-Antonioli salivano all’unisono staccando il resto del plotone, i volontari della Trascavallo stavano segnando il nuovo tracciato. Appena dopo le due squadre al comando, c’erano Boscacci-Galizzi e Beccari-Kuhar. Tra le donne le due bormine Martinelli-Pedranzini partite subito in prima posizione non si sono potute distrarre perchè la coppia formata da Martina Valmassoi e da Laura Besseghini le controllavano a vista.
I quattro moschettieri dell’Esercito, avendo corso tutta la gara insieme si sono presentati schierati sulla linea di traguardo, solo dopo i giudici hanno decretato al fotofinish vincitori di tappa: Matteo Eydallin e Damiano Lenzi. Il tempo dei vincitori è di 1:10’53’ a soli due centesimi di secondo sono saliti sul secondo gradino del podio Manfred Reichegger e Robert Antonioli. In terza posizione con un distacco poco più di tre minuti tagliano il traguardo Michele Boscacci e Davide Galizzi, la coppia italo-slovena Beccari-Kuhar sono quarti, mentre Thomas Martini e Roberto De Simone.
Nella gara al femminile Martinelli e Pedranzini confermano la prima posizione davanti a Besseghini-Valmassoi con il tempo di 1:33’01’’. In terza posizione tagliano il traguardo di Col Indes Nadia Scola e Birgit Stuffer.
Domenica mattina saranno assegnati i titoli italiani Top Class, il percorso hanno fatto sapere gli organizzatori per ovvi motivi di sicurezza non salirà in quota, ma si svilupperà nella zona dove è stata disputata la prima tappa.

Per maggiori informazioni è attivo il sito www.transcavallo.it.

Pitturina Skyrace 2014 - Individual Race

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Kilian in Val Comelico vince la sua seconda prova di Coppa del Mondo. Laetitia Roux rafforza la leadership in classifica generale vincendo davanti a Maude Mathys. Lo spagnolo Oriol Cardona Coll e Giulia Compagnoni vincono tra gli Junior. Negli Espoir vittoria per la svizzera Jennifer Fiechter e per Anton Palzer.

Lo spettacolo del circuito Scarpa ISMF World Cup si è spostato in Val Comelico in occasione della Pitturina Ski Race, gli atleti questa mattina, complice una nevicata notturna, sono stati accolti da un panorama fiabesco con alberi ricoperti di neve e una traccia innevata che si insinuava verso Malga Melin lungo la Val Digon.
Alle ore 9 in punto sono partiti i Senior, secondo la tradizionale partenza della Pitturina Ski Race, lancio sci in mano per circa cento metri e una volta passato il torrente Digon la calzata degli sci. Nella prima salita, in tutto le ascese da affrontare erano quattro con 1700 metri di dislivello positivo, è stato Damiano Lenzi a prendere l’iniziativa riuscendo a guadagnare sui diretti inseguitori, Kilian, Bon Mardion e Reichegger una quarantina di secondi. Purtroppo il comando di Lenzi non dura molto perchè sotto alle pelli di foca si forma il tanto temuto “zoccolo” che rallenta in modo inesorabile la sua salita.
Kilian e Bon Mardion sfilano Lenzi, Kilian vuole fare sua le vittoria e inizia il forcing sul francese, alle loro spalle il capitano azzurro Reichegger saliva con Pietro Lanfranchi e Anton Palzer.
Nella seconda parte di gara le cose non cambiano, Kilian prosegue controllando la distanza da William Bon Mardion, appena dietro Lenzi e Reichegger. Anton Palzer superando Pietro Lanfranchi aveva guadagnato la quinta posizione. In zona arrivo si annuncia che Kilian è transitato in perfetta solitudine all’ultimo chilometro, lo spagnolo entra negli ultimi metri del tracciato accolto dal boato del pubblico, la velocità di Kilian è tale che salta sulla linea d’arrivo. Il vincitore ferma il cronometro in 1:48’56, Bon Mardion conferma la medaglia d’argento con un minuto di ritardo da Kilian. La lotta per il terzo posto è un affare privato tra Damiano Lenzi e Manfred Reichegger, sotto al traguardo passa per primo Damiano Lenzi, Reichegger è quarto per un solo secondo. In quinta posizione c’è Pietro Lanfranchi. Damiano Lenzi diventa così il nuovo leader Overall World Cup Men.
Gli altri azzurri in classifica sono Lorenzo Holzknecht settimo, Matteo Eydallin ottavo, Filippo Barazzuol dodicesimo, Davide Gallizzi sedicesimo, Robert Antonioli ventunesimo. Da segnalare che Antonioli è partito influenzato. Nella speciale classifica Espoir, il tedesco Anton Palzer ancora una volta sale sul gradino più alto del podio, alle sue spalle Nadir Maguet e Lèo Viret.
Nella gara femminile c’è la conferma della fuoriclasse Laetitia Roux ancora una volta davanti alla svizzera Maude Mathys, l’andorrana Sophie Dusautoir Bertrand conquista la terza posizione. La francese chiude la Pitturina Ski Race con il tempo di 1:46’57, la Maude ha un ritardo di poco meno di tre minuti. Sophie Dusautoir Bertrand ferma il cronometro in 1:54’36. Per quanto riguarda le altre italiane Martina Valmassoi è ottava, Alessandra Cazzanelli è decima, (quarta tra le Espoir) e Martina De Silvestro è tredicesima. Nelle Espoir donne domina la svizzera Jennifer Fiechter con 1:55’42’’, Axelle Mollaret e Marta Garcia Farres sono rispettivamente seconda e terza.
Nelle categorie Junior si conferma il campione del momento lo spagnolo Oriol Cardona Coll, alle sue spalle l’italiano Federico Nicolini e Rémi Bonnet. Il vincitore chiude la gara in 1:46’’57. Pietro Canclini, Luca Faifer e Gianluca Vanzetta sono quarto, settimo, e undicesimo.
Tra le donne Giulia Compagnoni bissa il successo nella Sprint e si porta a casa un’altra medaglia d’oro con il tempo 1:34’20’’. Alba De Silvestro è seconda con un ritardo di 1’40’’, mentre sul terzo gradino del podio sale la francese Sophie Mollard.
Archiviata la Pitturina Ski Race, la prossima tappa del circuito Scarpa IMSF sarà in Svizzera l’1 e il 2 marzo a Les Diablerets.

Race
http://ismf-ski.org/www/content/races-result&page=ListRacesAction&id_par...
World Cup
http://www.ismf-ski.org/ismf2011/rankings.php

34° Marcia Gran Paradiso

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

COGNE (AO) CHIAMA FRANCIA
MARCIAGRANPARADISO A WIBAULT E PESSEY

  • Il poliziotto di Chamonix Mathias Wibault arresta… la corsa di Hamoumraoui (FRA) e Hjelmeset (NOR)
  • Iris Pessey (FRA) inarrestabile, domina la gara rosa su Hvittfeld (SWE) e Martinsen (NOR)
  • MarciaGranParadiso Light tutta tricolore con Elisa Brocard e Mathias Trento
  • All’arrivo l’alpina Brocard si è commossa nel dedicare la vittoria all’ex azzurra cogneins Joelle Cuneaz

Le previsioni meteo non si sono smentite nella domenica valdostana firmata MarciaGranParadiso 2014. Neve a go go sulla piana cognense di Sant’Orso e sulle vallate laterali ha calato questo angolo di… Gran Paradiso in un’atmosfera scandinava che ha messo il buon umore in particolare ai francesi Mathias Wibault e Iris Pessey, primi sul traguardo di Cogne (AO) nei lunghi 45 km di gara. Sulla più corta Light, invece terzetto tutto tricolore sia al femminile che al maschile con l’alpina Elisa Brocard che ha chiuso con buon margine addirittura davanti al primo uomo, Mathias Trento.

Con tanta neve caduta fin da ieri, in gara si sono dovute sfoderare le doti tecniche da veri specialisti. Preso quindi in mano il manuale del perfetto fondista, alla pagina “Come vincere una gara” il francese Wibault ha pianificato alla perfezione la sua scalata verso il podio in una competizione che sulla carta avrebbe dovuto favorire in particolare un gigante degli sci stretti come Odd Bjørn Hjelmeset. Il norvegese era infatti il primo a gettarsi in avanscoperta nella serpentina iniziale, che dopo aver attraversato in lungo e in largo i Prati di Sant’Orso si è gettata verso il primo giro di boa di Epinel. Dietro a lui per studiare il da farsi si mettevano in coda Boschat, Tiraboschi, Ronc Cella, Vuillermoz ed i due “galletti” Wibault e Hamoumraoui. Tra Cretaz ed Epinel i due atleti in forze al C.S. Esercito Tiraboschi e Vuillermoz si sono messi a trainare, inseguiti dai francesi e dall’immancabile Hjelmeset. Dopo il primo giro di boa si tornava a salire verso Cogne, e con i binari che si inclinavano i transalpini Wibault e Hamoumraoui assestavano un primo attacco a Tiraboschi e si sfilavano un po’ dal quartetto di inseguitori capitanato da Hjelmeset, ed al rientro sui saliscendi dei Prati di Sant’Orso i bleu con il trentino Tiraboschi dettavano il ritmo. Ma sulle salite impegnative, si sa, i norvegesi sanno come giocare le carte giuste e con un re come Hjelmeset non c’è voluto molto tempo per vederlo risalire in vetta, con i francesi che lo mettevano subito nel mirino e gli italiani, invece, che si attardavano un po’. La MarciaGranParadiso a quel punto si dirigeva verso l’ultima parte di gara dove ad attendere i concorrenti c’era la selezione vera e propria, l’impennata di Lillaz, e qui Wibault e Hamoumraoui si sono tolti dalla scia del 4 volte campione del mondo Hjelmeset ed hanno piazzato l’assalto vincente. Per un momento Hamoumraoui ha cercato di tenere la testa, ma con il sopraggiungere della stanchezza ha dovuto cedere il passo al compagno Wibault e difendere la seconda piazza. In discesa poi gli sci di Wibault erano due razzi e gli hanno permesso di staccare di circa 15” il connazionale e di quasi un minuto Hjelmeset. Il divario cresceva ancora al rientro a Cogne e sul rettifilo finale Wibault poteva fare a meno di voltarsi, perché con un minuto di vantaggio nessuno poteva più insidiarlo e la corona d’alloro 2014 era sua. Ancora Francia con Bertrand Hamoumraoui che chiudeva secondo e, a quasi 2’30” dal vincitore, “sua altezza” Odd Bjørn Hjelmeset che da vero signore tributava il proprio personale inchino al pubblico cognense e ad un’altra MarciaGranParadiso da pollice alzato.

“Oggi c’era una neve molto lenta e non è stato facile per noi davanti – ha commentato soddisfatto Wibault - fortunatamente non ho avuto alcun problema con le scioline e quindi sono riuscito ad impostare il mio ritmo. Sono rimasto insieme con il mio compagno Hamoumraoui all’attacco della Valleile e poi sulle rampe più dure ho visto che lui era in difficoltà, ho provato ad accelerare e me ne son andato via.”

Il leone di Norvegia non ha potuto che complimentarsi con i due francesi, scherzando sulla sua anzianità. “Ormai sono vecchio e devo allenarmi molto di più rispetto a loro. A metà gara eravamo in tre davanti e facevamo un buon ritmo, poi i due francesi mi hanno superato ed hanno dimostrato di saper gestire molto bene la gara.”

Nella gara femminile vittoria di peso di un’altra francese, Iris Pessey, alla quale ha saputo tener testa solo l’alpina valdostana Elisa Brocard, che però fin dal mattino aveva annunciato che avrebbe percorso solo la Light. L’azzurra, infatti, è arrivata ad iscriversi solo questa mattina poco prima della chiusura dei botteghini dopo aver gareggiato ieri nella 10 km in classico di Coppa del Mondo disputata a Dobbiaco. La Pessey ha impostato fin da subito il proprio ritmo e quando a Valnontey la nazionale Brocard ha messo la freccia sul “corto” non ha più dovuto preoccuparsi e lemme lemme è salita al Tron ner, quindi a Lillaz ed ha concluso la sua gara tutta sola con il tempo di 02:28:49, con un vantaggio di 10’ sulla svedese Karin Hvittfeld e oltre un quarto d’ora sulla norvegese Tone Bollvåg Martinsen.

“Penso di aver fatto la gara più dura della mia vita – ha ammesso la Pessey – ma il pubblico mi ha dato la carica vincente. Avevo comunque degli ottimi sci e vorrei anch’io tornare a questo appuntamento, così come ho sentito hanno intenzione di fare anche i miei connazionali che hanno vinto nella gara maschile.”

Nella Light quindi a Valnontey la Brocard si è catapultata in zona arrivo con 13’ di distacco sulla prima delle inseguitrici, l’atleta di casa Joelle Helene Vicari. A più di 18’ infine chiudeva il podio ancora una valdostana, Micol Murachelli. Ha i colori della Vallée invece il podio maschile che si è composto con Mathias Trento, Nadir Ducret e Andrea Dellavalle.

Commovente è stato poi il pensiero di Elisa Brocard, ormai prossima a staccare il biglietto di Sochi 2014, che ha dedicato la propria vittoria all’ex nazionale Joelle Cuneaz. Alla fondista e giornalista cognense scomparsa solo un anno fa è stata dedicata anche la 34.a MarciaGranParadiso.

“Per me questa gara ha rappresentato un ottimo allenamento in preparazione all’Olimpiade. È sempre una grande emozione e continuerò a ripeterlo, la MarciaGranParadiso è una granfondo ancora poco conosciuta, ma il cui tracciato ha un grande valore tecnico. È doveroso infine per me e per Cogne dedicare questa vittoria e questa gara a Joelle Cuneaz, anche lei ex nazionale e grande fondista. Ciao Joelle!”

Info: www.marciagranparadiso.it

Classifiche MarciaGranParadiso:

Maschile 45 km

1. Mathias Wibault FRA 02:10:33; 2. Bertrand Hamoumraoui FRA 02:11:34; 3. Odd Bjorn Hjelmeset NOR 02:13:00; 4. Amaury Boschat FRA 02:14:46; 5. Francois Ronc Cella ITA 02:15:30; 6. Richard Tiraboschi ITA 02:16:18; 7. Richard Vuillermoz 02:22:46; 8. Roberto Fraboni ITA 02:23:19; 9. Henri Turcotti ITA 02:24:24; 10. Nicolas Berard 02:25:09

Femminile 45 km

1. Iris Pessey FRA 02:28:49; 2. Karin Hvittfeld SWE 02:39:11; 3. Tone Bollvåg Martinsen NOR 02:45:13; 4. Lena Pichard SUI 02:50:18; 5. Katia Cavagnet ITA 02:53:54; 6. Lucia Lauenstein SVK 02:53:59; 7. Wanda Giordanengo ITA 02:57:26; 8. Astrid Tesaker NOR 02:57:55

Maschile 25 km

1. Mathias Trento ITA 01:34:04; 2. Nadir Ducret ITA 01:35:05; 3. Andrea Dellavalle ITA 01:35:11; 4. Ivar Fjosne NOR 01:37:48; 5. Filippo Thomasset ITA 01:38:02; 6. Giuseppe Coda ITA 01:38:08; 7. Nicholas Follis ITA 01:39:22; 8. Lorenzo Longo ITA 01:40:04; 9. Lorenzo Rosset ITA 01:40:12; 10. Marco Guala ITA 01:45:32

Femminile 25 km

1. Elisa Brocard ITA 01:28:28; 2. Joelle Helene Vicari ITA 01:42:13; 3. Micol Murachelli ITA 01:47:06; 4. Chiara Gelmi ITA 01:55:17; 5. Manuela Marcolini ITA 01:56:55; 6. Kari Helgestad Stuan NOR 02:04:43; 7. Alice Galea ITA 02:09:10; 8. Malin Johansson SWE 02:11:08; 9. Elisabeth Hjelmeset NOR 02:11:29; 10. Sandra Fantini ITA 02:11:50

Moonlight Classic 2014 - la gara

0
0
Autore
Autore: 
Cometa Press

NICOLA MORANDINI FIRMA LA MOONLIGHT
Nella competizione notturna di sci nordico all’Alpe di Siusi, vittoria del trentino Nicola Morandini sul bergamasco Fabio Santus e sul ceco Stanislav Rezac. Tra le donne successo di Antonella Confortola. Ieri sera al via della gara oltre 350 fondisti provenienti da 15 nazioni, in una competizione con due tracciati di 15 e 30 chilometri… molto ecologici.

Nel buio della notte sull’Alpe di Siusi, con una luna piena nascosta tra le nuvole, è Nicola Morandini a dominare la Alto Adige Moonlight Classic, la gara di sci di fondo in notturna che ieri sera ha visto al via oltre 350 partecipanti (in rappresentanza di 15 nazioni) sui due tracciati di 15 e 30 chilometri da percorrere in tecnica classica. All’esordio nella competizione altoatesina, il fondista trentino, che difende i colori della formazione internazionale Team Coop, ha dettato il ritmo di gara sin dalle prime battute, controllando gli avversari più accreditati come il carabiniere Fabio Santus del Molinari Marathon Ski Team, il finanziere Cristian Zorzi e il più forte tra gli stranieri al via, il ceco Stanislav Rezac. In vista del traguardo volante al 18esimo km, il trentino Riccardo Mich (che finirà al quinto posto assoluto) imprime una forte accelerazione, seguito solo da Morandini, che dopo questa “sparata” prosegue nella sua corsa sgranando ancora di più il gruppo di testa e conquistando la leadership definitiva della corsa. Qualche rischio nella parte finale del tracciato di 30 chilometri Morandini se l’è preso, quando sull’ultima salita il forte vento ha spazzato la neve coprendo i binari e rallentando la sua fuga; ne ha approfittato il bergamasco Fabio Santus che a differenza del diretto avversario ha utilizzato sci con sciolina di tenuta, e in salita il carabiniere ha accorciato le distanze tanto da avvicinarsi pericolosamente a Morandini, ma un ultimo strappo del trentino nello schuss finale gli ha regalato la vittoria nell’ottava edizione della Alto Adige Moonlight Classic Alpe di Siusi.

«Sono felice di questa vittoria perché sento che dopo un mese di altura ora il mio fisico reagisce in modo positivo – ha commentato Nicola Morandini – e direi che questa prova è un ottimo segnale in vista del grande appuntamento stagionale, la Marcialonga».

IL RESTO DEL PODIO
Un altro pretendente alla vittoria finale e vero specialista delle granfondo in tecnica classica è stato il ceco Rezac che, nonostante una caduta che gli ha strappato il pettorale, è riuscito a conservare la terza posizione a 12 secondi dal vincitore. Cristian Zorzi ha chiuso in ottava posizione, penalizzato anche da sci lenti in discesa, mentre non era al via l’annunciato svedese Jerry Ahrlin con la fidanzata Laila Kveli. Tra le donne successo “annunciato” della forestale Antonella Confortola del Molinari Marathon Ski Team che ha fatto gara solitaria lasciando gli altri due gradini del podio alle fondiste della Repubblica Ceca Adela Boudikova e Clara Moravcoca. Quarta classificata la svizzera Ursina Badilatti.

COM’E’ ANDATA NEL PERCORSO BREVE
Nella competizione sui 15 chilometri vittoria del ventunenne ceco Pavel Ondrasek che ha battuto allo sprint il connazionale Viktor Novotny mentre al terzo posto si è classificato l’italiano Pauli Oberbacher del GS Team Hartmann. Da segnalare il 13esimo posto di Ulrich Kostner (classe 1946), vincitore della prima Marcialonga nel 1971. Il podio femminile del tracciato corto ha visto salire sul gradino più alto un’altra atleta della Cechia, Kamila Knopova, mentre la piazza d’onore è stata per Alice Andreoli e terzo posto per Silvia Mozzi.

BINARI ECOLOGICI
Una Moonlight in versione eco. Infatti da pochi giorni è operativo sulle piste di fondo dell’Alpe di Siusi l’innovativo gatto delle nevi Husky E-motion sviluppato da Prinoth che ha implementato una trasmissione diesel elettrica che sostituisce la propulsione idrostatica per le funzionalità accessorie, che consente un aumento delle prestazioni del 30% e una riduzione dei consumi del 20% a tutto vantaggio dell’ambiente e delle attività ecosostenibili sviluppate sull’altopiano più grande d’Europa.

ARRIVEDERCI AL 2015
Profonda soddisfazione da parte degli organizzatori della Alto Adige Moonlight Classic Alpe di Siusi che mandano in archivio l’ottava edizione: «E’ una manifestazione che cresce di stagione in stagione e il tam tam del fascino della Moonlight ha superato i confini nazionali» ha commentato Robert Santer, responsabile del comitato organizzatore. Lungo futuro dunque per la gara dell’Alpe di Siusi, che rappresenta il momento clou nella stagione fondistica di una tra le più rinomate destinazioni per gli sci stretti, tanto da essere considerata la “seconda casa” per la nazionale norvegese di fondo che ha scelto l’altopiano bolzanino per i propri ritiri in estate e in inverno. Intanto l’appuntamento con la Alto Adige Moonlight Classic Alpe di Siusi 2015 è fissato per mercoledì 4 febbraio: manca più di un anno ma molti fondisti ieri sera volevano già iscriversi!

CLASSIFICA 30 KM MASCHILE
Pos Cognome Nome Naz Team Tempo
1 Morandini Nicola ITA G.S. Castello di Fiemme/ Teem Coop 1:27:44.35
2 Santus Fabio ITA CS Carabinieri 1:27:47.95
3 Rezac Stanislav CZE TEAM CENTRIC 1:28:16.10
4 Rocarek Jiri CZE Fischer racing team 1:28:53.40
5 MIch Riccardo ITA Team Rossignol 1:29:07.40
6 Krska Jan CZE SK Nove Mesto na Morave 1:29:12.60
7 Seifert Benjamin GER Fischer Racing Team 1:29:28.25
8 Zorzi Cristian ITA Fiamme Gialle Team Rossignol 1:30:54.35
9 Sikora Jakob CZE Ski club Jablonec 1:31:44.85
10 Keplinger Markus AUT Union Bad Leonfelden 1:34:07.55

CLASSIFICA 30 KM FEMMINILE
Pos Cognome Nome Naz Team Tempo
1 Confortola Antonella ITA corpo forestale dello stato 1:43:24.20
2 Boudikova Adela CZE Fischer racing team 1:45:39.45
3 Moravcoca Clara CZE Ski club Jablonec 1:48:30.60
4 Badilatti Ursina CH TG Hütten 1:48:43.40
5 Kasslatter Elisa ITA S.C.Gröden-Saslong 1:52:53.75

CLASSIFICA 15 KM MASCHILE
Pos Cognome Nome Naz Team Tempo
1 Ondrasek Pavel CZE Atlas Czech Republic 0:36:51.35
2 Novotny Viktor CZE Fisher Ski Team 0:36:54.65
3 Oberbacher Pauli ITA GS Team Hartmann 0:38:20.35

CLASSIFICA 15 KM FEMMINILE
Pos Cognome Nome Naz Team Tempo
1 Knopova Kamila CZE Ski club Jablonec 0:45:26.05
2 Andreolli Alice ITA Gs Bretonica 0:57:29.80
3 Mozzi Silvia ITA 1:01:00.90

Informazioni per il pubblico
Alpe di Siusi Marketing
Tel. 0471.709.600
www.alpedisiusi.info

Comitato organizzativo
Alto Adige Moonlight Classic Alpe di Siusi
39040 Alpe di Siusi (Bolzano)
Tel. 0471.727.904 • Fax 0471.727.828
info@moonlightclassic.info
www.moonlightclassic.info

Vertical Doss 2014 - la gara

0
0
Foto: 
Philip Goetsch ©2014 Federico Modica

Quasi 1200 partenti alla prima del Vertical Doss
Vincono Philip Goetsch e Federica Osler

Una carica di quasi 1200 appassionati di sci alpinismo ha animato sotto una fitta nevicata la prima edizione del Vertical Doss – Trofeo Toni Mase, sulla montagna di Pinzolo. Un inatteso successo dunque per questa competizione che includeva sia la gara nazionale Fisi, sia un raduno aperto a tutti (ciaspole comprese), con una carovana di atleti che partiti in quattro posti differenti sono giunti nel giro di trenta minuti all'arrivo posto in cima al Doss del Sabion. Il modo migliore per ricordare la figura di Toni Mase, scomparso lo scorso anno e per anni motore delle Funivie di Pinzolo.
Tanta quantità ma pure qualità visto il lotto dei partenti, con interessanti sfide lungo i tracciati e successi finali per Philip Goetsch e Federica Osler fra i senior, Valentino Bacca ed Elisa Dei Cas fra gli junior, quindi Davide Magnini e Alissa Micheli fra i cadetti, per finire con Roberto Panizza che ha fatto sua la graduatoria master.

Il meranese dello Sci Club Bogn da Nia ha dunque iscritto il proprio nome nell'albo d'oro della competizione organizzata dallo Sci club Alpin Go Valrendena, completando il tracciato di gara, che prevedeva un dislivello di 1000 metri con partenza in località Pian della Rigoza, con il tempo di 44'12", precedendo la rivelazione di giornata Nicola Pedergnana del Brenta Team, che ha fatto registrare un ritardo di 34 secondi, quindi terzo Thomas Martini ad 1'01". Goetsch è partito subito forte già nei primi metri su un pendio davvero verticale, staccando un terzetto composto da Pedergnana, Martini e Pierantoni. Subito dopo Malga Cioca però il 21enne espoir di Rabbi ha forzato il ritmo, staccando i compagni di viaggio e raggiungendo il meranese e superandolo nel tratto da affrontare con i ramponi. Poi però Goetsch ha dato forza a tutte le sue energie e dopo l'ultimo cambio pelli è riuscito a riagguantare la leadership e a tagliare il traguardo in solitaria. Secondo dunque un ottimo Nicola Pedergnana, mentre lo sprint per il terzo gradino del podio ha visto primeggiare il tuennese Martini, con il vicentino Pierantoni staccato di 6 secondi. Dietro il quintetto l'altoatesino di Marlengo Lukas Arquin, seguito dal trentino Daniele Cappelletti alla sua prima gara di sci alpinismo dopo l'infortunio estivo, realizzando una prova decisamente positiva.
In campo femminile successo annunciato di Federica Osler dello sci club Arcobaleno, che ha impiegato 36 minuti e 12 secondi a concludere la sua fatica sul percorso ridotto con un dislivello di 570 metri, staccando di soli 5 secondi Corinna Ghirardi dell'Adamello Ski team, con l'esperta Orietta Calliari, terza a 14 secondi dalla trionfatrice. Ma nella parte iniziale la Calliari ha dato filo da torcere alle due avversarie, tant'è che era partita in testa.

Il primo in assoluto a tagliare il traguardo, visto che i dinamici organizzatori dello sci club Alpin Go Val Rendena, avevano deciso di far partire tutte le categorie alle ore 19 da quattro percorsi diversi, ma con un unico arrivo in cima al Doss del Sabion, è stato però il giovane talento Davide Magnini del Brenta Team, che ha vinto con autorità la categoria cadetti con il tempo di 22 minuti e 22 secondi (450 metri di dislivello), precedendo Gabriele Leonardi e Alessio Maffei, mentre fra gli junior (tracciato di 570 metri di dislivello) il successo ha arriso a Valentino Bacca, pure lui del Brenta Team così come alfiere del team giovanile del Comitato Trentino Fisi, primo con la prestazione di 30'56”. Alle sue spalle Michele Leonardi, a quasi 3 minuti, quindi Nicola Brida. Nelle altre due gare giovanili affermazioni per Elisa Dei Cas davanti a Giulia Pederzolli fra le junior, quindi ad Alissa Micheli fra le cadette.

Infine nella categoria master il più veloce di tutti è risultato Roberto Panizza dell'Adamello Ski Team, che ha fermato il cronometro sul tempo di 53'40”, precedendo il bresciano Massimo Gnutti e Fulvio Giovannini.

Tanti elogi per lo sci club Alpin Go Val Rendena, che fra poche settimane dovrà rimettersi nuovamente in gioco per organizzare la decima edizione della Ski Alp Val Rendena, gara nazionale valida anche per la Coppa delle Dolomiti in calendario per domenica 2 marzo, con il prologo del 28 febbraio con la Dolomitica sprint.

LE CLASSIFICHE

http://www.pegasomedia.it/comunicatistampa/10/14/all/raduno_vertical_dos...

http://www.pegasomedia.it/comunicatistampa/10/14/all/vertical_doss_fisi.pdf

Vertical Doss 2014

0
0
Autore
Autore: 
Pegasomedia

1100 iscritti giovedì 16 gennaio al Vertical Doss
Sfida fra Capelletti, Salvadori, Martini e Zulian

Giovedì 16 gennaio il Doss del Sabion si illuminerà in occasione della prima edizione del «Vertical Doss», competizione nazionale Fisi di sci alpinismo intitolato a Toni Masè, apprezzato presidente delle Funivie Pinzolo per tanti anni. La competizione si annuncia davvero di assoluto livello, sia per il lavoro organizzativo allestito dai dinamici soci dello Sci club Alpin Go Val Rendena, sia soprattutto per il numero di partecipanti in gara, visto che fra competizione Fisi, raduno per amatori e competizione per ciaspole, è stato raggiunto il tetto dei 1100 iscritti. Un vero e proprio record.

In fatto di partecipanti, esclusi gli atleti della nazionale che sono in viaggio per la prima di Coppa del Mondo a Verbier, la starting list si annuncia di assoluto livello, vista la presenza di Alex Salvadori, Daniele Cappelletti, Thomas Martini ed Ivo Zulian, mentre in campo femminile si annuncia una sfida fra Orietta Calliari e Federica Osler. Ma sono pure previste le categorie giovanili cadetti e juniores, fra le quali spiccano fra gli iscritti i due portacolori del team giovanile del Comitato Trentino Fisi Elisa Dei Cas e Gabriele Leonardi.

E' dunque tutto pronto sulla montagna di Pinzolo per ospitare questa prima edizione che ha già abbattuto tutti i primati in fatto di partecipanti che si presenta in un contesto paesaggistico decisamente invernale viste le nevicate dei giorni scorsi. E proprio per le copiose nevicate gli organizzatori hanno deciso, per garantire la sicurezza degli atleti anche in seguito all'inserimento di un tratto di percorso tecnico, di prevedere l'utilizzo di Artva e sonda, oltre ai ramponi e lampada frontale.

Il Doss del Sabion è dunque pronto per diventare un vero e proprio stadio dello sci alpinismo e per l'occasione tutto il tracciato sarà illuminato con le fiaccole. Un percorso che è davvero particolare, con un'unica zona d'arrivo in cima alla montagna, ma con partenze diverse. Tutti i concorrenti raggiungeranno la partenza, che prevede percorsi di varia lunghezza in base alle categorie e l'inserimento di un tratto tecnico da affrontare con i ramponi, con l'impianto telecabina Tulot, in località Malga Cioca. Luogo da dove prenderà il via la sfida riservata ai cadetti e junior femminile (450 metri di dislivello), mentre per le categorie junior maschile, senior e master femminile lo start è fissato al rifugio Prà Rodont (dislivello 570 metri), quindi per i senior e master maschili in località Pian della Rigoza (dislivello 1000 metri). Tre partenze in luoghi diversi all'identico orario delle ore 19 e l'arrivo per tutti al rifugio Doss del Sabion. I non agonisti avranno poi la possibilità di cimentarsi sul tracciato più breve con il raduno aperto a tutti, compresa la categoria riservata alle ciaspole.

Grazie alla sensibilità delle Funivie Pinzolo anche chi non parteciperà alle competizioni potrà recarsi in quota per fare il tifo e per poter ammirare il plotone di sci alpinisti che si sfideranno lungo il tracciato illuminato. E’ infatti prevista la risalita con la telecabinovia Tulot e la discesa gratuita (senza sci) per il pubblico. E' poi previsto il pranzo in quota e la chiusura dell'evento, verso le 22.30, presso il Paladolomiti di Pinzolo, con premiazioni, musica, foto e video della gara a partire dalle 22.30.

Arrampicata su ghiaccio: sale l'attesa in vista della coppa del mondo di Corvara in Val Passiria

0
0
Autore
Autore: 
Cometa PRess

Nel weekend del 9 febbraio, la Val Passiria tornerà ad ospitare sulla parete ghiacciata di Corvara l’atteso appuntamento con la Coppa del Mondo. In gara i migliori specialisti della spettacolare disciplina, che si daranno battaglia nelle due specialità: lead (difficoltà) e speed (velocità). In palio, punti preziosi per la classifica di Coppa del Mondo.

Il conto alla rovescia è ufficialmente partito. Dopo la fortunata inaugurazione dello scorso anno, l’UIAA Ice Climbing World Cup torna in Alto Adige. Dal 7 al 9 febbraio, fari puntati sulla torre di ghiaccio di Corvara in Val Passiria, per la seconda avventura di Coppa del Mondo. Tutto è pronto per ospitare i migliori interpreti della disciplina. Uno spettacolo nello spettacolo dunque, perché da quest’anno, a Corvara, la grande novità sarà rappresentata anche e soprattutto dal nuovo scenario che andrà ad accogliere la carovana di atleti. Da fine dicembre, infatti, è pronto ed operativo il nuovo centro polifunzionale: una struttura molto attesa, che completa l’intera area, rendendola più moderna, anche e soprattutto in vista del grande appuntamento con i Mondiali, programmati in Val Passiria nel 2015.
“Le condizioni sono ideali e tutto è pronto per dare inizio a un nuovo importante ciclo – dice il presidente del comitato organizzatore, Reinhard Graf – c’è attesa per queste giornate e soprattutto per fruire della nuova base logistica, che darà ulteriore lustro all’evento oltre che rappresentare un punto di svolta importante, in vista dei Mondiali 2015”.

Gli organizzatori, che potranno avvalersi della preziosa collaborazione dell’Alpenverein dell’Alto Adige, hanno preparato un programma ricco di iniziative collaterali. Si parte ufficialmente con la manifestazione di apertura, in programma venerdì 7 febbraio nella splendida e suggestiva cornice di Piazza delle Terme, a Merano. Nella stessa mattinata, sarà disponibile, per curiosi ad appassionati, la torre ghiacciata mobile. Un modo per scoprire da vicino il fascino di questo sport, praticandolo in prima persona, con l’ausilio di esperti e istruttori.

130 CLIMBER DI VENTI NAZIONI ATTESI IN VAL PASSIRIA
I veri protagonisti saranno loro: gli atleti. Saranno 130, in rappresentanza di 20 nazioni, coloro che daranno il via alla due giorni di Coppa del Mondo, sotto gli occhi attenti e curiosi di tanti spettatori, stimati in circa duemila. Il via alle gare è programmato per sabato 8 febbraio: nella mattinata si inizia di gran carriera con le qualificazioni della prova di difficoltà, la sera, alle 20, chiusura in bellezza con le finali della specialità velocità. Il giorno seguente, domenica 9 febbraio, ultima giornata di competizione, con le semifinali (ore 08.30) e la finale (ore 13) nella specialità difficoltà.

COM’È ANDATA UN ANNO FA
Lo scorso anno a Corvara, la torre ricoperta di ghiaccio ha incoronato coloro che alla vigilia vestivano i panni dei favoriti. Nella prova di difficoltà si è imposto il russo Maxim Tomilov, davanti al coreano, campione della classifica generale di Coppa del Mondo Hee Yong Park. Terzo posto per un altro russo, Alexey Tomilov, fratello del vincitore e campione del mondo in questa disciplina. Tra le donne, festa altoatesina, con il successo della meranese Angelika Rainer, fresca in quell’occasione di un altro titolo, il terzo in carriera, di campionessa del mondo. Rainer ha avuto la meglio sulla coreana Woon Seon Shin, seguita da quella che sarebbe divenuta la vincitrice della Coppa del Mondo, la russa Maria Tolokonina. Per quanto concerne la prova di velocità, a Corvara è stata la Russia a festeggiare una raffica di successi: in campo maschile tutti ricordano ancora l’acuto di Pavel Gulyaev, tra le donne vittoria per Maria Krasavina.
Tra meno di un mese nuovi verdetti e una certezza, fin da subito: a Corvara sarà ancora spettacolo allo stato puro.

Per tutte le informazioni sulla manifestazione a Corvara in Val Passiria: www.eisklettern.it
La nostra pagina facebook: www.facebook.com/eisturm.rabenstein

Torgnon Skirace 2013

0
0

Sulle nevi valdostane di Torgnon il 14 e 15 dicembre si assegneranno i titoli italiani Vertical e Staffetta.

Lo Sci Club Torgnon in collaborazione con il Comitato Fisi-Asiva, con il supporto tecnico della Guardia di Finanza di Cervinia e del Corpo Forestale Valdostano, con il patrocinio della Regione Valle d’Aosta e del Comune di Torgnon, organizza il 14 e 15 dicembre 2013 la “ 3° edizione del Torgnon Trofeo Ski Race”.
La terza edizione sarà valida come Campionato Italiano Vertical e Staffetta. La gara di sola salita, circa 700 metri di dislivello per le categorie Senior M/F, Espoir M/F e Junior M, e 450 metri di dislivello per le categorie Junior F e Cadetti, partirà da Plan Prorion sabato 14 dicembre alle ore 15. Primi a partire saranno i concorrenti delle categorie più giovani, mentre alle 15.30 prenderanno il via tutti gli altri atleti.
Domenica mattina a Mongnod alle ore 8.45 partiranno le staffette giovani, i senior inizieranno a gareggiare alle ore 10.15.
I briefing tecnici di entrambe le gare si terranno sabato pomeriggio, alle ore 13.30 nella palestra di Torgnon saranno illustrate le caratteristiche della prova Vertical, mentre alle ore 19 sarà la volta delle indicazioni per le prove della Staffetta.
Le iscrizioni possono essere inviate direttamente on-line dal sito www.torgnonskirace.it, tramite e-mail all’indirizzo sciclubtorgnon@alice.it oppure via fax al n. 0166-540963. Le iscrizione si considereranno valide solo se accompagnate dal modello 61 della Fisi, firmato e timbrato dal presidente della propria società.
Per eventuali altre informazioni rivolgersi allo Sci Club Torgnon ai numeri: 335-8229990 (Danilo), 347-3200152 (Tony).
L’iscrizione dà diritto ai concorrenti del pacco gara e di fruire dei servizi di ristoro.
La premiazione del Vertical si svolgerà in piazza Frutaz il 14 dicembre alle ore 18, i vincitori delle staffette saranno premiati alle ore 14.30 di domenica 15 dicembre. A ogni concorrente verrà assegnato un premio di partecipazione.

3° Trail degli Eroi - la gara

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Giovanelli e Borzani vincono un'edizione epica

Oltre 400 “Eroi” hanno sfidato Giove Pluvio lungo i sentieri del Monte Grappa. Nicola Giovanelli bissa il successo dello scorso anno. Tra le donne successo di Lisa Borzani.

Questa mattina alle prime luci dell’alba oltre 400 temerari hanno sfidato il meteo avverso avventurandosi tra i sentieri del Monte Grappa, tristemente famosi per le cruente battaglie della Prima Guerra Mondiale. Il Trail degli Eroi ha un percorso di 46 chilometri con oltre 2500 metri di dislivello positivo.
La partenza è stata data sotto a una pioggia battente alle ore 6 puntuali dall’Antica Abbazia di Semonzo del Grappa, quando ancora il sole non aveva fatto la sua apparizione. Nella prima salita il ritmo è stato scandito da Giovanelli e Zanatta, poco dietro salivano Caverzan e Toscan. Stefano Ruzza navigava tra la quinta e settima posizione.
I due battistrada si sono dati il cambio regolarmente lasciando che i primi raggi di sole illuminassero il sentiero che saliva verso il Sacrario Militare di Cima Grappa. Giovanelli è transitato per primo il GMP posizionato al termine della scalinata dell’Ossario.
In campo femminile Lisa Borzani sin dalle prime fasi ha preso il comando della gara, alle sue spalle, staccate di oltre dieci minuti c’erano Isabella Lucchini e Sara Spoladore.
Passato il punto di controllo del Finestron, Giovanelli prova ad aumentare il ritmo cercando di staccare Zanatta, intanto dalle retrovie recuperava posizioni preziose Stefano Ruzza.
Ruzza in discesa lascia andare le gambe ritrovandosi a ridosso di Zanatta, poco dopo guadagna la seconda posizione che mantiene sino al traguardo. Nicola Giovanelli taglia il traguardo a mani alzate con il tempo di 4:26’27’’, Ruzza arriva all’Antica Abbazia con quasi dieci minuti di ritardo, Zanatta completa il podio in 4:37’23’’.
Tra le donne Lisa Borzani ferma il cronometro in 5:41’36’’, la Lucchini è seconda con 5:54’09’’. In terza posizione si conferma Sara Spoladore in 6:10’35’’.
«Questa terza edizione – ha detto Davide Zanetti, coordinatore del Trail degli Eroi – è stata davvero epica, devo fare i complimenti a tutti gli atleti, ma soprattutto a tutti i volontari che sono stati molte ore sotto alla pioggia. Speriamo che la quarta edizione sia più fortunata».
«Scarpa, - ha detto Davide Parisotto, intervenuto alle premiazioni – è entrata nel mondo del Trail Running perché crede nei valori di questa disciplina outdoor. I concorrenti vivono senza nessun filtro la natura e la montagna, lasciando nessuna traccia del proprio passaggio. Oggi abbiamo avuto la prova della forza dei trailers: in condizioni meteo quasi estreme tutti i concorrenti hanno tagliato il traguardo con il sorriso. Questo vale più di una vittoria».

Classifica Maschile
1. Giovanelli Nicola - Team La Sportiva, 04:26:27;
2. Ruzza Stefano - Team Vibram, 04:36:23;
3. Zanatta Andrea - Asd Playlife Sports Runners, 04:37:23.

Classifica Femminile
1. Borzani Lisa - La Fuma Team Italia, 05:41:36;
2. Lucchini Isabella 05:54:09;
3. Spoladore Sara - Gs Schio Bike Valli Sport, 06:10:35.

Tor des Geants 2013 - quarto giorno

1
0

Iker Karrera è il re del Tor des Géants® 2013

Iker Karrera entra nell’Olimpo del Tor des Géants®, l’endurance trail più duro al mondo. Questa mattina, alle ore 8.21, il runner basco ha concluso la sua fantastica cavalcata solitaria lungo i 330 chilometri di percorso, tagliando il traguardo di Courmayeur con il tempo record di 70h 4’ 15’’. Quasi 6 ore in meno rispetto a Oscar Perez che vinse l’edizione 2012 del Tor giungendo al traguardo alle 13.56.

Secondo, dietro a Karrera c’è proprio Oscar Perez che ha fermato il cronometro sulle 70h e 29’, appena 25 minuti dopo il vincitore, migliorando quindi di molto il suo personale. Ad interrompere il dominio spagnolo l’italiano Franco Collè, giunto terzo a Courmayeur alle ore 10.22. Il valdostano sale quindi sul terzo gradino del podio, dopo una gara splendida che lo ha visto per un momento anche in testa alla competizione. Complessivamente, durante l’intera gara Karrera si è fermato nelle basi vita del percorso per 2h e 57’, Perez 3h 20’ e Collè 4h 50’.

Sul traguardo dopo aver abbracciato la moglie Idoie che lo ha assistito per tutta la gara, Iker Karrera, ha festeggiato con sobrietà la sua incredibile impresa ricordando con affetto e commozione il runner cinese deceduto, Yuan Yang. Per omaggiare lo sfortunato atleta asiatico l’organizzazione ha appeso al traguardo un manifesto con il numero di pettorale di Yang, il 1040, dove i concorrenti che arriveranno lasceranno un loro ricordo e una dedica. Oscar Perez ha lasciato questo messaggio: “Il Tor è tanto grande come lo eri tu”.

Oggi pomeriggio a Courmayeur è atteso l’arrivo di Lionel Trivel che alle 13.21 è passato al Rifugio Bonatti in quarta posizione. Dietro di lui Patrick Boahard, Marco Zanchi e Nickademus Hollon. Alle 14 i primi trenta concorrenti si trovano negli ultimi 50 km del percorso di gara, nel tratto Ollomont – Courmayeur. Il fondo del gruppo è invece al Lago Vargno, subito dopo la base vita di Donnas. Per quanto riguarda la testa della classifica femminile, ancora al comando Francesca Canepa che alle 13.22 è uscita da Ollomont. Ad inseguire ancora molto vicina Nerea Martinez, più staccata Emanuela Tonetti e Giuliana Arrigoni. L’arrivo delle prime donne è attesa all’una di domani mattina.

Il Tor des Géants® dà i numeri: carta d’identità della corsa
330 km (200 miglia)
24 000 m di dislivello positivo
150 h totali (7 giorni, 6 notti e 6 ore)
75h56 minuti il miglior tempo (Oscar Perez – 2012)
Oltre 600 i posti disponibili
7 basi vita
43 punti di rifornimento
33 comuni attraversati
25 colli a oltre 2000 metri di altitudine
14 rifugi alpini
30 laghi alpini
1 parco nazionale
1 parco regionale

Edizione 2013
742 iscritti
87 donne
44 wild card
42 nazioni coinvolte dai 5 continenti
12 nazioni alla prima partecipazione (Andorra; Finlandia; Madagascar; Malesia; Messico; Nuova Caledonia; Perù; Russia; Singapore; Slovacchia; Ungheria; Venezuela)
1500 volontari
_Audience
7.655 fan su Facebook
2.412 follower su Twitter
114.412 visualizzazioni totali su You Tube

ORGANIZZAZIONE TOR DES GEANTS®
VDA Trailers ssdrl - Courmayeur (AO)
Referente stampa - Marco Xausa : marco.xausa@gmail.com

UFFICIO STAMPA TOR DES GEANTS® _ OMNIA RELATIONS
OMNIA Factory _ T. + 39 051 6939166_6939129
OMNIA Lab _ T. + 39 051 261449
Silvia Basso, silvia.basso@omniarelations.com, M. +39 349 8689945
Alessandra Iozzia, alessandra.iozzia@omniarelations.com,
Marcello Pierdicchi, marcello.pierdicchi@omniarelations.com
www.omniarelations.com

Follow us! #Tor13

Tor des Geants 2013 - terzo giorno

0
0
Autore
Autore: 
Omnia Relations
Foto: 
Iker Karrera - Photocredit Pietro Celesia

Iker Karrera a tempo di record

Alle 14.54 Iker Karrera è arrivato al rifugio Cuney. Lo scorso anno Oscar Perez, vincitore del Tor2012, arrivò nello stesso punto alle 18.15. Il runner spagnolo ha percorso 257 chilometri ed è a soli 73 km dall’arrivo. Tenendo questo ritmo lo spagnolo potrebbe giungere sul traguardo di Courmayeur nelle prima ore del mattino di mercoledì, frantumando il record della gara.

Lo insegue Franco Collè che questa mattina è uscito dalla base vita di Valtournenche alle 11.12, seguito da Oscar Perez uscito alle 12.17, Patrick Boahard, Lionel Trivel e Marco Zanchi. Tra le donne, al ristoro dell’Alpenzu la Martinez aveva un vantaggio di 1h e 20 minuti sulla Canepa.


Buongiorno Tor, al via la terza giornata

Passata la seconda notte di gara, nella terza giornata del Tor des Géants® 2013 prosegue inarrestabile la marcia solitaria di Iker Karrera verso il traguardo di Courmayeur. Questa mattina il runner spagnolo è arrivato alla base vita di Valtournenche (236 km) alle 9.30. Dietro di lui con circa 1h di distacco, Franco Collè atleta di casa che continua la sua splendida corsa. Terzo il francese Lionel Trivel.

Alla base vita di Gressoney St-Jean (200 km) gli altri concorrenti arrivati sono stati, nell’ordine: Oscar Perez, Patrick Boahard, Marco Zanchi, Nickademus Hollon, Laurent Gueraud, Pablo Criado Toca, Masahiro Ono, Giancarlo Annovazzi. Nerea Martinez, Giuseppe Grange, Jean Nicolas Martin, Roberto Beretta. In testa alla classifica femminile la spagnola Nerea Martinez (12esima assoluta) ha quindi scavalcato Francesca Canepa (17esima assoluta). Terza Emanuela Tonetti.

Al momento si registrano 177 ritiri. Ancora 529 gli atleti in gara. Tra i top runner che hanno abbandonato la corsa ci sono: Gregoire Millet secondo al Tor 2012, Christophe Le Saux. Sonia Glarey, Carles Rossel Falco e Julia Bonmata Arnau. Gli atleti in coda questa mattina alle ore 10.30 circa stavano affrontando il tratto di percorso che da Sassa porta al rifugio Coda, a circa metà gara. La prossima barriera oraria, mercoledì mattina alle ore 2.00 a Donnas.

Il Tor des Géants® dà i numeri: carta d’identità della corsa
330 km (200 miglia)
24 000 m di dislivello positivo
150 h totali (7 giorni, 6 notti e 6 ore)
75h56 minuti il miglior tempo (Oscar Perez – 2012)
Oltre 600 i posti disponibili
7 basi vita
43 punti di rifornimento
33 comuni attraversati
25 colli a oltre 2000 metri di altitudine
14 rifugi alpini
30 laghi alpini
1 parco nazionale
1 parco regionale

Edizione 2013
742 iscritti
87 donne
44 wild card
42 nazioni coinvolte dai 5 continenti
12 nazioni alla prima partecipazione (Andorra; Finlandia; Madagascar; Malesia; Messico; Nuova Caledonia; Perù; Russia; Singapore; Slovacchia; Ungheria; Venezuela)
1500 volontari
_Audience
7.655 fan su Facebook
2.412 follower su Twitter
114.412 visualizzazioni totali su You Tube

ORGANIZZAZIONE TOR DES GEANTS®
VDA Trailers ssdrl - Courmayeur (AO)
Referente stampa - Marco Xausa : marco.xausa@gmail.com

UFFICIO STAMPA TOR DES GEANTS® _ OMNIA RELATIONS
OMNIA Factory _ T. + 39 051 6939166_6939129
OMNIA Lab _ T. + 39 051 261449
Silvia Basso, silvia.basso@omniarelations.com, M. +39 349 8689945
Alessandra Iozzia, alessandra.iozzia@omniarelations.com,
Marcello Pierdicchi, marcello.pierdicchi@omniarelations.com
www.omniarelations.com

Follow us! #Tor13

Tor des Geants 2013 - primo giorno

0
0
Autore
Autore: 
Omnia Relations
Foto: 
tdg2013 partenza foto enrico romanzi

PILLOLE DI TOR | DAY 1

LA PARTENZA DA COURMAYEUR E I PRIMI KM DI GARA

Al rifugio Deffeyes subito avanti Karrera, seguito da Collé e Le Saux.

Karrera, Collé e Le Saux, questo il terzetto al comando della gara, al passaggio del Rifugio Deffeyes (2.500 metri), dopo 26,7 km dalla partenza. Lo spagnolo Iker Karrera, favorito numero uno alla vittoria finale, esce quindi subito allo scoperto imponendo un ritmo elevato alla gara. Dietro di lui, a poca distanza il valdostano Franco Collé e il francese Christophe Le Saux che era transitato primo a la Thuile. Più staccati gli altri concorrenti come Gazzola, Voeffray, Perez e Brunot. La testa della corsa femminile vede prima l’italiana Sonia Glarey davanti a Francesca Canepa. Intanto è ufficiale il numero dei partecipanti al Tor des Geants 2013: sono 709 gli atleti che questa mattina sono partiti da Courmayeur. Le condizioni meteorologiche sono leggermente migliorate dopo un avvio sotto la pioggia battente. Tanta gente a seguire il Tor lungo il percorso.

Questa mattina una folla in festa per la partenza dei runner

La grande avventura del Tor è ufficialmente iniziata. Migliaia di persone, in piazza Brocherel, a Courmayeur, hanno salutato con grande entusiasmo la partenza della grande corsa, incuranti della pioggia, che poco dopo ha ceduto il passo a un timido sole. Un tripudio di colori ha accolto più di 700 atleti, tra striscioni, cartelloni e decine di bandierine di ogni Paese.

Ha inizio una grande sfida internazionale, capace di riunire tutto il mondo ai piedi delle Alpi. Il clima di festa ha contagiato abitanti, atleti, volontari, famiglie, turisti, tutti felici di augurare buon viaggio ai partenti. I bambini di Courmayeur, visibilmente emozionati, hanno salutato gli eroi del Tor in tutte le lingue, come per regalare un abbraccio collettivo a tutti i partenti.

Musica e applausi hanno scandito i minuti prima del via, anche grazie agli eccellenti speaker, che hanno dato vita ad uno spettacolo nello spettacolo. L’animazione trascinante ha coinvolto direttamente i top runner, gli atleti su cui sono puntati tutti i riflettori, coloro che potranno ambire al podio. I favoriti della gara si sono prestati ad una simpatica passerella, quasi un rito scaramantico prima della partenza, percorrendo un breve tratto tra gli applausi e le acclamazioni, uniti dal desiderio di partecipare tutti insieme a un grande viaggio attorno la Valle d’Aosta.

Assieme a tutti gli altri corridori, condivideranno un’esperienza di immersione totale nella natura, un’esplorazione dei propri limiti fisici e mentali. Un’avventura che tutti potremo seguire in diretta attraverso il sito ufficiale, i social dedicati, i blog, la web tv, le radio e tutti i numerosi canali di comunicazione che ci terranno in contatto con i nostri “giganti”. In bocca al lupo!

Ieri pomeriggio al Jardin de l’Ange tutta l’emozione della vigilia

Ieri pomeriggio Jardin de l’Ange traboccante di pubblico, atleti e giornalisti da tutto il mondo per la consegna ufficiale dei pettorale agli atleti Top del Tor des Geants 2013. Nel salotto di Courmayeur si è respirata l’atmosfera delle grandi occasioni e la tensione della vigilia di una gara temuta da tutti i concorrenti per la sua durezza. Volti tirati e bocche cucite tra gli atleti presenti. Poche le dichiarazioni rilasciate e zero pronostici.

Il campione spagnolo, Iker Karrera, indicato dai più come il favorito numero uno alla vittoria finale, non si è sbilanciato: “Tutti possono vincere questa gara che è imprevedibile. Fino all’ultimo metro bisognerà guardarsi alle spalle. Io sto bene, anche se sento tutta l’emozione della prima volta al Tor”. Chi invece conosce bene questa competizione è il suo connazionale,

Oscar Perez, che quest’anno deve difendere il titolo conquistato nel 2012: “Ripetersi è sempre difficile. Le condizioni meteorologiche potrebbero condizionare la gara soprattutto nella prima parte del percorso.”. Molto emozionato anche Bruno Brunod, campione mondiale nello skyrunning negli anni ’90, alla sua prima esperienza su questa lunga distanza.

Altro atleta valdostano favorito è Franco Collè che spera di migliorarsi rispetto allo scorso anno e di fare bella figura di fronte ai tanti amici che incontrerà lungo il percorso. Tra le donne Francesca Canepa, vincitrice nel 2012 confessa di sentire molto la pressione di questa gara: “Non amo essere la favorita perché non sono molto brava a gestire lo stress della vigilia. Spero di non avere problemi fisici”.

Il Tor des Géants® dà i numeri: carta d’identità della corsa
330 km (200 miglia)
24 000 m di dislivello positivo
150 h totali (7 giorni, 6 notti e 6 ore)
75h56 minuti il miglior tempo (Oscar Perez – 2012)
Oltre 600 i posti disponibili
7 basi vita
43 punti di rifornimento
33 comuni attraversati
25 colli a oltre 2000 metri di altitudine
14 rifugi alpini
30 laghi alpini
1 parco nazionale
1 parco regionale

Edizione 2013
742 iscritti
87 donne
44 wild card
42 nazioni coinvolte dai 5 continenti
12 nazioni alla prima partecipazione (Andorra; Finlandia; Madagascar; Malesia; Messico; Nuova Caledonia; Perù; Russia; Singapore; Slovacchia; Ungheria; Venezuela)
1500 volontari
_Audience
7.655 fan su Facebook
2.412 follower su Twitter
114.412 visualizzazioni totali su You Tube

ORGANIZZAZIONE TOR DES GEANTS®
VDA Trailers ssdrl - Courmayeur (AO)
Referente stampa - Marco Xausa : marco.xausa@gmail.com

UFFICIO STAMPA TOR DES GEANTS® _ OMNIA RELATIONS
OMNIA Factory _ T. + 39 051 6939166_6939129
OMNIA Lab _ T. + 39 051 261449
Silvia Basso, silvia.basso@omniarelations.com, M. +39 349 8689945
Alessandra Iozzia, alessandra.iozzia@omniarelations.com,
Marcello Pierdicchi, marcello.pierdicchi@omniarelations.com
www.omniarelations.com

Follow us! #Tor13

13ma GranParadisoBike

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

FRUET ASPETTA LAMASTRA, MA …VINCE GRANPARADISOBIKE DA INCORNICIARE

  • Gran bella gara a Cogne, in Valle d’Aosta, col successo al femminile di Serena Calvetti
  • I due della Carraro si contendono il successo, terzo Pesse. Lamastra vince la combinata
  • La gara breve di 20 km vinta dai valdostani Aresca e Berta
  • La GranParadisoBike era prova del circuito Alpine Pearls MTB Cup

The North Face® Lavaredo Ultra Trail 2013

1
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Riccardo Selvatico

Il francese Sebastien Spehler vince a sorpresa la The North Face® Lavaredo Ultra Trail, nelle donne dominio della canadese Cheryl Beatty. Nella Cortina Trail vincono Oliver Utting e Kasia Zajac.

Il giovanissimo Sebastien Spehler dopo essere stato in terza posizione sino a poco oltre metà gara si è trovato in testa perché gli americani del Team The North Face®, Mike Wolfe e Mike Foote, vedendo la segnaletica del percorso originale, nascosta inizialmente dalla neve, ma che poco prima del loro passaggio con il calore del sole ha iniziato ad affiorare, hanno proseguito verso le Tre Cime di Lavaredo invece di girare verso la discesa della Val Rienza. Questo deviazione non voluta, anche se presa molto sportivamente dai due americani, ha fatto sfumare ogni loro sogno di vittoria.
Questa mattina la conca di Cortina d'Ampezzo si è svegliata sotto un cielo terso, senza nuvole, ma con una temperatura tutt'altro che estiva, addirittura in quota la temperatura minima registrata è stata di -6°. Dopo il cambiamento di programma e di percorso, reso ufficiale venerdì sera durante il briefing tecnico, la partenza della The North Face® Lavaredo Ultra Trail è stata data alle ore 8, mentre la Cortina Trail è partita un'ora più tardi.
La neve scesa nella notte tra giovedì e venerdì, circa 30 centimetri oltre i 2000 metri di quota, non ha permesso il passaggio nelle zone delle Tre Cime di Lavaredo, della Val Travenanzes, delle Cinque Torri, del Passo Giau e della Croda Rossa. Gli organizzatori, pensando in primo luogo alla sicurezza degli atleti e delle centinaia di volontari impegnati lungo il percorso, hanno deciso di far disputare entrambe le gare sui percorsi alternativi, 86 chilometri e 3540 metri di dislivello per la The North Face® Lavaredo Ultra Trail e 46,5 chilometri e 1980 metri di dislivello per la Cortina Trail.
Il francese Spehler, dopo il passaggio del Lago di Landro, incredulo della propria posizione, ha cercato di correre seguendo il proprio ritmo lasciando agli inseguitori solo il gusto di giocarsi il secondo e terzo posto.
Mike Wolfe, autore di un recupero impressionate, ha superato lungo la discesa finale dopo il Lago Ghedina Ivan Geronazzo che già sperava di salire sul secondo gradino del podio.
Sebastien Spehler ha chiuso la The North Face® Lavaredo Ultra Trail con il tempo di 7:39:35, Wolfe si è classificato secondo con 8:13:47 mentre Ivan Geronazzo è arrivato terzo a soli 28 secondi dalla seconda posizione. In quarta posizione si è classificato Stefano Trisconi, terzo fino a metà gara. Mike Foote ha chiuso in quinta posizione.
In campo femminile la canadese Cheryl Beatty ha dominato la competizione sin dalle prime fasi di gara; dietro di lei la vicentina Federica Boifava e l'inglese Lizzie Wraith. La canadese, arrivata raggiante al traguardo, ha percorso gli 85 chilometri in 9.31.09, la Boifava è arrivata seconda in 9.54.56 e Lizzie Wraith terza in 9.57.14.
Per quanto riguarda la prova più corta, la Cortina Trail, in campo maschile ha vinto Oliver Utting, mentre tra le donne è salito sul gradino più alto del podio Kasia Zajac. Utting ha chiuso la Cortina Trail in 4:02:21, la Zajac ha tagliato il traguardo con 5:05:03.
A Cortina d'Ampezzo, nel salotto del Corso Italia, mentre le ombre si stanno allungando per il sole che scende dietro Passo Giau, gli arrivi di entrambe le gare continuano a susseguirsi nel pieno spirito trail con applausi ed emozioni per tutti i concorrenti.

The North Face® Lavaredo Ultra Trail Maschile
1. Sebastien Spehler (FRA) 7:39:35
2. Mike Wolfe 8:13:47 (USA)
3. Ivan Geronazzo (ITA) 8:14:15

The North Face® Lavaredo Ultra Trail Femminile

1. Cheryl Beatty (CAN) 9.31.09
2. Federica Boifava (ITA) 9.54.56
3. Lizzie Wraith (GBR) 9.57.14

Classifica Cortina Trail maschile
1. Oliver Utting 4.02.21
2. Csaba Nemeth 4.03.21
3. Manuel Speranza 4.05.27

Classifica Cortina Trail femminile
1. Kasia Zajac 5:05:03
2. Rosanna Tavana 05.09.33
3. Sylvaine Cussot 05.10.43

Orobie Vertical 2013: De Gasperi da record

0
0
Autore
Autore: 
Cometa PRess

Finalmente dopo giorni di maltempo, la pioggia si è fermata sulle Orobie e non poteva scegliere di farlo in una giornata migliore di oggi, 2 giugno, festa della Repubblica Italiana, ma per gli skyrunners molto di più: Orobie Vertical.

International Skyrace Valmalenco Poschiavo 2013

0
0
Autore
Autore: 
Maurizio Torri

“Ancora qualche giorno per iscriversi alla spettacolare gara sui sentieri dei contrabbandieri”

Ora è ufficiale, le iscrizioni alla terza tappa del prestigioso circuito “La Sportiva Gore-Tex Mountain Running Cup”, in programma per domenica 09 giugno, sono state prorogate sino a giovedì alle ore 12. A dare la notizia è stato il direttore gara Gianmario Nana che, nel contempo, ha voluto assicurare gli atleti sulle condizioni del percorso dopo le ultime nevicate in quota: «Questa pazza primavera ci ha procurato qualche grattacapo, ma le condizioni del valico al Passo di Campagneda sono in linea con quelle già viste anni addietro – ha esordito -. In questi giorni abbiamo monitorato la situazione e, in base agli ultimi sopralluoghi, vi posso anticipare che si troverà neve solo nell’ultimo km di salita e nei primi due di discesa. Neve dal fondo consolidato che non dovrebbe creare grossi grattacapi ai concorrenti».

Già, i concorrenti…. Pensando agli indecisi, il comitato organizzatore italo svizzero ha optato per una proroga: «La pioggia e il freddo di questo maggio atipico non concilia certo con la voglia di sky – ha continuato Nana -, ma vi posso assicurare che domenica 09 giugno sarà una grande giornata di sport su entrambi i tracciati: da 31 e 16km. Non perdete quindi l’occasione e contattate la nostra segreteria entro non oltre le 12 di giovedì».

Tra coloro che da tempo hanno prenotato un pettorale vi sono due azzurri dal curriculum impeccabile quali Tadei Pivk e Emanuela Brizio. «Lo scorso anno, sotto il diluvio ci hanno fatto gareggiare sul tracciato d’emergenza, sono quindi voluto tornare per avere la possibilità di correre la gara vera, quella di cui ho sentito parlare un gran bene – ha confermato il friulano della scuderia SCOTT/Crazy -. Questo 2013 mi ha regalato grandi soddisfazioni, ultima in ordine di tempo il podio di domenica a Zegama. Ciò che mi piacerebbe è fare bene anche in un palcoscenico internazionale come quello della Valmalenco – Valposchiavo, ma già so che non sarà facile visto il livello eccelso dei miei avversari».

Alle sue parole hanno fatto eco quelle della fortissima campionessa piemontese Emanuela Brizio che, con questa sky ha un feeling speciale: «La Valmalenco Valposchiavo è stata la gara del mio debutto nel mondo delle skyrace. Era il lontano 2004, e ricordo ancora con quale trepidazione aspettavo di partire quel mattino. Io, una sconosciuta in mezzo ai più grandi campioni della disciplina. Poi, la sorpresa di riuscire a "tenere" le altre donne. Il bosco, la salita, il profumo dei pini, l'azzurro meraviglioso della diga ed il panorama che si godeva da lassù.. e la lunga scalinata ricavata nella neve, fino al passo Campagneda. Come dimenticare la discesa a rotta di collo ancora nella neve e giù, giù sino ai boschi poschiavini dove riuscii a passare in testa. Ricordo come fosse oggi l'arrivo con i brividi sulle braccia per l'emozione. Avevo vinto, ed ero incredula! Mai fatta una gara così bella! Tutto questo mi torna in mente quando sento parlare della Valmalenco Valposchiavo... Il fatto poi di varcare un confine correndo, dà sicuramente un fascino aggiunto alla gara. Un valico da superare, come un ostacolo immaginario che puoi e devi vincere».

Ma i due sopracitati campioni non sono i soli big attesi al via di Lanzada. Scorrendo la lista partenti balzano all’occhio anche i seguenti nomi: Stephanie Jimenez, Fulvio Dapit, Oihana Cortazar, Saul Antonio Padua, Robert Krupicka, Mikhail Mamleev, Raffaella Rossi, Daniele Zerboni, Ester Scotti, Luca Carrara, Daniel Wosik, Fabio Bazzana, Nuria Dominguez, Lukas Arquin, Ionut Zinca, Debora Cardone, Daniele Cappelletti, Marino Zanetti, David Lopez Castan, Dani Tristany, Jessed Hernandez, Christian Varesco, Giulia Botti, Michele Tavernaro, Paolo Bert, Paolo Longo, Chiara Gianola…..

Per chi fosse interessato, maggiori informazioni sulla gara le si possono avere visitando il sito internet ufficiale della manifestazione www.international-skyrace.org

Maurizio Torri, Addetto Stampa SkyRace Valmalenco-Valposchiavo

SkyRace Valmalenco-Valposchiavo

c/o Ente Turistico Valposchiavo

CH-7742 Poschiavo

Tel. +41 79 861 34 83

segreteria@international-skyrace.org

www.international-skyrace.org

Colmen Trail 2013

0
0

1° EDIZIONE COLMEN TRAIL
MORBEGNO 14 APRILE 2013

61° Tre Rifugi

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Assegnati i titoli tricolore alla 61^ Tre Rifugi valida anche come prova di Coppa Italia - Trofeo Scarpa. Matteo Eydallin e Damiano Lenzi sono i nuovi Campioni Italiani nella specialità Top Class. In campo femminile c'è la conferma della coppia composta da Gloriana Pellissier ed Elena Nicolini.

Ultratrail MonteRosaWalser

0
0
1° edizione
Autore
Autore: 
Forte di Bard

PRIMA EDIZIONE
SABATO 3 AGOSTO 2013

L’Associazione Forte di Bard comunica il lancio della prima edizione del MonteRosaWalserultraTrail che si terrà nell’alta Valle del Lys, nei territori dei Comuni di Gressoney-Saint-Jean e Gressoney-La-Trinité, in data di Sabato 3 agosto 2013.

MonteRosaWalserultraTrail e Trail
2 percorsi rispettivamente di 50 km di sviluppo con 5300 m di dislivello positivo e di 20km di sviluppo con 1150 m di dislivello positivo
un tracciato disegnato da tre grandi atleti per un percorso UltraTrail di altissimo livello tecnico e molto selettivo nei territori dei Comuni di Gressoney-Saint-Jean e Gressoney-La-Trinité
un percorso Trail impegnativo ma meno selettivo e alla portata di atleti con buon allenamento
un’esperienza alla scoperta del patrimonio ambientale, storico e culturale dei territori valdostani situati alle pendici del massiccio Monte Rosa
l’immersione nella cultura Walser, in una realtà paesaggistica e culturale unica nel suo genere
un’organizzazione orientata a assicurare il massimo livello di assistenza ai trailers

ORGANIZZAZIONE
Ideazione
Associazione Forte di Bard

Partner del progetto
Regione Autonoma Valle d’Aosta
Associazione Forte di Bard
Comune di Gressoney-Saint-Jean
Comune di Gressoney-La-Trinité
Monterosa Ski
CVA S.p.A.
Chambre Valdôtaine

Comitato organizzatore
Gabriele Accornero. Associazione Forte di Bard - Presidente
Luigi Chiavenuto. Sindaco Comune di Gressoney-Saint-Jean
Alessandro Girod. Sindaco Comune di Gressoney-La-Trinité
Marco Lucat. Monterosa Ski
Rappresentante CVA
Rappresentante Chambre
Bruno Brunod. atleta
Franco Collé. atleta
Giancarlo Annovazzi. atleta
Rappresentante Équipe Arc-en-Ciel

L’iniziativa è promossa dall’Associazione FORTE DI BARD www.fortedibard.it (Valle d’Aosta), polo turistico-culturale di eccellenza a livello internazionale. Il Forte di Bard è da sempre molto attento alla promozione del territorio non solo in chiave turistico culturale ma anche a favore di iniziative sportive che promuovano le bellezze ambientali della Valle d’Aosta.
L’organizzazione garantisce lo svolgersi della manifestazione sportiva nel rispetto dei programmi, degli orari e delle esigenze degli atleti. L’organizzazione garantisce inoltre sicurezza lungo il percorso grazie alla presenza in corrispondenza dei ristori di un posto di chiamata di soccorso collegati via radio o via telefono con la direzione di gara. Saranno presenti sul territorio ambulanza, protezione civile e medico. Su ogni pettorale di gara sarà stampato il numero di cellulare del direttore di gara da chiamare in caso bisogno.

AMBIENTE
Lungo l’itinerario, il massiccio del Monte Rosa mostra tutte le sue meravigliose cime apprezzabili da diverse suggestive prospettive. La manifestazione si pone l’obiettivo di mettere in mostra una realtà paesaggistica e culturale sulle Alpi unica nel suo genere.
L’alta Valle del Lys è caratterizzata dalla presenza di una comunità germanofona di origine walser, una minoranza etnico-linguistica che si distingue dalla realtà francofona della Valle d’Aosta sotto gli aspetti culturale, linguistico e architettonico. Numerosi e pregevoli sono gli esempi di architettura rurale che si attraversano lungo entrambi i percorsi di gara.
Sarà inoltre possibile apprezzare il Castel Savoia, un fiabesco maniero dei primi del Novecento le cui torri cuspidate emergono da una fitta foresta sempreverde, luogo di soggiorno privilegiato della Regina Margherita nella prima metà del secolo scorso.

PERCORSI
Il percorso è stato tracciato dagli atleti Bruno Brunod (già campione del Mondo di sky running e membro del Team Forte di Bard), Franco Collé (1° italiano TdG 2012) e Giancarlo Annovazzi (1° italiano TdG 2011) con l’obiettivo di mettere in mostra una realtà paesaggistica e culturale unica sulle Alpi nel suo genere.

L’ULTRA TRAIL si sviluppa per 50 km con un dislivello positivo di 5300 metri e offre ai partecipanti una cornice incomparabile sul Monte Rosa, regno dei 4000 delle Alpi.
Il tracciato più breve, il TRAIL (20 km con 1150 m di dislivello positivo), si sviluppa Anch’esso tra i due comuni di Gressoney e attraversa alcune tra le più belle frazioni walser della zona.

DESCRIZIONE ULTRA TRAIL
Partenza ore 6.30 dal Palazzetto dello sport ‘SPORT HAUS’ di Gressoney-Saint-Jean, struttura situata a quota 1370 m dotata di parcheggi antistanti, servizi igienici, docce, etc. e dove gli atleti riceveranno dallo staff di gara tutte le informazioni utili; prima salita con dislivello di circa 1250 m per raggiungere il Colle Valdobbia e il rifugio Ospizio Sottile (2488 m); superato il colle, un breve passaggio in Piemonte permette di chiudere l’anello sulla dorsale di confine e imboccare il Passo Valdobbiola a quota 2413 m. Segue la discesa lungo tutta la Valdobbiola fino all’amena frazione di Rong a 1499 m dalla quale si prosegue verso nord sempre in sinistra orografica con dolci saliscendi attraversando numerose località di origine walser fino a raggiungere Gressoney-La-Trinité. Dalla località Eselboden a 1637 m di quota si sale di circa 950 m per raggiungere il Lago Gabiet a 2371 m per poi scendere nuovamente lungo il vallone del Moos fino al fondovalle dove sarà localizzato il primo cancello orario (loc. Stafal); qui ci si porta in destra orografica risalendo fino a Sant’Anna, alpeggio situato a 2178 m d’altezza che offre una vista spettacolare sull’intero massiccio del Monte Rosa. Si perde nuovamente quota scendendo verso Gressoney-La-Trinité in destra orografica lungo il torrente Lys fino a risalire dapprima bruscamente poi a mezza costa lungo il sentiero denominato “walser-wäg” ovvero sentiero walser. Qui si attraversano i villaggi di Alpenzù per poi ridiscendere al fondovalle nei pressi della località Tschemenoal da cui si prosegue lungo il ‘sentiero della Regina’ che porta, senza significativi dislivelli, fino al centro di Gressoney-Saint-Jean (2° cancello orario). Da qui si prosegue ancora lungo il sentiero della Regina per poi risalire per un dislivello di circa 800 m lungo il sentiero che porta all’alpeggio di Staller poi al Colle Ranzola a quasi 2200 m di quota, e ancora alla Punta Regina (2385 m). L’ultima discesa dal colle ci porta al Castel Savoia e da qui si raggiunge l’arrivo al palazzetto SPORT HAUS.

DESCRIZIONE TRAIL
Il percorso più breve (lunghezza 20 km; dislivello positivo 1150 m) parte sempre dallo SPORT HAUS però alle ore 08:00 (consegna pettorali, materiale e informazioni: venerdì 2 agosto dalle 11.00 alle 22.00 + sabato 3 agosto prima della partenza dalle ore 6.30 alle 7.30.) Segue in parte lo stesso itinerario dell’ultra trail ma ‘taglia’ i grandi dislivelli (salita al Colle Valdobbia e salita al Gabiet e salita al colle Ranzola). Si tratta quindi di un anello che non raggiunge quote elevatissime (max 1860 m a Gressoney-La-Trinité) ma che forma un anello che attraversa località e paesaggi tra i più suggestivi dell’alta Valle del Lys.

PROGRAMMA
Consegna pettorali di gara con chip a bordo, materiale e informazioni presso lo ‘Sport Haus’ di Gressoney-Saint-Jean (struttura situata in località Tschoarde a quota 1370 m, dotata di parcheggi, servizi igienici, docce, deposito borse…) prevista per venerdì 2 agosto dalle 11:00 alle 22:00 per la prova ULTRA TRAIL, e sabato 3 agosto dalle 6:30 alle 7:30 solo per la prova TRAIL.
Partenza ULTRA TRAIL ore 06:30 di sabato 3 agosto dal Palazzetto dello sport ‘SPORT HAUS’ di Gressoney-Saint-Jean.
Partenza TRAIL ore 8:00 sempre dal palazzetto dello Sport ‘SPORT HAUS’ di Gressoney-Saint-Jean.
Arrivo allo ‘Sport Haus’, accoglienza, dalle 17:00 alle 23:00 premiazioni con musica DJ set e buffet per gli atleti.

REGOLAMENTO

art. 1 Organizzazione
L’Associazione Forte di Bard, senza scopo di lucro, organizza la prima edizione della gara di Ultra Trail Running, corsa in natura su lunga distanza, denominata MonteRosaWalserultraTrail che si svolgerà sabato 3 agosto 2013. 
art. 2 Accettazione del regolamento
Il MonteRosaWalserUltraTrail si svolgerà in conformità al presente regolamento, alle eventuali modifiche ed agli avvisi che saranno pubblicati nel sito web www.monterosawalserultratrail.com
La partecipazione al MonteRosaWalserultraTrail comporta da parte dei concorrenti iscritti l’accettazione senza riserve del presente regolamento, in tutte le sue parti.
I concorrenti sono inoltre tenuti al rispetto del codice della strada, in particolare nei tratti in cui il tracciato attraversa la viabilità ordinaria che non sarà chiusa al traffico veicolare.
Con l’iscrizione ogni concorrente si impegna a rispettare questo Regolamento e libera gli organizzatori da ogni responsabilità civile o penale per qualsiasi eventuale incidente o accidente, per danni a persone o cose a lui derivati o da sé causati, che possano verificarsi durante la manifestazione.
 art. 3 Prova
Corsa a piedi in ambiente naturale che percorre attraverso sentieri, mulattiere e carrarecce le aree dell’alta Valle del Lys in territorio valdostano, alle pendici del Monterosa e con attraversamento di emergenze architettoniche e storiche di cultura Walser. Nelle aree sopra descritte si correranno 2 competizioni:
- MonteRosaWalserultraTrail, percorso di 50 km con dislivello positivo di 5300 metri.
- MonteRosaWalserTrail, percorso di 20 km con dislivello positivo di 1150 metri.
art. 4 Partecipazione
La gara è aperta a tutte le persone, uomini e donne, che abbiano compiuto 18 anni alla data di svolgimento della corsa, in possesso di certificato medico sportivo per l’attività agonistica (D.M. 18.02.1982 tab. B) in corso di validità alla data di svolgimento della corsa e riconosciuto dalla nazione di residenza, indipendentemente dalla loro appartenenza a società o federazioni sportive.
art. 5  Semi-autosufficienza
La gara è in semi-autosufficienza idrica e alimentare. Dei posti di ristoro saranno approvvigionati di cibo ed acqua potabile. In nessun posto di ristoro saranno disponibili i bicchieri di plastica, per bere i corridori devono munirsi di bicchiere o altro contenitore personale adatto all’uso. Ogni corridore dovrà accertarsi di disporre, alla partenza da ogni posto di ristoro, della quantità d’acqua minima prevista come materiale obbligatorio e della sufficiente riserva alimentare che gli saranno necessarie per arrivare nel successivo posto di ristoro. L’assistenza personale è vietata. E’ proibito farsi accompagnare sul percorso da un’altra persona che non sia regolarmente iscritta. Il servizio meteorologico regionale assicurerà l’assistenza meteo.
art. 6 Modalità d’iscrizione
Le iscrizioni si apriranno il 11 marzo 2013 e si chiuderanno il 28 luglio 2013. Oltre tale data sarà unicamente possibile iscriversi il giorno precedente la gara dalle h 11 alle h 22 con contestuale ritiro del pettorale. In ogni caso le iscrizioni verranno comunque chiuse al raggiungimento di 800 iscritti complessivi, indipendentemente se alla prova Ultra Trail o prova Trail.
Nel caso in cui le iscrizioni vengano chiuse per raggiungimento di 800 con largo anticipo è facoltà dell'organizzatore l'istituzione di una lista d'attesa per l'accettazione di ulteriori iscrizioni a fronte di eventuali rinunce.
Le iscrizioni dovranno essere fatte preferibilmente on line con pagamento a mezzo carta di credito attraverso l’apposito link sul sito internet ufficiale della gara www.monterosawalserultratrail.com.
Copia del certificato medico in corso di validità dovrà essere inviata via e-mail all'indirizzo info@monterosawalserultratrail.com, consegnata al punto di iscrizione diretta al Forte di Bard entro il 28 luglio 2013. Unicamente per le iscrizioni nel giorno precedente la gara, copia del certificate medico dovrà essere consegnato contestualmente. Nel caso in cui il concorrente iscritto non fornisca il certificato medico sportivo il pettorale non potrà essere consegnato ed il concorrente non potrà prendere parte alla gara, senza diritto ad alcun rimborso della quota di iscrizione.

art. 7 Quote di iscrizione
Le quote di iscrizione sono le seguenti:
Quote iscrizione ultra trail
da apertura a 31 maggio 2013: 45 euro
dal 1 giugno al 30 giugno 2013: 50 euro
da 15 luglio al 3 agosto 2013: 55 euro
Quote iscrizione trail
da apertura a 31 maggio 2013: 18 euro
dal 1 giugno al 30 giugno 2013: 25 euro
da 15 luglio al 3 agosto 2013: 30 euro
Il pagamento dell’iscrizione comprende tutti i servizi descritti nel presente regolamento, il pacco gara, il buffet all’arrivo, tutta l’assistenza, i rifornimenti in gara ed eventuali trasporti di rientro in caso di ritiro.
art. 8 Rimborso quote iscrizione
Non è previsto in nessun caso il rimborso della quota di iscrizione.
art. 9 Materiale obbligatorio
Con l’iscrizione ogni corridore sottoscrive l’impegno a portare con sé tutto il materiale obbligatorio sottoelencato durante tutta la corsa, pena la squalifica. Il materiale obbligatorio potrà essere controllato al ritiro del pettorale, alla partenza e in posizioni a sorpresa lungo il percorso.
Materiale obbligatorio:
- borraccia o altro contenitore con 0,5 litri d’acqua,
- lampada frontale funzionante,
- telo termico di sopravvivenza,
- fischietto,
- giacca antivento,
- bicchiere personale (la borraccia se a tappo largo è valida come bicchiere),
- telefono cellulare (inserire il numero di soccorso dell’organizzazione, non mascherare il numero e non dimenticare di partire con la batteria carica),
Materiale raccomandato:
- carta del percorso pubblicata sul sito della corsa,
- indumenti caldi indispensabili in caso di tempo previsto freddo.
Il concorrente che desidera utilizzare i bastoncini deve tenerli con sè per tutta la durata della corsa.
art. 10 Pettorali
Ogni pettorale, munito di chip integrato, è rimesso individualmente ad ogni concorrente su presentazione di un documento d’identità con foto o a persona terza munita di apposita delega scritta e fotocopia del documento di identità del delegante. Il pettorale deve essere portato sul petto o sul ventre ed essere reso visibile sempre nella sua totalità durante tutta la corsa. Deve essere quindi posizionato sopra tutti gli indumenti ed in nessun caso fissato altrove. Prima dello start ogni corridore deve obbligatoriamente passare per i cancelli d’ingresso alla zona chiusa di partenza per farsi registrare. Al passaggio da un punto di controllo ed all’arrivo il corridore deve assicurarsi di essere stato  regolarmente registrato. La punzonatura è indispensabile poiché il riscontro tra due controlli successivi permette di accertare che non vi siano concorrenti mancanti. In caso di omessa registrazione del passaggio e del conseguente avvio delle ricerche del corridore, ogni spesa derivante verrà addebitata al corridore stesso. Il pettorale è il lascia-passare necessario per accedere alle navette, bus, aree di rifornimento, docce.
art. 11  Sicurezza ed assistenza medica
In corrispondenza dei ristori è stabilito un posto di chiamata di soccorso. Questi posti sono collegati via radio o via telefono con la direzione di gara. Saranno presenti sul territorio ambulanza, protezione civile e medico.
I posti di soccorso sono destinati a portare assistenza a tutte le persone in pericolo con i mezzi propri dell’organizzazione o tramite organismi convenzionati. I medici ufficiali sono abilitati a sospendere i concorrenti giudicati inadatti a continuare la gara. I soccorritori sono abilitati ad evacuare con tutti i mezzi di loro convenienza i corridori giudicati in pericolo.
In caso di necessità, per delle ragioni che siano nell’interesse della persona soccorsa, solo ed esclusivamente a giudizio dell’organizzazione, si farà appello al soccorso ufficiale, che subentrerà nella direzione delle operazioni e metterà in opera tutti i mezzi appropriati, compreso l’elicottero. Le eventuali spese derivanti dall’impiego di questi mezzi eccezionali saranno a carico della persona soccorsa secondo le norme vigenti.
Un corridore che fa appello ad un medico o ad un soccorritore si sottomette di fatto alla sua autorità e si impegna a rispettare le sue decisioni.
L’intero percorso sarà segnalato da regolamentari paline, fettucce, spray biologici, bandierine logate e catarifrangenti.
Il servizio meteorologico regionale assicurerà l’assistenza meteo.
art. 12 Posto di controllo e posti di rifornimento.
Esclusivamente per la proma MonteRosaWalserUltraTrail il rilevamento dei concorrenti è effettuato in un unico punto. Solo i corridori portatori di pettorale ben visibile hanno accesso ai posti di rifornimento.
Sul sito www.monterosawalserultratrail.com sarà pubblicata la carta del percorso che identificherà i ristori, il punto di controllo e i punti di soccorso. Dei posti di controllo “volanti” saranno posizionati in altri luoghi al di fuori dei posti di soccorso e di ristoro. La loro localizzazione non sarà comunicata dall’organizzazione.
art. 13 Tempo massimo autorizzato e barriere orarie.
Il tempo massimo della prova MonteRosaWalserUltraTrail, per la totalità del percorso, è fissato in 15 ore. Gli orari limite di partenza (barriere orarie) dai principali posti di controllo saranno definiti e indicati nella carta del percorso. Queste barriere sono calcolate per permettere ai partecipanti di raggiungere l’arrivo nei tempi massimi imposti, effettuando comunque eventuali fermate (riposo, pasti,…). Per essere autorizzati a continuare la prova, i concorrenti devono ripartire dal posto di controllo prima dell’ora limite fissata.
In caso contrario saranno squalificati, e il pettorale ritirato. Il concorrente che volesse continuare senza pettorale, fuori gara, lo farà assumendosi ogni responsabilità in ordine alle conseguenze che potrebbero derivargli.
In caso di cattive condizioni meteorologiche e/o per ragioni di sicurezza, l’organizzazione si riserva il diritto di sospendere la prova in corso, ritardare la partenza, variare il percorso o modificare le barriere orarie.
Il tempo massimo della prova MonteRosaWalserTrail, per la totalità del percorso, è fissato in 8 ore
art. 14 Abbandoni e rientri.
In caso di abbandono della corsa lungo il percorso, il concorrente è obbligato, appena ne avrà la possibilità, a recarsi al più vicino posto di controllo, comunicare il proprio abbandono facendosi registrare e l’organizzazione si farà carico del suo rientro alla base di Gressoney-Saint Jean. In caso di mancata comunicazione di un ritiro e del conseguente avvio delle ricerche del corridore, ogni spesa derivante verrà addebitata al corridore stesso.
art. 15 Penalità – squalifiche.
Dei controllori sul percorso sono abilitati a controllare il materiale obbligatorio ed in generale, il rispetto dell’intero regolamento. Tutti i concorrenti non trovati in possesso anche di un solo elemento del proprio materiale obbligatorio saranno immediatamente squalificati, senza alcuna possibilità di appello su questa sanzione. Le irregolarità accertate anche a mezzo di immagini video pervenute all’organizzazione dopo la gara, potranno causare squalifiche. La giuria della gara può pronunciare la squalifica di un concorrente, in caso di mancanza grave al regolamento, in particolare di:
- pettorale portato in modo non conforme,
- scambio di pettorale,
- mancato passaggio ad un posto di controllo,
- mancanza di parte o della totalità del materiale obbligatorio,
- utilizzo di un mezzo di trasporto,
- partenza da un posto di controllo dopo la barriera oraria,
- doping o rifiuto di sottomettersi ad un controllo anti-doping,
- mancata assistenza ad un altro concorrente in caso di difficoltà,
- uso di assistenza personale al di fuori dei punti consentiti,
- abbandono di proprio materiale lungo il percorso,
- mancato rispetto del divieto di farsi accompagnare sul percorso,
- abbandono di rifiuti sul percorso,
- inquinamento o degrado del luogo da un concorrente o da un membro del suo staff,
- insulti, maleducazione o minacce contro i membri dell’organizzazione o dei volontari,
- rifiuto a farsi esaminare da un medico dell’organizzazione in qualunque momento della gara.
art. 16 Reclami.
Sono accettati solo reclami scritti nei 30 minuti che seguono l’affissione dei risultati provvisori, con consegna di cauzione di euro 50.00.
art. 17 Giuria.
La giuria è composta:
- dal direttore della corsa
- dal coordinatore responsabile della sicurezza
- dal responsabile dell’equipe medica
- dai responsabili dei posti di controllo della zona in causa
- da tutte le persone competenti designate dal presidente del comitato Organizzatore.
La giuria è abilitata a deliberare in un tempo compatibile con gli obblighi della corsa su tutti i litigi o squalifiche avvenuti durante la corsa. Le decisioni prese sono senza appello.
art. 18 Modifiche del percorso o delle barriere orarie – Annullamento della corsa.
L’organizzazione si riserva il diritto di modificare in ogni momento il percorso o l’ubicazione dei posti di soccorso e di ristoro, senza preavviso. In caso di condizioni meteorologiche avverse e tali da mettere a rischio la sicurezza dei concorrenti, la partenza può essere posticipata o annullata, il percorso può essere modificato e ridotto, oppure la corsa potrà essere fermata in qualsiasi punto del tracciato. La sospensione o l’annullamento della corsa non daranno diritto ai concorrenti ad alcun rimborso della quota di iscrizione.
Art. 19 Carta del percorso.
La carta topografica del percorso, nella sua edizione più aggiornata, sarà disponibile sul sito  internet ufficiale della gara  www.monterosawalserultratrail.com. I concorrenti sono invitati a scaricarla e stamparla. In esso vi saranno le informazioni pratiche come gli orari di chiusura dei posti di controllo e la descrizione del percorso. Ogni aggiornamento della carta del percorso verrà pubblicato sul sito. Nessuna copia della carta del percorso sarà consegnata con i pettorali ai concorrenti.
art. 20 Assicurazione.
L’organizzazione sottoscrive un’assicurazione di responsabilità civile per tutto il periodo della prova. La partecipazione avviene sotto l’intera responsabilità dei concorrenti, che rinunciano ad ogni ricorso contro gli organizzatori in caso di danni e di conseguenze ulteriori che sopraggiungano in seguito alla gara. Al momento del ritiro dell’iscrizione il corridore deve sottoscrivere una liberatoria di scarico responsabilità.
art. 21 Classifiche e premi.
Verranno inseriti in classifica i soli concorrenti che raggiungeranno il traguardo di Gressoney-Saint-Jean e che si faranno registrare all’arrivo. Non verrà distribuito nessun premio in denaro. Ad ogni corridore verrà consegnato il premio “Finisher”. Sarà redatta una classifica generale uomini e donne per la prova integrale ed una classifica generale uomini, donne. Verranno premiati i primi cinque classificati assoluti maschili e le prime cinque classificate assolute femminili delle prove Ultra Trail e Trail. Saranno inoltre premiati i primi per ogni categoria maschile e femminile delle prove Ultra Trail e Trail nelle seguenti categorie: SENIOR (over 50 incluso); JUNIOR (under 21 incluso). I premi di categoria non sono cumulatibili con i premi assoluti. Saranno inoltre estratti nr. 50 premi non cumulabili con i premi di risultato e ritirabili solo se presenti all’aestrazione.
art. 22 Diritti all’immagine.
Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi dei diritti all’immagine durante la prova così come rinuncia a qualsiasi ricorso contro l’organizzazione ed i suoi partners abilitati, per l’utilizzo fatto della sua immagine.

ISCRIZIONI
Modalità d’iscrizione
Le iscrizioni si apriranno l’11 marzo 2013 e si chiuderanno il 28 luglio 2013. Oltre tale data sarà unicamente possibile iscriversi il giorno precedente la gara dalle h 11 alle h 22 con contestuale ritiro del pettorale. In ogni caso le iscrizioni verranno comunque chiuse al raggiungimento di 800 iscritti complessivi, indipendentemente se alla prova Ultra Trail o prova Trail.
Nel caso in cui le iscrizioni vengano chiuse per raggiungimento di 800 con largo anticipo è facoltà dell'organizzatore l'istituzione di una lista d'attesa per l'accettazione di ulteriori iscrizioni a fronte di eventuali rinunce.
Le iscrizioni dovranno essere fatte preferibilmente on line con pagamento a mezzo carta di credito attraverso l’apposito link sul sito internet ufficiale della gara www.monterosawalserultratrail.com.
Copia del certificato medico in corso di validità dovrà essere inviata via e-mail all'indirizzo info@monterosawalserultratrail.com, consegnata al punto di iscrizione diretta al Forte di Bard entro il 28 luglio 2013. Unicamente per le iscrizioni nel giorno precedente la gara, copia del certificate medico dovrà essere consegnato contestualmente. Nel caso in cui il concorrente iscritto non fornisca il certificato medico sportivo il pettorale non potrà essere consegnato ed il concorrente non potrà prendere parte alla gara, senza diritto ad alcun rimborso della quota di iscrizione.

Quote di iscrizione
Quote iscrizione ultra trail
da apertura a 31 maggio 2013: 45 euro
dal 1 giugno al 30 giugno 2013: 50 euro
da 15 luglio al 3 agosto 2013: 55 euro

Quote iscrizione trail
da apertura a 31 maggio 2013: 18 euro
dal 1 giugno al 30 giugno 2013: 25 euro
da 15 luglio al 3 agosto 2013: 30 euro
Il pagamento dell’iscrizione comprende tutti i servizi descritti nel presente regolamento, il pacco gara, il buffet all’arrivo, tutta l’assistenza, i rifornimenti in gara ed eventuali trasporti di rientro in caso di ritiro.

Rimborso quote iscrizione
Non è previsto in nessun caso il rimborso della quota di iscrizione.

SITO WEB
www.monterosawalserultratrail.com
online in lingua italiana da lunedì 11 marzo 2013
in lingue francese e inglese lunedì 25 marzo 2013

OSPITALITÀ

Trailers e accompagnatori saranno indirizzati all’elenco delle strutture ricettive e di ristorazione della Valle del Lys sia attraverso il servizio Booking Vda, sia con altri link.

METEO
Il servizio meteo sarà curato dal servizio meteorologico regionale e da link alle webcam dell’area
http://www.regione.vda.it/territorio/centrofunzionale/meteo/default_i.asp


MAIN E COMMERCIAL SPONSOR

La ricerca dei main sponsor e degli sponsor commerciali è in corso

PHOTO CREDITS

©Yann-Arthus-Bertrand - courtesy
©Equipe Arc-en-Ciel – courtesy
©Regione Autonoma Valle d’Aosta - courtesy

CONTATTI
Informazioni tecniche sulla gara
T. + 39 0125 833807 – T. + 39 0125 833825
Website: www.monterosawalserultratrail.com
Email: info@monterosawalserultratrail.com
Ufficio Stampa
Associazione Forte di Bard
Amelio Ambrosi T. + 39 0125 833824 - ufficiostampa@fortedibard.it - fortedibard.it
Spaini & Partners T. + 39 050 36042 - guido.spaini@spaini.it - matilde.meucci@spaini.it - spaini.it

33° Marcia Gran Paradiso - la gara

0
0
Foto: 
Di Centa all'arrivo ©2013 Newspower

DI CENTA, PROVE MONDIALI A COGNE (AO)
MARCIA GRAN PARADISO “FEMMINA” CON ISHIDA

  • Per il carabiniere friulano quinta vittoria nei binari della granfondo cognense
  • Masako Ishida nona assoluta, e vince per la terza volta
  • Giapponese anche il secondo, Yoshida, davanti a Hjelmeset e Zorzi
  • Novità, la Light di 25 km vinta da Lucia Scardoni e Patric Contoz

33° Marcia Gran Paradiso

0
0

I GIAPPONESI CON DI CENTA, ZORZI E HJELMESET
EMOZIONI ALLA MARCIA GRAN PARADISO DI COGNE

  • Per domenica scintille sui 45 km ma anche sulla “Marcia“ Light
  • Ishida e Honda hanno già vinto nel 2009, ora c’è anche Yoshida
  • L’oro olimpico Giorgio Di Centa cerca la verve mondiale a Cogne
  • Percorso in condizioni ottimali, ma arriva ancora un po’ di neve

Ciaspolada 2013 - la gara

0
0

ALLA CIASPOLADA IRIDATA SUONA L'INNO DI MAMELI
BALDACCINI E MORLINI SONO I CAMPIONI DEL MONDO 

Il bergamasco Alex Baldaccini e l'emiliana Isabella Morlini sono i nuovi campioni del mondo di corsa con racchette da neve. E' tripudio tricolore alla Ciaspolada della Val di Non, che ha brindato al proprio 40/o compleanno assegnando il titolo mondiale, con oltre 5.000 partecipanti provenienti da trenta diverse nazioni a fare da ideale cornice alla rassegna iridata.

Coppa delle Dolomiti (19° Memorial Fabio Stedile)

0
0
Autore
Autore: 
Pegasomedia
Foto: 
Luca Faifer, primo fra gli junior ©2012 Coppa delle Dolomiti
  1. Magnini e Faifer dominano il Memorial Stedile
  2. Un inconveniente tecnico penalizza Nicolini

11° Misurina Ski Raid

0
0
Foto: 
Misurina Ski Raid ©2011 Riccardo Selvatico

All'ombra delle Tre Cime di Lavaredo il 23 dicembre si disputerà la prima prova di Coppa Italia - Trofeo Scarpa. L'undicesima edizione del Misurina Ski Raid, trofeo Dolomiti ski-alp sarà prova di selezione per le categorie giovanili.

Arrancabirra 2012

0
0
LA STAGIONE DEI TRAIL A COURMAYEUR GIUNGE AL TRAGUARDO CON ARRANCABIRRA® E ARRANCHINA®
Autore
Autore: 
Silvia Basso (Omnia Relations)
Informazioni

L’ultima corsa della stagione, 18,3 km su sentieri alpini, ripropone sabato 6 ottobre la formula vincente che unisce maratona alpina e goliardia, con tappe a base di birra, partenze con travestimenti (quest’anno a tema “crociera”) e corse con il cane. Chi si affida solo alla propria borraccia può aspirare al Trofeo Hurzeler-Grivel, mentre per i più piccoli c’è la versione analcolica, l’Arranchina®, il 7 ottobre.

IL TOR DES GEANTS® INCORONA LA SUA REGINA FRANCESCA CANEPA STRAVINCE LA TERZA EDIZIONE

0
0
Autore
Autore: 
Silvia Basso (Omnia Relations)
Foto: 
Francesca Canepa all'arrivo del TDG ©2012 Enrico Romanzi

Una super donna e tanti angeli custodi. È arrivata in trionfo alle 13.13 sulle spalle di Oscar Perèz Lopez, il vincitore maschile 2012, la valdostana Francesca Canepa, che ha conquistato, senza mai togliere il piede dall’acceleratore, questa terza edizione del Tor des Géants®.

E’ OSCAR PEREZ IL GIGANTE TRA I GIGANTI

0
0
A COURMAYEUR PROCLAMATO VINCITORE DELLA TERZA EDIZIONE DEL TOR DES GEANTS®
Autore
Autore: 
Omnia Relations
Foto: 
Oskar Perez ©2012 Elio Piccoli

Courmayeur, 12 settembre 2012
”La corsa è dura, ma la mia testa lo è stata di più”. Oscar Perèz è arrivato a Courmayeur alle 13.56 conquistando la terza edizione del Tor des Géants®, con il nuovo record della corsa: 75 ore e 56 minuti per completare l’anello più spettacolare delle Alpi. In Piazza Abbé Henry è arrivato fresco come se i 330 km che ha percorso per ritornare a Courmayeur non l’avessero minimamente toccato. Ma la sua lucidità e l’intelligenza nella gestione delle pause e più in generale della corsa, gli hanno permesso di staccare di più di due ore Gregoire Millet, il francese arrivato secondo che ha dominato la corsa fino a Cuney e Christophe Le Saux, che ha appena superato il rifugio Bonatti.
Ma la vera impresa l’ha fatta il corridore spagnolo, che nel 2012 ha fatto parlare di sé per aver conquistato il primo posto all’ultimo Ultra Trail d’Andorra nel luglio scorso. Al suo arrivo, Perèz è stato accolto dall’Assessore al Turismo Aurelio Marguerettaz, che ha lodato la sua impresa, ricordando quanto tutta la Valle d’Aosta oggi abbia vinto insieme a lui. “E’ un successo per tutti i volontari, per l’organizzazione e per tutti coloro che hanno affollato i nostri sentieri per tifare i 629 giganti al loro passaggio – ha detto Marguerettaz – La pioggia non rovina questa bellissima festa, anzi, la rende ancora più vera, perché dimostra tutte le anime della montagna”.
39 anni, elettricista, Perèz è famoso per le sue imprese senza alcuna assistenza. Oggi è l’indiscusso re dell’endurance trail valdostano, acclamato durante la corsa e sui social network: “Ci sono persone che rompono le barriere e portano a ripensare i limiti dell’essere umano. Grande Oscar Perèz” si legge seguendo l’hashtag twitter #TDG12, che per tutta la durata della sua impresa non ha smesso di raccogliere l’affetto di tutto il mondo per il corridore spagnolo.
Adesso Perèz attenderà a Courmayeur l’arrivo degli altri giganti sul percorso, primo fra tutti il francese Grégoire Millet, arrivato alle 16.50 a Courmayeur, pensando ai momenti più belli che ha vissuto in questi tre giorni di gara. “Se dovessi sceglierne uno – ha detto all’arrivo Oscar – ho sicuramente nel cuore quando prima della base vita di Valgrisenche un signore di 70 anni mi ha accompagnato per più di un’ora. Ero in crisi, e lui mi ha aiutato. Prima di ripartire mi ha detto: ‘Stai tranquillo che di notte, come un vero lupo, li riprendi’. E li ho ripresi davvero”.

Il Tor des Géants® in numeri
659 iscritti, 71 donne
27 nazioni rappresentati
629 partenti
331 italiani
160 francesi
40 spagnoli
25 giapponesi
112 finisher dell’edizione 2011 alla partenza
29 finisher delle due precedenti edizioni alla partenza
24 anni: l’età del più giovane
73 anni: l’età del più anziano
Una curiosità: 300 è il numero di pettorale di Gianni Savoia, l’ultimo ad essere arrivato al traguardo nel 2011, proprio in 300esima posizione. Una coincidenza di sicuro buono auspicio!

Becca di Nona Skyrace 2012

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Becca di Nona Skyrace - 2 settembre 2012
9a tappa Mountain Running International Cup 2012

Lizzy Hawker vince la The North Face® Ultra-Trail du Mont-Blanc®

0
0
Autore
Autore: 
Giulia Serazzi
Informazioni

Lizzy Hawker vince la The North Face® Ultra-Trail du Mont-Blanc®

per la quinta volta!

Le condizioni atmosferiche costringono gli organizzatori a rivedere il percorso della decima edizione dell’UTMB®, seguita in diretta mondiale sulla Web TV

Trek Valgrisenche 2012

0
0
Autore
Autore: 
Proloco Valgrisenche
Foto: 
Valgrisenche © Proloco Valgrisenche

“Trek Valgrisenche”
18 – 19 agosto 2012

The North Face® Ultra-Traildu Mont-Blanc® 2012

0
0
Autore
Autore: 
Giulia Serazzi

Tutte le emozioni dei 6.000 ultra-runnerin gara alla
The North Face® Ultra-Traildu Mont-Blanc® live da Chamonix con
la nuovissima Web TVdedicata!

La Camignada poi Sié Refuge 2012

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Camignada 2012 ©2012 AreaPhoto

Nicola Giovanelli (La Sportiva) e Daniela Da Forno (Atletica Cadore) vincono la quarantesima edizione della Camignada poi siè refuge. All'ombra delle Tre Cime di Lavaredo 1200 partecipanti, nuovo record.

La Camignada poi siè refuge 2012

0
0
Sarà un compleanno speciale
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
La Camignada 2011 ©2011 AreaPhoto
Informazioni

@Sarà un compleanno speciale. Presentata a Belluno la quarantesima edizione della "Camignada" che collega Misurina con Auronzo di Cadore passando ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo. Poche ore e si chiuderanno le iscrizioni a quota mille.

Arco Rock Master 2012

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

AD ARCO (TN) L’ARRAMPICATA SI FA FESTIVAL
INIZIATIVE A 360° NEL GARDA TRENTINO

  • Dal 25 agosto al 2 settembre Arco (TN) ospita il Rock Master Festival 2012
  • Rock Master, Rock Junior, Paraclimbing e molto altro in un’unica grande “famiglia”
  • Oltre al Climbing Stadium verranno coinvolte anche le zone limitrofe con le escursioni
  • Organizza la SSD Arrampicata Sportiva Arco

A Verrès le qualifiche per Rockshow 2012

0
0
Can you rock the world?
Autore
Autore: 
ldlcom
Foto: 
Rockshow 2011 ©2011 Claudia Ziegler

A VERRES (AO) LE QUALIFICHE PER ROCKSHOW 2012 – CAN YOU ROCK THE WORLD?

Tour du Grand Paradis 2012

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Fase di gara ©2012 Riccardo Selvatico
Informazioni

Eydallin, Reichegger (Esercito) e Martinelli, Pedranzini (Alta Valtellina) si laureano Campioni Italiani Top Class. Giornata spettacolare in Valle d'Aosta, ma il forte vento nega la vetta del Gran Paradiso.

16° Millet Tour du Rutor Extrême - terza tappa

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
BonMardion, Lanfranchi, Reichegger e Holzknecht
Informazioni

IL MILLET TOUR DU RUTOR EXTRÊME PARLA STRANIERO
JORNET BURGADA-JACQUEMOUD COPPIA D’ASSI

  • Grandi il catalano e il francese, vincono tappa e “Tour” alla grande
  • Su un altro pianeta le due velocissime Roux e Mirò Varela
  • Oggi la tappa (finale) classica del Rutor in una giornata splendida
  • Successo su ogni fronte, lo SC Corrado Gex applaudito da tutti

16° Millet Tour du Rutor Extrême - prima tappa

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Informazioni

PRIMA TAPPA E PRIME CONFERME
AL MILLET TOUR DU RUTOR EXTRÊME DI VALGRISENCHE

  • Bon Mardion e Lanfranchi al comando per tutta la gara
  • Tra le donne due “missili”: Roux e Mirò Varela con 10’ sulle valtellinesi
  • Giornata splendida per la prima tappa, la più dura con 2565 m. di dislivello
  • Domani seconda gara di questa unica tappa italiana de La Grande Course

Marcia Gran Paradiso 2012

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Il gruppo alla partenza ©2012 Newspower
Informazioni

GULLO E GORRA COME CAMOSCI NEL PARCO
MARCIA GRAN PARADISO “SOLARE” E SPUMEGGIANTE

  • Finanzieri e alpini sul gradino più alto del podio. Secondi i poliziotti Orlandi e Antonelli
  • Sul podio anche un soddisfatto “Zorro” Zorzi, non certo specialista di classico
  • Hjelmeset, in difficoltà per problemi fisici, è decimo
  • Quasi 700 al via di una gara baciata dal sole e con scenari da favola

Sellaronda Skimarathon 2012

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Boscacci - Holzknecht ©2012 Newspower
Informazioni

SELLARONDA SKIMARATHON TARGATA VALTELLINA
HOLZKNECHT-BOSCACCI COPPIA D’ORO A CORVARA

  1. Valtellinesi padroni assoluti della 17.a edizione della ski alp notturna
  2. Lanfranchi-Troillet e Beccari-Kuhar riempiono il resto del podio
  3. Grassl-Gruber beffano Locatelli-Besseghini a pochi km dal finish
  4. Sellaronda Skimarathon di successo con oltre 900 atleti al via

25° Trofeo Maurizio e Carlo Fiou

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto

@Trofeo Maurizio e Carlo Fiou, Franco Collè e Matteo Stacchetti vincono in Coppa Italia.

Rock Junior 2011

1
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Rock Junior ©2010 Newspower
Informazioni

TUTTO ESAURITO AL ROCK JUNIOR DI ARCO (TN)
UN WEEK-END DI ARRAMPICATA INTERNAZIONALE

  • Chiuse le iscrizioni del Rock Junior, in programma il prossimo fine settimana
  • In arrivo ad Arco (TN) 562 concorrenti per la 10.a edizione
  • Arrampicata dal sapore internazionale, con circa 20 nazioni al via
  • In tabella di marcia la Under 14 Cup, Family Rock, Kid’s Rock e il “Cuccagna Climbing”

Tor des Géants 2011

0
0
Autore
Autore: 
Omnia Relations

Resterà tra le immagini più belle del Tor des Géants l’arrivo a Courmayeur dell’atleta svizzero Jules Henry Gabioud, vincitore dell’edizione 2011. Ad accoglierlo con grande spirito sportivo, dopo 79 ore e 58 minuti, l’appena squalificato Marco Gazzola, che spiegatogli l’accaduto, l’ha incoronato vincitore.

Becca di Nona Skyrace 2011

0
0
6a tappa Mountain Running International Cup 2011
Informazioni

Becca di Nona da record, domenica festeggerà il decennale.
Alla partenza da piazza Chanoux attesi oltre 300 skyrunners, tra i quali non figureranno però i due campioni locali Dennis Brunod e Gloriana Pellissier.

39^ Camignada poi Siè Refuge

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Informazioni

Matteo Piller Hoffer e Jennifer Senik, entrambi dell’Aldo Moro Paluzza, vincono la trentanovesima edizione della Camignada. Sfidando la meteo, da Misurina, sono partiti in 1086.

10a SkyRace Internazionale Valmalenco-Valposchiavo

0
0

“Robert Krupicka concede il bis”
Il Ceco Robert Krupicka concede il bis alla Valmalenco-Valposchiavo, ma è un po’ come se fosse la prima volta… A dircelo è stato proprio lui al traguardo in Plaza da Cumün a Poschiavo: «La scorsa volta, causa pioggia, avevo corso la versione senza arrivare in Svizzera. Ci tenevo a vincere quella originale… l’avevo promesso, ed eccomi qui». Giusto il tempo di riprendere fiato e il campione di corsa in montagna ha proseguito: «Sapevo che non sarebbe stato facile, sia per la distanza sia per il livello degli avversari. Ce l’ho messa tutta cercando di fare forcing in salita e di non perdere troppo in discesa. Come mi è sembrata? Semplicemente stupenda.. Il tracciato tutto da spingere e l’arrivo in Poschiavo da togliere il fiato».

4° Carnia International Skyrace

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Mikhail Mamleev e Lavinia Garibaldi, sotto la pioggia, vincono la quarta edizione dell'International Skyrace Carnia. Un'edizione contraddistinta dal maltempo, gli elementi naturali ancora una volta mostrano l'altro aspetto della vera montagna. Morassi, combatte con i crampi e arriva secondo. Paola Romanin lascia la corona di regina alla Garibaldi, oggi imprendibile.

Orobie Vertical 2011

0
0
Autore
Autore: 
COMetaPRess
Foto: 
photo COMetaPRess/Pozzi
Informazioni

STEFANO BUTTI DOMINA LA PRIMA OROBIE VERTICAL E TRA LE DONNE SI IMPONE EMANUELA BRIZIO
Il lecchese Stefano Butti ed Emanuela Brizio di Verbania firmano la Orobie Vertical, la gara di mille metri di dislivello che unisce Valbondione, il comune dell’alta val Seriana, con il rifugio Coca. Successo organizzativo per l’esordio della competizione di skyrunner, intitolata alla memoria di Fausto Bossetti, che ha visto la chiusura delle iscrizioni al numero massimo di 250 posti.

MelloBlocco 2011

0
0
record per il bouldering e la Val Masino
Autore
Autore: 
MelloBlocco
Foto: 
Chris Sharma al Melloblocco ©2011 Claudio Piscina

Grande successo e record assoluto di partecipanti in Val Masino - Val di Mello (SO) per l'ottava edizione del Melloblocco, il più grande raduno di bouldering e arrampicata del mondo. 2600 gli iscritti partecipanti provenienti da 22 nazioni diverse, con un afflusso di appassionati in Valle di almeno di 10.000 presenze.

XVIII TROFEO MEZZALAMA

0
0
gara di sci alpinismo da Breuil-Cervinia a Gressoney attraverso il Monte Rosa
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Scendendo dal Castore ©2011 Selvatico - Modica - Colleselli
Informazioni

La squadra franco-spagnola Burgada-Bon Mardion-Blanc vince "in volata" un severo Mezzalama precedendo gli italiani Pedrini-Lanfranchi Seletto. Più di mille concorrenti, un record, ma anche molti ritirati per il gran freddo sui quattromila del Monte Rosa. Nessun incidente, perfetta organizzazione, molto pubblico.

XVIII TROFEO MEZZALAMA

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Informazioni

XVIII TROFEO MEZZALAMA 30 aprile 2011
gara di sci alpinismo da Breuil-Cervinia a Gressoney attraverso il Monte Rosa

Il Trofeo Mezzalama si correrà domenica primo maggio. Le previsioni sono in netto miglioramento. Si utilizzerà quindi il giorno di riserva.

56° Sci-Alpinistica Monte Canin

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
56° Sci-Alpinistica Monte Canin ©2011 Riccardo Selvatico
Informazioni

Alessandro Follador e Friedl Mair (Dolomiti ski-alp) vincono la 56^ edizione della sci alpinistica Monte Canin. Una penalità decide il terzo posto. In campo femminile vittoria per le austriache Barbara Gruber e Jiudith Grassi.

Palaronda 2011

0
0
Autore
Autore: 
PegasoMedia srl
Foto: 
Guido Giacomelli © PegasoMedia

Guido Giacomelli signore delle Pale e re di Coppa
Al Palaronda femminile vince Roberta Pedranzini

62° Trofeo Parravicini

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Informazioni

Denis Trento e Alain Seletto vincono la 62^ edizione del Trofeo Parravicini. Laura Besseghini e Laura Rossi salgono sul gradino più alto del podio tra le donne. Oltre 1600 spettatori sulle Orobie Bergamasche.

Salewa RockShow 2011: Verrès

0
0
Autore
Autore: 
ldl.com
Informazioni

A VERRES LE QUALIFICHE PER ROCKSHOW 2011
Farà tappa a Verres, in provincia di Aosta, il RockCalling, la prova di qualifica che consentirà a quattro climber di accedere ad una tappa del SALEWA RockShow. Un tour itinerante che dal primo al 26 giugno toccherà l’Italia e altri sette Paesi europei: giovani amanti delle emozioni in verticale avranno l'opportunità di trascorrere un’intera giornata in parete in compagnia degli atleti del team internazionale alpineXtrem di SALEWA. Il vincitore di RockShow sarà ospite in tribuna ai Campionati Mondiali di Arrampicata di Arco di Trento nel mese di luglio, grazie ad un esclusivo biglietto.

37° Ski Alp Dolomiti di Brenta

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Bonmardion ©2011 Newspower
Informazioni

BON MARDION, UN “DESMO” NELLE GAMBE A CAMPIGLIO
IL FRANCESE VINCE LA 37.a SKI ALP DOLOMITI DI BRENTA

  • Successo di partecipazione con una giornata da incorniciare a Madonna di Campiglio
  • Bon Mardion mette in fila Blanc e Lenzi, in una gara tiratissima con 350 al via
  • Tra le donne, e non c’erano dubbi, vittoria di Pedranzini e Martinelli, alla pari
  • La 37.a edizione va in archivio con un successo senza pari per lo Sporting Campiglio

Adamello Ski Raid

0
0
Autore
Autore: 
Mauro Bonvecchio
Foto: 
Giacomelli e Holzknecht © 2011 PegasoMedia
Informazioni

Giacomelli e Holzknecht strepitosi chiudono in 4 ore e 30
Anche in campo femminile successo record per Mireia e Roux

In una giornata strepitosa è arrivata un'altrettanto eccezionale prestazione della coppia valtellinese composta da Guido Giacomelli e Lorenzo Holzknecht, che hanno dominato la terza edizione dell'Adamello Ski Raid, la maratona di sci alpinismo valida come seconda prova del circuito internazionale La Grande Course e come quarta prova di Coppa delle Dolomiti.

59° Tre Rifugi

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
59° Tre Rifugi ©2011 Riccardo Selvatico
Informazioni
E-mail: 
info@trerifugi.com

La Tre Rifugi assegna a Manfred Reichegger, a Denis Trento, a Francesca Martinelli e a Roberta Pedranzini i titoli italiani Top Class. Nella tecnica libera vincono Giovanni Gerbotto e Maurizio Enrici.

35° Pizolada delle Dolomiti

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Lenzi insegue Follador ©2011 Newspower
Informazioni

ALL’ALPINO LENZI E ALLA “FIGLIA D’ARTE” NICOLINI
LA 35.a POLARTEC PIZOLADA DELLE DOLOMITI

  • Giornata meteo turbolenta: sole, nebbia e neve per la 35.a edizione della gara fassana
  • Grande performance di Damiano Lenzi che ha la meglio su Mair e Follador
  • Gare da sottolineare per Elena Nicolini, Simone Bettega, Giovanni Lastei e Soppelsa
  • Organizzazione perfetta di Val di Fassa Sport Events

1° Trofeo Kreuzspitze

0
0
memorial Walter Nones
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
1° Trofeo Kreuzspitze
Informazioni

In Val di Fiemme questa mattina, dopo alcuni giorni di pioggia e neve in quota, il sole ha illuminato le cime imbiancate del gruppo del Lagorai. Cielo azzurro e privo di nuvole a trecentosessanta gradi, temperature miti, e completa assenza di vento sono stati gli elementi naturali che hanno accompagnato i concorrenti arrivati a Molina di Fiemme per ricordare l’amico Walter Nones. La “Zon te cadin”, associazione sportina nata in senno alla Polisportiva Molina come sezione alpinistica, con l’aiuto di Renzo Benedetti ha allestito il percorso originale che misurava 1630 metri di dislivello di sola salita diluiti in due salite. La lunghezza del percorso era di oltre diciannove chilometri.
La partenza è stata data qualche chilometro oltre l’abitato di Molina sulla strada del Passo Manghen, che ancora innevata con mezzo metro di neve, è stata la naturale rampa di lancio per raggiungere il Monte Croce. I concorrenti sono partiti alle 8.30, Riccardo Dezulian del Team Bogn da nia ha preso subito il comando della gara, inseguito da Ivo Zulian, Ivan Sommacal, Marco Facchinelli e dagli altoatesini Hannes Oberfrank, Paul Innerhofer, e Christof Niederwieser.
Tra le donne, Sabrina Zanon prende il largo, Andrea Innehofer ed Elisabeth Benedetti non riescono a stare sulle code dell’atleta di casa.
Al termine della prima salita a Col dei Lasteri, Dezulian e Zulian scollinano distanziati da pochi secondi, appena dietro il bellunese Sommacal e Facchinelli.
In discesa le prime posizioni non cambiano, ma all’inizio dell’ascesa che porta alla croce metallica del Kreuzspitze, Dezulian cerca di staccare il compagno di fuga. Pochi metri con l’acceleratore aperto e Dezulian mette in cassaforte la vittoria a questa prima edizione. In vetta al Monte Croce gli atleti dovevano transitare a piedi con gli sci nello zaino, girare intorno alla croce e scendere ancora un centinaio di metri prima di mettere gli sci e iniziare la discesa finale.
Il porta colori del Team Bogn da nia inizia la discesa con oltre due minuti di vantaggio da Zulian e Paul Innerhofer. In discesa il battistrada non commette errori e taglia il traguardo con 1.49.21. Nella lotta per la seconda posizione lascia Zulian per problemi con i materiali, al suo posto Hannes Oberfrank sorpassa Innerhofer e taglia il traguardo con un minuto e trentanove di ritardo. Per la terza piazza si deve aspettare lo sprint finale tra Innerhofer e Niederwieser. Tra i due compagni di squadra ha la meglio Innehofer che chiude in 1.51.22. Ivan Sommacal (Dolomiti ski alp) è quinto davanti a Ivan Antiga del Brenta Team.
Sabrina Zanon continua la sua gara in prima posizione senza accusare nessun cedimento. La Zanon vince la gara con 2.22.36, alle sue spalle Andrea Innehofer conferma la seconda posizione mantenuta per tutta la durata della gara. Elisabeth Benedetti completa il podio. In quarta posizione si qualifica Catherine Senoner che ha dovuto difendersi dagli attacchi di Loretta Derù, quinta al traguardo.
Salendo le tracce che portavano in vetta al Monte Croce si aveva l’impressione di salire sino alla vetta per andare a trovare un amico. La giornata perfetta per una sorta di appuntamento non dato. Non era così difficile immaginare Walter, avvolto nella sua giacca e con un lieve sorriso che gli faceva inarcare l’angolo della bocca, mentre aspettava atleti e amici. “Dai, dai che è finita, adesso solo discesa!” Ciao Walter.

Classifiche Trofeo Kreuzspitze, Memorial Walter Nones.

Classifica Generale 2011
Classifica Maschile/Femminile 2011
Classifica Categorie 2011

4° Trofeo Marmotta

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Kilian Jornet Burgada ©2011 Newspower
Informazioni

KILIAN JORNET BURGADA È IL RE DI COPPA
IN VAL MARTELLO È DOPPIETTA SPAGNOLA

  • Gli iberici dominano il 4° Trofeo Marmotta, penultima tappa di Coppa del Mondo
  • Gli iridati Burgada e Mirò Vareia vincono sul velluto
  • Ottimo secondo posto per l'azzurro Robert Antonioli
  • Gran successo per la gara organizzata dall'ASV Martello

Ski Alp Val Rendena 2011

0
0
Autore
Autore: 
PegasoMedia srl
Foto: 
Guido Giacomelli © PegasoMedia
Informazioni

Giacomelli fa sua una Ski Alp Val Rendena da tregenda
in campo femminile affermazione di Martinelli

Extreme Badalis 2011

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Matteo Eydallin e Damiano Lenzi vincono la prima edizione dell’Extreme Badalis. Tra le donne successo per Sabrina Zanon e Nadia Scola. Grande soddisfazione sia per atleti sia per organizzatori. Matteo De Min è ha vinto il campionato regionale giovani.

Normalmente i paesi di Segusino e di Valdobbiadene sono conosciuti per il vino, in particolare per il Prosecco, oggi queste due realtà delle Prealpi venete in provincia di Treviso, saranno anche ricordate per la prima edizione dell’Extreme Badalis, gara di scialpinismo a coppie che si è disputata sulle creste tra le Dolomiti e la pianura veneta. Anche se il manto nevoso non era abbondante, lo sci club Valdobbiadene in collaborazione con il Comune di Segusino, la Proloco di Segusino e l'Ana Valdobbiadene, è riuscito a preparare un tracciato impegnativo e tecnico con dei tratti insoliti incastonati tra le rocce.
Il dislivello totale era di 1680 metri con cinque salite da affrontare tra i monti Orsere e Cesen. La lunghezza complessiva della gara era di oltre diciassette chilometri.
Matteo Eydallin, reduce dalle due medaglie d’oro ai Mondiali di scialpinismo a Claut ha corso con l’altro nazionale Damiano Lenzi. Lenzi aveva già preso confidenza con le nevi del Cesen sabato pomeriggio vincendo la Pianezze Mariech. I due azzurri, nella prima parte di gara hanno corso nel gruppo senza pensare di mettersi a tirare un ritmo forsennato.
Nella seconda discesa hanno iniziato a prendere qualche secondo di margine, all’inizio dell’ultima discesa, all’imbocco dello spettacolare canalino, incastrato tra le rocce, i due nazionali avevano un paio di minuti da Cristian Eder e Manfred Dorfmann. In terza posizione il bellunese Ivan Sommacal in coppia con Alessandro Taufer.
Nella gara femminile, Sabrina Zanon e Nadia Scola non hanno avuto problemi ha tenere la testa della gara sin dall’inizio. La Zanon e la Scola hanno tagliato il traguardo con il tempo di 2.38.46. La squadra formata da Monica Sartogo e da Francesca Rossi, vincitrice della Pianezze – Mariech di sabato sono seconde con 3.17.20.
Matteo Eydallin e Damiano Lenzi arrivano al traguardo di Milies con 2.05.36, i due altoatesini Eder, Dorfmann sono secondi con oltre quattro minuti di ritardo. Salgono sul terzo gradino del podio Ivan Sommacal e Alessandro Taufer.
I vincitori sono stati accolti da un appassionato di scialpinismo d'eccezione: Claudio Chiappucci. Chiappucci ha affermato di andare con le pelli di foca, ma le gare sono ancora troppo lontane.
I giovani correvano lungo un percorso più breve, Matteo De Min ha vinto davanti a Tiziano Tabacchi e Andrea Pavanello. De Min dello sci club Dolomiti ski alp ha conquistato il titolo giovanile di campione veneto. Tra le ragazze il titolo è andato a Laura Corazza. In seconda posizione Laura Corazza.
Questa prima edizione, il numero zero, dell’Extreme Badalis va in archivio avendo ricevuto commenti positivi da tutti gli atleti. Davide Geronazzo, coordinatore della manifestazione è soddisfatto dell’andamento della gara. “Siamo molto contenti – ha detto Geronazzo – in questi giorni abbiamo lavorato per preparare un percorso tecnico e divertente, sono sicuro che gli atleti salendo sulle scale di metallo che avevamo posizionato sull’ultima salita, si siano divertiti. Sabato alla Pianezze Mariech abbiamo avuto una giornata bellissima, anche i quattri ragazzi norvegesi iscritti alla gara sono rimasti entusiasti delle nostre montagne. Un pensiero infine va al nostro amico Mario Innocente che da lassù ci ha aiutato a far partire la gara. Sicuramente l’ultima nevicata è stato merito suo”.

Classifica maschile
1. Matteo Eydallin, Damiano Lenzi, 2.05.36; 2. Christian Eder, Manfred Dorfamann, 2.10.02; 3. Alessandro Taufer, Ivan Sommacal, 2.14.37.

Classifica femminile
1. Sabrina Zanon, Nadia Scola, 2.38.46; 2. Monica Sartogo, Francesca Rossi, 3.17.20.

Claut 2011: Team Relay

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Team relay ©2011 AreaPhoto
Informazioni

L’Italia vola sul tetto del Mondo. A Piancavallo gli azzurri Eydallin, Antonioli, Reichegger e Trento vincono la medaglia d’oro nella staffetta. La Svizzera è oro nella gara al femminile con Etzensperger, Magnenat, Richard. Gli elvetici vincono anche con i giovani.

Claut 2011: Individual Race

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Kilian Jornet Burgada ©2011 AreaPhoto
Informazioni

Kilian Jornet Burgada e Mireia Mirò Varela vincono la medaglia d’oro nella gara individuale. Michele Boscacci e Robert Antonioli sono oro e argento tra gli espoir. Sul Ressetum sole e neve fresca per una gara spettacolare.

Claut 2011: Sprint Race

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Laetitia Roux ©2011 AreaPhoto
Informazioni

Martin Anthamatten e Laetitia Roux vincono l’oro nella spettacolare gara sprint disputata a Piancavallo. Robert Antonioli per un soffio è secondo. Il cadetto Luca Faifer è oro. La francese Louise Borgnet vince tra le cadette. Alessandra Cazzanelli è seconda tra le junior, oro per Axelle Mollaret. Tra gli junior ancora la conferma di Palzer.

Claut 2011: Vertical Race

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Kilian Jornet Burgada ©2011 AreaPhoto
Informazioni

Piancavallo incorona Campioni del Mondo Vertical Kilian Jornet Burgada e Mireia Mirò Varela. La Spagna vince due medaglie d’oro nella Vertical Race. L’Italia conquista anche oggi tutto il podio dei cadetti con Federico Nicolini, Luca Faifer e Gianluca Vanzetta. Silvia Piccagnoni è ancora bronzo. I due espoir, Antonioli e Boscacci, sono argento e bronzo.

Claut 2011: Team Race

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Eydallin e Trento all'arrivo ©2011 AreaPhoto
Informazioni

Lo scialpinismo mondiale si tinge d'azzurro. La squadra italiana conquista una medaglia d'oro e due argento. Matteo Eydallin e Denis Trento sono i nuovi Campioni del Mondo di scialpinismo.

3° Tour des Sas

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Tour des Sas ©2011 AreaPhoto
Informazioni

Guido Giacomelli (Alta Valtellina) vince al Tour de sas e bissa il successo dello scorso anno, tra le donne domina Orietta Calliari (Brenta Team) davanti alla rivelazione della giornata Elena Nicolini.

Sellaronda 2011

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Informazioni

SORPASSO AL SELLARONDA DI SELETTO E SBALBI
PEDRANZINI E MARTINELLI COME DUE “SCHEGGE”

 

  • La coppia italo francese sbanca alla 16.a edizione della mitica corsa sci alpinistica
  • Graziano Boscacci e Daniele Pedrini “beffati” sul Pordoi
  • Le due “bormine volanti” sverniciano il precedente record di 6’
  • Gara affascinante, come sempre, a cavallo di Passo Gardena, Campolongo, Pordoi e Sella

31° Marcia Gran Paradiso

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Informazioni
  • A Cogne (AO) un Giorgio Di Centa frizzante vince per distacco su Jean Marc Gaillard
  • Addirittura sesta assoluta la giapponese Ishida, prima tra le donne
  • Gara da incorniciare e soleggiata, pista (45 km in classico) eccezionale, oltre 750 iscritti
  • Finisce nelle retrovie la sfida tra Chiappucci ed Albarello

4°Trofeo Internazionale dell'Etna

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Michele Boscacci ©2011 AreaPhoto
Informazioni

Michele Boscacci (Pol. Albosaggia) vince il quarto Trofeo Internazionale dell’Etna. Roberta Pedranzini taglia il traguardo insieme alla compagna di sempre Francesca Martinelli.

4° Trofeo Internazionale dell'Etna

0
0
Inizia il week end vulcanico dello sci-alpinismo
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Terza salita, gruppo dei primi ©2010 AreaPhoto
Informazioni

Sabato mattina dalle pendici dell’Etna partirà la terza tappa della Coppa Italia di scialpinismo. In questi giorni la neve caduta la scorsa settimana si è assestata garantendo il regolare svolgimento della gara. Al via anche i “nazionali” Lorenzo Holzknecht e Michele Boscacci tra le donne Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini.

28° Transcavallo

0
0
World Cup
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Eydallin e Reichegger ©2011 AreaPhoto

Matteo Eydallin e Manfred Reichegger (Esercito), e le bormine Francesca Martinelli, Roberta Pedranzini (Alta Valtellina) in Alpago vincono la ventottesima edizione della Transcavallo. Grande successo per il progetto “Save your life".

Pitturina ski race 2011

0
0
3° edizione
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
3° Pitturina ski race ©2011 AreaPhoto

Friedl Mair (Mountain Ski Ssv Taufers) e Matteo Pedergnana (S.C. Alta Valtellina) vincono la terza edizione della Pitturina ski race. Tra le donne dominio assoluto delle bormine Martinelli Pedranzini.

Nevegal Skiraid 2011

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Dennis Brunod ©2011 AreaPhoto
Informazioni

Dennis Brunod e Francesca Martinelli sono i nuovi campioni italiani di scialpinismo nella specialità Vertical

Le nevi del Nevegal hanno assegnato i titoli tricolori di scialpinismo, questo pomeriggio Dennis Brunod e Francesca Martinelli si sono laureati Campioni Italiani nella specialità Vertical.

Comelgo Loppet 2011

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Arrivo al fotofinish ©2011 Newspower
Informazioni

I CARABINIERI “AMMANETTANO” CRISTIAN ZORZI
A PADOLA È SHOW DI PILLER COTTRER E KOSTNER

  • - Bella e combattuta la 30 km in classico nel Comelico, con Antonella Confortola super
  • - Nel finale Piller Cottrer e Kostner scappano via e lasciano Zorzi al terzo posto
  • - La Confortola rompe un bastoncino, recupera e supera le due sorelle Demartin Pinter
  • - In 400 al via della 2.a “Rossignol Race – Comelgo Loppet – Memorial Riccardo De Martin”

Daone Ice Master 2011

0
0
Autore
Autore: 
Pegaso media
Foto: 
Dario Corradi in vetta all’Ortles

Grave lutto all’Ice Master World Cup di Daone
Tragico infortunio per Dario Corradi, annullate le gare

VALLE DI DAONE (TRENTINO), 3 gennaio 2011 - Una tragica fatalità ha spento l’entusiasmo di Dario Corradi, assessore all’agricoltura, foreste, viabilità rurale del Comune di Daone e prezioso membro del Comitato organizzatore della gara di Coppa del Mondo di arrampicata su ghiaccio. La sua scomparsa in seguito ad un infortunio occorso a pochi giorni dall’Ice Master World Cup, che dal 14 al 16 gennaio avrebbe portato in Valle del Chiese l’unica tappa italiana del circuito iridato, ha lasciato attonita tutta la comunità di Daone e della Valle del Chiese.

Nevegal Skiraid 2011

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
In salita verso il Rifugio Grava ©2010 AreaPhoto
  • Tutto pronto per l’assegnazione dei Campionati Italiani Vertical e Staffetta.
  • Il percorso della staffetta, modificato ma spettacolare.

I primi due giorni dell’anno sono serviti ai responsabili del tracciato di eseguire alcuni sopralluoghi sulle nevi del Colle bellunese per disegnare le tracce che assegneranno il titolo italiano di Staffetta.
La staffetta, in programma il giorno dell’epifania, ha subito le modifiche più sostanziali, mentre il tracciato della Vertical ricalcherà il percorso originale.

Daone Ice Master 2011

0
0
Autore
Autore: 
Pegaso media
Foto: 
Daone Ice Master 2010 ©2010 Pegaso media

La struttura prende forma, tecnologia compresa, e i tracciatori della gara trentina sono assoldati in Corea

La decima edizione di Ice Master della Valle di Daone porta con sè una grandi novità. Dal 2011 la celebre gara di Coppa del mondo di arrampicata su ghiaccio si disputa infatti per la prima volta su una struttura fissa, costruita durante l’estate in località Limes, ad alcune centinaia di metri rispetto da quella, mobile, utilizzata negli scorsi anni nel celebre anfiteatro di Pracul.
Il nuovo campo di gara prevede una serie di locali di servizio per la gara, come la sala stampa, un piccolo magazzino, parcheggi e una sala per cronometristi e giudici di gara. Sul piano tecnologico verrà varato un collegamento internet satellitare a banda 3.6 mega download 512 upload con Hot-Bird e EutelSat dall'azienda Tooway™, molto importante poiché renderà più interattiva la gestione di tutta la gara permettendo quel collegamento Intenet veloce che – in una zona isolata come la Valle di Daone – è sempre mancato.
Per quanto riguarda la struttura di gara - una costruzione in gabbie tubolari fissata su tre blocchi di cemento armato rivestite di plastica verde riciclata per inserirsi al meglio nel contesto paesaggistico – i volontari sono al lavoro per allestire gli ultimi ritocchi al percorso ghiacciato, sotto la supervisione dell'ing. Maurizio Gallo. «Grazie alle temperature di questi ultimi tre giorni – spiega – che oscillano tra i -10° e i -13°, stiamo completando il nuovo percorso, che sarà davvero innovativo e molto diverso da quello utilizzato nelle precedenti 9 edizioni».
Un tracciato a mezzaluna, molto tecnico, che presenta pendenze e un grado di difficoltà maggiori, al quale saranno aggiunti negli ultimi giorni a ridosso della gara, alcuni “blocchi” di ghiaccio di forma cilindrica, lunghi 3 metri e dal diametro di circa 70 cm, realizzati in speciali celle frigorifere. Struttura nuova dunque, affidata ad una squadra di tracciatori collaudata, e – di può dire senza tema di smentita – uno dei team più competenti al mondo per gare di questo tipo.
Ne è testimonianza la recente “chiamata” in Corea, per organizzare la logistica della tappa di Coppa del mondo che andrà in scena la settimana prima di Ice Master. «Ci hanno contattati in ottobre – ricorda Gallo – al primo sopralluogo ci siamo trovati di fronte una parete verticale di 150 metri che gli organizzatori avrebbero in seguito ricoperto di ghiaccio. Un percorso tutto sommato semplice e distante dagli schemi della Federazione mondiale di climbing che, dunque, andava cambiato.
E' così che è nata una collaborazione che ha portato in questi giorni in Corea Attilio Munari e Massimo Dapoz, due nostri tracciatori ad “esportare” le nostre tecniche di costruzione dei campi di gara per il climbing. Una bella esperienza che ci inorgoglisce e che è anche un riconoscimento per il lavoro fatto in questi dieci anni in val di Daone».

Edizioni precedenti

Ski Sprint Primiero Energia 2010

0
0
Campionato Italiano
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Partenza della Ski-Sprint ©2010 Newspower

ORO-BIS A ZORZI-SCOLA E GENUIN-BROCARD
LA SKI SPRINT PRIMIERO ENERGIA È “TRICOLORE”

  • Campionato italiano sci di fondo team sprint in Trentino, in centro a Fiera di Primiero
  • Le due alpine temporeggiano, poi mettono il turbo e si rimettono l’oro al collo
  • Frizzante la gara maschile. I poliziotti Pellegrino-Nöckler dall’ultimo al secondo posto
  • Zorzi e Scola superlativi, ancora campioni. Regia impeccabile dell’US Primiero

International Elbrus Race

0
0
Autore
Autore: 
ldl.com

ALL’INTERNATIONAL ELBRUS RACE DYNAFIT FIRMA UN ALTRO PRIMATO

Il polacco Andrzej Bargiel del Team Dynafit domina l’International Elbrus Race 2010 con il nuovo tempo record della competizione.

Tor des Géants 2010

0
0
150 ORE NO-STOP FRA I GIGANTI DELLA VALLE D’AOSTA
Autore
Autore: 
Tor des Géants
Foto: 
Col d'Arp ©2009 Enrico Romanzi

A Settembre la prima edizione dell’ultra-maratona di trail running Tor des Geants
Alle 10 di Domenica 12 Settembre 2010 partirà la prima edizione del Tor des Géants (dal patois, la lingua comunemente parlata in Valle d’Aosta, Giro dei Giganti). Per la regione alpina sarà l’evento sportivo dell’anno fortemente voluto dal Governo Regionale attraverso gli Assessorati dello Sport, Turismo e Agricoltura.

Skyrace Monte Cavallo 2010

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Lucio Fregona e Mario Scanu ©2009 AreaPhoto

Sky Race Monte Cavallo, gli addetti al percorso iniziano a preparare il tracciato. Mario Scanu, secondo lo scorso anno racconta la sua sky race e si pone un importante obiettivo per il 12 settembre.

Becca di Nona Skyrace 2010

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
In vetta alla Becca di Nona ©2010 AreaPhoto
Informazioni

Becca di Nona Skyrace
5a tappa Mountain Running International Cup 2010

Spezzata l’egemonia dei Brunod: il friulano Tadei Pivk si aggiudica a tempo di record la Becca di Nona Skyace 2010. In campo femminile, vittoria al fotofinish per la neo-campionessa mondiale di Ultra SkyMarathon Emanuela Brizio su Raffaella Miravalle.

Trek Valgrisenche

0
0
Autore
Autore: 
Pro Loco Valgrisenche
Foto: 
Lago di Saint-Grat ©2007 Massimo Martini

“Trek Valgrisenche”
18 settembre 2010

La Proloco di Valgrisenche (Valle d’Aosta), organizza per tutti gli appassionati di camminate in montagna e di corse trail, un trekking non competitivo lungo i sentieri in quota opportunamente segnalati, con passaggi nei punti più suggestivi e panoramici della Valle.

Becca di Nona Skyrace 2010

0
0
Autore
Autore: 
Becca di Nona Skyrace
Foto: 
La cresta finale ©2009 Becca di Nona Skyrace

Becca di Nona Skyrace
5a tappa Mountain Running International Cup 2010

Manca ormai poco più di una settimana all’edizione 2010 della Becca di Nona Skyrace, gara internazionale di skyrunning in programma domenica 5 settembre ad Aosta, con partenza da Piazza Chanoux, l’autentico salotto buono del capoluogo regionale.

IXS EUROPEAN DOWNHILL CUP

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Suding ©2010 Newspower

SUDING “VOLA” E CAMELLINI BALZA SUL PODIO
LA “IXS EUROPEAN DOWNHILL CUP” DI PILA È OK

  • Suding cade, si rialza ed è quinto. Vince il francese Julien Camellini
  • Tra le donne conferma della svizzera Miriam Ruchti, seconda Elisa Canepa
  • Gara da incorniciare anche per Marco Milivinti, ottimo terzo
  • Successo di pubblico ed organizzativo, ora si punta in alto

18° Giir di Mont

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Kilian Jornet Burgada © 2009 www.newspower.it
Informazioni
  • “Parterre de roi” alla 18.a corsa in terra lecchese, c’è anche il sei volte iridato De Gasperi
  • Spagnoli, inglesi, francesi, messicani e italiani puntano al podio, una gara nella gara
  • Il Giir del Gusto affianca la gara, ma c’è anche l’elicottero
  • Bel colpo mediatico dell’AS Premana: 45 minuti su Rai3 nel pomeriggio sportivo

XXIV Rock Master di Arco

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

ZHONG, RECORD MONDIALE, ANZI NO, FORSE SÍ!
AL ROCK MASTER DI ARCO ARRAMPICATA ROVENTE

Balzi felini, contorsioni impossibili, equilibrio sempre precario. Definire la 24.a edizione di Rock Master semplicemente una gara di arrampicata appare quanto mai riduttivo, visto che per tre giorni consecutivi, ieri, oggi e domani, i fuoriclasse mondiali sono in passerella…verticale nelle discipline Lead, Boulder e Speed. Inutile dire che lo spettacolo e l’adrenalina sono ingredienti base della ricetta Rock Master. Se si aggiunge poi che l’evento trentino quest’anno è pre-mondiale ai Campionati del Mondo – IFSC Climbing World Championship che Arco ospiterà nel luglio 2011, il mix diventa esplosivo.

Dolomites Skyrace 2010

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

PAOLO LARGER E LAETITIA ROUX
“PATRIMONIO DELL’UMANITÁ”
LA 13.a DOLOMITES SKYRACE Ė LORO

Italia e Francia, ancora loro. Appena venerdì gli azzurri e i transalpini salivano sul tetto del mondo dello skyrunning vincendo a Canazei il titolo iridato di Vertical Kilometer, grazie all’altoatesino Urban Zemmer e a Laetitia Roux. Questa mattina si sono ripetuti nella 13.a Dolomites Skyrace con il trentino Paolo Larger e Laetitia Roux (sì, ancora lei!) che hanno tagliato il traguardo di Canazei a braccia alzate.

30° Transcivetta

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Daniele De Colò - Olivo Da Prà ©2010 AreaPhoto

Daniele De Colò e Olivo Da Prà dei Vigili del Fuoco di Belluno vincono la trentesima edizione della Transcivetta.
In campo femminile, vittoria per la coppia in forza allo Spirito Olimpico formata da Paola Dal Mas e da Angela De Poi.

Dolomites Skyrace 2010

0
0
“FULMINI A CIEL SERENO” SULLA CREPA NEIGRA SKYRUNNERS PER L’ORO MONDIALE “VERTICAL”
Autore
Autore: 
Newspower
  • Domani il debutto del Campionato Mondiale di Vertical Kilometer
  • Si è aggiunto anche l’iridato Jonathan Wyatt che “sfiderà” la moglie Confortola
  • Affollata la Dolomites Skyrace dei records a Canazei
  • La mitica gara sulle Dolomiti della Val di Fassa è in programma domenica

Rock Master 2010: Un mondo di stelle nel cielo di Arco

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Ernst ©2009 Newspower

ROCK MASTER 2010 È GIÁ “MONDIALE”

  • 30 nazioni, circa 250 atleti, tutti i più forti campioni in parete da venerdì a domenica
  • L’avvenimento “pre-mondiale” supera ogni aspettativa, spettacolo garantito
  • Entrata sconsigliata ai …deboli di cuore, saranno scintille nel boulder, speed e lead
  • Nuovo format, ma il tradizionale “duello” non può mancare. Sei ore con RAI Sport

30° Transcivetta

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Arrivo ©2010 AreaPhoto

Urban Zemmer e Stefania Satini vincono la seconda edizione della Supervertical Civetta Skyrunner. Sia nella gara maschile sia in quella femminile i vincitori registrano il nuovo record di percorrenza.

Il dislivello di 1300 metri e la verticalità del sentiero che da Masarè alle porte di Alleghe, sale a quota 2270 metri del Rifugio Tissi hanno riempito di acido lattico i muscoli delle gambe degli sky runner. Inoltre le temperature estive hanno reso ancor più dura la vita agli atleti.

Orobie Skyraid 2010

0
0
Autore
Autore: 
Cometa Press

L’OROBIE SKYRAID 2010 PARLA INGLESE
Le due formazioni britanniche del Salomon Trail Team vincono rispettivamente la prova maschile e femminile nella gara che oggi, sul Sentiero delle Orobie, ha assegnato il titolo mondiale per team di skyrunning. Argento per i bergamaschi Fabio Bonfanti, Paolo Gotti e Michele Semperboni del GS Altitude e terza piazza per la Valetudo Skyrunning Italia, con Maurizio Fenaroli, Helmut Schiessl e Claudio Cassi. Tra le donne le tre ragazze inglesi del Salomon Trail Team Woman UK hanno respinto l’attacco di Carolina Tiraboschi, Stephanie Jimenez e Rossana Morè del Fly Up Sport Femminile.

Orobie Skyraid 2010

0
0
Autore
Autore: 
Cometa Press

OROBIE SKYRAID 2010: UNA MODIFICA AL TRACCIATO MA IL FASCINO NON CAMBIA

Tutto è pronto per la quarta edizione della Orobie Skyraid che il prossimo 4 luglio assegnerà il campionato mondiale di skyrunning per team e nazioni. A causa della neve caduta nei giorni scorsi l'organizzazione ha introdotto una modifica al tracciato evitando agli skyrunner la salita al Simal, ovvero la vetta tra i rifugi Brunone e Coca. I concorrenti della prima frazione percorreranno un sentiero alternativo più a valle

9° SkyRace Internazionale Valmalenco-Valposchiavo

0
0
Autore
Autore: 
Maurizio Torri

“Helmut Schiessl & Angela dominatori della 9ª edizione”

Helmut Schiessl al secondo sigillo e Angela Mudge al terzo. Il bellissimo percorso italo svizzero ha incoronato il tedesco e la scozzese; entrambi protagonisti di una lunghissima cavalcata trionfale.

Rock Junior 2010

0
0
500 piccoli climbers in parete questo week-end
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Rock Junior 2009 © newspower.it
  • Iscrizioni chiuse col tutto esaurito al festival dell’arrampicata giovanile
  • Sabato e domenica agonismo, sport e divertimento… arrampicando
  • Ci sarà anche il mitico Chris Sharma, sarà spettacolo a 360°
  • Gli organizzatori stanno oliando i meccanismi in vista di Rock Master “mondiale”

9° SkyRace Internazionale Valmalenco-Valposchiavo

0
0
Autore
Autore: 
Maurizio Torri

“E sono 9”
Sembra davvero ieri che la gara italo svizzera faceva il proprio ingresso nel circuito internazionale dello skyrunning… Eppure sono già passati 9 anni dalla prima edizione. Nove anni di successi che l’hanno vista crescere sino a ritagliarsi un ruolo di rilievo nel palcoscenico mondiale della specialità.

Rockshow 2.0

0
0
Autore
Autore: 
ldl.com
Foto: 
Salewa Rockshow ©2009 Claudia Ziegler

AD ARCO DI TRENTO LE QUALIFICHE PER ROCKSHOW 2.0, IL CIRCUITO DI ARRAMPICATA PIÙ INNOVATIVO D’EUROPA
Farà tappa ad Arco di Trento il tour di prove di qualificazione che consentiranno a quattro climber di accedere ad una prova di Rock Show 2010, l’evento itinerante di 9 tappe che a giugno toccherà cinque Paesi alpini. Qui i giovani appassionati di arrampicata si sfideranno per conquistare la finale del circuito in programma alla fiera Outdoor di Friedrichshafen.

Melloblocco 2010

0
0
Autore
Autore: 
Melloblocco

Mon esiste bollettino meteo dell’ultima settimana che indicasse qualche speranza di bel tempo per il fine settimana.
Eppure il giovane e colorato popolo internazionale del bouldering non ha mancato l’appuntamento con il raduno di arrampicata in ambiente naturale che si conferma ancora una volta come il più grande al mondo.

Melloblocco 2010

0
0
Autore
Autore: 
Melloblocco

Vi presentiamo l’eccezionale programma degli eventi del MELLOBLOCCO 2010!
Le adesioni sono già numerossime (2.200). Vi invitiamo a preiscriversi perché in questo modo potremo preparare al meglio la logistica della manifestazione.

Trento Speed 2010

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Vaytsekhovsky ©2010 Newspower

L’ARMATA RUSSA CONQUISTA PIAZZA DANTE
VAYTSEKHOWSKY E LEVOCHKINA A “TRENTO SPEED”

Quattro velocissimi “mig” russi hanno inanellato, oggi, oro e argento a “Trento Speed” nella prima prova di Coppa del Mondo di arrampicata “velocità”, in una Piazza Dante gremita di appassionati e curiosi.

61° Trofeo Parravicini

0
0
gara internazionale a squadre di scialpinismo a tecnica classica
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Lanfranchi e Pedrini all'arrivo ©2010 AreaPhoto

Daniele Pedrini e Pietro Lanfranchi dello sci Cai Valgandino vincono il 61° Trofeo Parravicini. Tra le donne la vittoria è andata alla coppia formata da Cecilia De Filippo e da Ketty Margoni. A causa delle condizioni meteo avverse la gara si è svolta su un percorso ridotto.

Trento Speed 2010

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

I “RAGNI” PIÚ VELOCI AL MONDO A TRENTO
IN PIAZZA DANTE LA COPPA DEL MONDO SPEED

È dal 1896 che la statua di Dante Alighieri vigila sull’omonima piazza a Trento, di fronte alla stazione ferroviaria. Ed in questi anni …ne ha viste di tutti i colori, ma sabato anche per Dante sarà la prima volta. La prima volta che assisterà ad una sfida di Coppa del Mondo di arrampicata, gli organizzatori di Speed Rock Committee infatti hanno eretto proprio alla sua vista la maestosa parete sulla quale sabato 1° maggio si assegneranno i primi punti di Coppa del Mondo della disciplina speed.

61° Trofeo Parravicini

0
0
gara internazionale a squadre di scialpinismo a tecnica classica
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Domenica 2 maggio si disputerà la 61^ edizione del Trofeo Parravicini, l’avvincente gara organizzata dal Cai Bergamo è nata nel lontano 1936.

55° Scialpinistica del Monte Canin

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Riccardo Dezulian e Ivo Zulian del Bogn da nia vincono la 55^ edizione della Scialpinistica del Monte Canin. In campo femminile vittoria per il Dolomiti ski-alp con la coppia formata dalla bellunese Cecilia De Filippo e da Ketti Margoni.

Reine Blanche

0
0
Autore
Autore: 
Cime Bianche

Cime Bianche – Valtournenche organizza il giorno 11 aprile 2010, la prima edizione di REINE BLANCHE, gara di sci amatoriale a squadre da tre persone che dal Colle Inferiore di Cime Bianche a 2900m di quota, vi porterà ai 1600m del Plan de la Glaea.

36° Ski Alp Race Dolomiti di Brenta

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Partenza 2009

Penultima di Coppa del Mondo di scialpinismo domenica sulle Dolomiti di Brenta

  • C’è tanta neve ed un percorso rinnovato e affascinante con 1835m di dislivello
  • Adrenalina a fiumi sulle nevi di Campiglio, con i migliori scialpinisti al mondo
  • Iscrizioni aperte anche ai master, c’è tempo fino all’8 aprile

34° Pizolada delle Dolomiti

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Matteo Eydallin ©2010 Newspower

LA WEGHER E… EYDALLIN ATTACCATO DA TRETTEL GIORNATA DA INCORNICIARE ALLA 34.a PIZOLADA

  • Giornata splendida in Val di Fassa con Moena capitale dello ski alp
  • Matteo Eydallin attacca Follador, ma viene insidiato da Thomas Trettel
  • Tra le donne successo incontrastato di Maddalena Wegher
  • Una gara da incorniciare per l’Asd Val di Fassa Sport Events e per Moena

4° Tour du Grand Paradis

0
0
Autore
Autore: 
Area Photo

Nella quarta edizione del Tour du Grand Paradis vittoria su percorso ridotto per i lombardi Daniele Pedrini (SC Alta Valtellina) e Pietro Lanfranchi (SC Valgandino), al femminile trionfo per il duo spagnolo-andorrano Mireia Mirò e Sophie Dusautoir. Nel Campionato Italiano Top Class lunga distanza medaglia d’oro per Pedrini-Lanfranchi e per le donne salgono sul gradino più alto del podio la valdostana Corinne Clos e la valtellinese Silvia Rocca.

4° Tour du Grand Paradis

0
0
Nel Tour du Grand Paradis in palio anche il Trofeo Renato Chabod
Autore
Autore: 
AreaPhoto

In occasione della quarta edizione del Tour du Grand Paradis di sci alpinismo in programma domenica 28 marzo a Valsavarenche nel cuore del Parco nazionale del Gran Paradiso, il Comitato organizzatore della manifestazione ha voluto ricordare anche quest’anno, con un apposito Trofeo, la persona di Renato Chabod, figura insigne dell’alpinismo e della vita politica valdostana dello scorso secolo.

34° Pizolada delle Dolomiti

0
0
La Pizolada delle Dolomiti cambia marcia: percorso nuovo e arrivo in centro a Moena
Autore
Autore: 
Newspower

34. PIZOLADA DELLE DOLOMITI

  • L’Asd Val di Fassa Sport Events è al lavoro per allestire la 34.a edizione
  • Nuovo percorso di 18 km con 3.600 metri di dislivello complessivo
  • Gara più “morbida” per i giovani e per gli amatori
  • C’è un ricco pacco gara per chi si iscrive. Il via domenica 28 marzo

Manca davvero poco al via di una delle regine italiane dello scialpinismo. Domenica 28 marzo, infatti, sarà la volta della 34.a edizione della Pizolada delle Dolomiti, organizzata dall’Asd Val di Fassa Sport Events presieduta da Roberto Gabrielli.

3° Trofeo Marmotta

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Follador ©2010 Newspower

GIACOMELLI E SWIDRAK (AUT) COL TURBO IN DISCESA
UN SUCCESSO IL TROFEO MARMOTTA IN VAL MARTE
LLO

  • Guido Giacomelli, ancora con problemi al ginocchio, vince la terza edizione
  • Follador con problemi agli attacchi “abdica” in favore di Dezulian
  • Tra le donne successo austriaco con la Swidrak davanti a Sabrina Zanon
  • Junior ed espoir all’Austria, cadetti all’Italia. Bel tempo e organizzazione OK

3° Raduno Scialpinistico del Carega – Trofeo Cristina Castagna

0
0
Autore
Autore: 
ldl.com

DOMENICA PROSSIMA LA SCIALPINISTICA NEL RICORDO DI CRISTINA CASTAGNA

Ancora pochi giorni di tempo per iscriversi al 3° Raduno Scialpinistico del Carega – Trofeo Cristina Castagna - intitolato alla giovane alpinista veneta scomparsa tragicamente lo scorso anno durante la discesa dalla vetta del Broad Peak. La manifestazione, organizzata dal CAI Recoaro Terme e dal Centro Servizi Le Guide, vedrà al via anche Giampaolo Casarotto e i tre alpinisti tedeschi che condivisero con Cristina la spedizione alla vetta himalaiana.

Prima edizione dei Giochi Mondiali Militari Invernali

0
0
Autore
Autore: 
Sec & Associati Srl

SI ALZA IL SIPARIO SULLA PRIMA EDIZIONE
DEI GIOCHI MONDIALI MILITARI INVERNALI
VALLE D’AOSTA 20-25 MARZO 2010

Presentazione ufficiale martedì 16 marzo nella sala conferenze del Consiglio regionale della Regione Autonoma della Valle d’Aosta, dove sabato 20 si apriranno i Giochi il Forum “Sport e Pace” alle 9 e con la Cerimonia di apertura alle 17 in piazza Chanoux

4° Tour du Grand Paradis

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Locandina
Informazioni

Con il presente comunicato stampa il comitato organizzatore della quarta edizione del Tour du Grand Paradis di sci alpinismo ha il piacere di comunicare che è attivo da alcuni giorni il rinnovato sito internet della manifestazione (www.tourdugrandparadis.it) in programma il prossimo 28 marzo a Valsavarenche ( Valle d’Aosta) nello splendido scenario del Parco Nazionale del Gran Paradiso e valido come Campionato italiano Top Class lunga distanza in tecnica classica a coppie.

SellaRonda 2010

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Giacomelli e Lunger ©2010 Newspower

GIACOMELLI E LUNGER “MISSILI” ALLA SELLARONDA A CANAZEI WEGER E GROSS DOMINANO TRA LE DONNE

  • 15.a edizione della Sellaronda Skimarathon con un freddo polare
  • Giacomelli e Lunger confermano i pronostici e sfiorano il record (25”)
  • Riz, uno dei superstiti della tragedia sul Pordoi, si piazza 5° con Seletto
  • Tra le donne Weger e Gross alla grande. Ben 400 volontari in pista

Freddo, commozione e successo insieme, per la 15.a Sellaronda Skimarathon, la prima senza Diego Perathoner, il suo inventore, un’edizione che ieri ha celebrato le vittorie di Guido Giacomelli in coppia con Hansjörg Lunger e al femminile di Maddalena Weger con Annemarie Gross.

Ciaspalot 2010

0
0
Autore
Autore: 
Ciaspalot

“Un appuntamento a cui almeno una volta nella vita non bisogna mancare” era questo lo slogan coniato per le prime edizioni e che si è dimostrato fondato visto che tutti coloro che hanno partecipato alla prime edizioni non sono mancati alle successive intendendo così dare conferma della veridicità del nostro motto.

34° Pizolada delle Dolomiti

0
0
LA 34.a PIZOLADA DELLE DOLOMITI TORNA CON UN PERCORSO RINNOVATO
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
La Partenza 2009 ©2009 Newspower
  • -Il via domenica 28 marzo dal Passo San Pellegrino
  • -Rivoluzionata la zona d’arrivo, la gara termina in pieno centro a Moena
  • -La Pizolada è una delle “senatrici” fra le scialpinistiche
  • -Organizza Asd Val di Fassa Sport Events

Trofeo Internazionale dell'Etna 2010

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Vento e mare ©2010 AreaPhoto

Kilian Jornet Burgada della Spagna e l’azzurra Roberta Pedranzini vincono la quarta prova di Coppa del Mondo. Il Trofeo Internazionale dell’Etna si è disputato lungo un percorso di riserva, deciso solo questa mattina, per le condizioni proibitive della situazione meteo.

5° Stralunata

0
0
a luna quasi piena
Autore
Autore: 
Antonio Stefanini
Foto: 
Locandina

Si terrà mercoledì 24 febbraio all'Aprica la 5ª edizione della Stralunata, gara-raduno di scialpinismo in notturna, abbinata ad un’uscita con racchette da neve.

27° Transacavallo

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Guido Giacomelli tira il gruppo ©2010 AreaPhoto

Dennis Brunod, Manfred Reichegger (Esercito) e Roberta Pedranzini, Francesca Martinelli (Alta Valtellina) sono i nuovi Campioni Italiani di scialpinismo a squadre.

  • Si è conclusa al fotofinish una gara d’altissimo livello su 1850 metri di dislivello in salita.
  • Il percorso di riserva, anche se non saliva sino alla vetta del Monte Guslon, ha entusiasmato le oltre cento squadre iscritte.
  • I tecnici della nazionale azzurra hanno reso ufficiali le convocazioni per i Mondiali di scialpinismo.
  • Chiusa la due giorni in Alpago, già si pensa a una prova di Coppa del Mondo e alla candidatura ai Mondiali del 2015.

Daone Ice Master 2010

0
0
Autore
Autore: 
PegasoMedia s.r.l.
Foto: 
Markus Bendler ©2010 PegasoMedia s.r.l.

Markus Bendler stravince ed è l'unico a centrare il top
Primo successo in carriera per Chloe Graftiaux fra le donne

Alla fine ce l’ha fatta. Markus Bendler è riuscito a dominare la salita indomabile, affrontando con successo quegli ostacoli che nessuno prima di lui era riuscito a superare. L’austriaco, già vincitore dell’edizione 2009 dell'Ice Master World Cup e trionfatore della prima tappa della Coppa del mondo a Kirov (Russia), ha letteralmente domato la prova di difficoltà, riuscendo lui solo a giungere in fondo (in 9 minuti e 49”) al tecnicissimo percorso di 35 metri (con l’arrivo posto a 27 metri d’altezza) sotto lo sguardo incredulo della tanta gente che affollava la piana di Pracul.

Daone Ice Master 2010

0
0
Foto: 
I protagonisti della Conferenza Stampa in Sala Rombo

Presentata la nona edizione dell’Ice Master

Sabato scatta la due giorni di arrampicata

La Sala Rombo di trentino SpA ha fatto questa mattina da cornice alla presentazione a 12ª edizione dell’«Ice Master World Cup» della Val di Daone. Nel prossimo fine settimana i ragni del ghiaccio si sfideranno sulla parete di ghiaccio, ospitata nella piana di Pracul, in quella che rappresenta l'unica tappa italiana della Coppa del Mondo di arrampicata.

Daone Ice Master 2010

0
0
Autore
Autore: 
PegasoMedia srl
Foto: 
Daone Ice Master ©2009 Daone Ice Master

A due settimane dalle gare fervono i lavori nella piana di Pracul

Mancano poco più di quindici giorni all'avvio dell'edizione 2010 dell'Ice Master World Cup di Daone e nella piana di Pracul fervono i preparativi per allestire al meglio il campo di gara in attesa dell'arrivo degli atleti e delle competizioni, fissate per il 16 e 17 gennaio.

Befanalauf 2010

0
0
Autore
Autore: 
COMeta PRess
Foto: 
Photo COMeta PRess/Flavio Carosio/Canon Digital

La quindicesima edizione della granfondo in programma a Lavarone il prossimo 6 gennaio aprirà le celebrazioni del centenario dello Sci Cai di Schio, sodalizio fra i più importanti dell’intero panorama italiano. Il tracciato di 30 km a tecnica libera per una gara che promette grandi emozioni.

Monte Rosa Ski Alp

0
0
Autore
Autore: 
3d’esign communication

MONTEROSA SKI E BREKKA INSIEME PER LA PRIMA EDIZIONE DI MONTEROSA SKI ALP
Al via sabato 2 gennaio 2010 la prima edizione di Monterosa Ski Alp la gara di sci alpinismo in notturna organizzata dal Comprensorio, che continua a coinvolgere e stupire il suo pubblico con un calendario ricco di eventi e novità per la stagione invernale 2009/10.

PILASKYRACE - Coppa del mondo SCIALPINISMO

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Pila SkyRace ©2009 Newspower
Informazioni

A PILA GIÙ IL TERMOMETRO E SU LA TEMPERATURA
INCANDESCENTE L’ATTESA PER LA COPPA DEL MONDO

  • Da venerdì a domenica tre gare entusiasmanti sulle nevi di Pila
  • Sprint, notturna e pursuit, lo scialpinismo si rinnova
  • Intrattenimento anche ad Aosta in Piazza Chanoux
  • Lo Sci Club Drink scandisce il count down per la prima gara di stagione

30° MARCIAGRANPARADISO

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Marcia Gran Paradiso ©2009 Newspower
Informazioni

TUTTI IN “MARCIA”, 45 CHILOMETRI IN CLASSICO
COGNE CHIAMA A RACCOLTA I FONDISTI DOC

  • Il prossimo 7 febbraio i festeggiamenti per la 30.a edizione
  • Una gara nei “binari” del suggestivo Parco Gran Paradiso
  • Le iscrizioni sono già aperte e il sito aggiornato è on-line
  • Organizza lo Sci Club Marcia Gran Paradiso

22° Parallelo di Natale

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Merighetti ©2009 Newspower

IL PARALLELO DI NATALE SCENDE IN PISTA
A MADONNA DI CAMPIGLIO SOPRALLUOGO OK

  • Oggi, su un fantastico Canalone Miramonti perfettamente innevato, sopralluogo tecnico
  • Arrivano le prime adesioni: ok di Rocca, Simoncelli, Deville, Gius e Brignone
  • Martedì 22 la festa di Gustav Thoeni, poi il 23 dicembre l’atteso “duello”
  • Organizza lo Sci Club Selvino col supporto del comitato 3-Tre, Funivie Campiglio e APT

Pila Sky Race 2009

0
0
SCINTILLE A PILA TRA I BIG DELLO SCIALPINISMO
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Pila Sky Race

“FIOCCANO” LE ISCRIZIONI PER LA GARA VALDOSTANA

  • Organizzatori costretti a spostare la chiusura a martedì 15
  • Per la gara di Coppa ci sono tutti i migliori, saranno sfide frizzanti
  • Da venerdì a domenica tre gare davvero spettacolari anche in diretta RAI
  • Organizza lo Sci Club Drink ed è la terza edizione di PilaSkyRace

Pila Sky Race 2009

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

DAL 18 AL 20 DICEMBRE C’È “PILA SKY RACE”
LA COPPA DEL MONDO DI SCIALPINISMO IN VALLE D’AOSTA

  • Torna per la terza edizione l’appuntamento con le pelli di foca a Pila
  • Tre giornate di gara, ci sono anche la “Sprint” e la “Promotional Pursuit”
  • Spettacolare la gara clou, sabato in notturna
  • Organizza lo storico Sci Club Drink

KM Verticale Fondation Grand Paradis

0
0
Autore
Autore: 
FOndation Grand-Paradis
Foto: 
Dennis Brunod ©2009 Fondation Grand Paradis

Dennis Brunod e Elisa Brocard vincono il “KM Verticale Fondation Grand Paradis”

Grande successo di pubblico anche per “Lo spettacolo dello sport”, evento di premiazione del
“Grand Prix Parco Nazionale Gran Paradiso”

Sky Race della Rosetta

0
0
Autore
Autore: 
Sport Race Valtellina
Foto: 
De Gasperi e Sterni © 2009 Sport Race Valtellina

Vittoria e record sul percorso abbattuto dalla coppia De Gasperi - Sterni

In un'ora 53 minuti e alcuni secondi Marco De Gasperi e Riccardo Sterni vincono la Skyrace della Rosetta - Trofeo Ferroni e Piganzoli, polverizzando il precedente record sul percorso (2 ore e 29 secondi).

2° Sky Race Monte Cavallo

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Primi 3 classificati con gli organizzatori © AreaPhoto
Informazioni

Matteo Piller Hoffer della società Aldo Moro Paluzza con 2.13.04 e Lavinia Garibaldi del team Timau – Cleulis con 2.36.05, vincono la seconda edizione della Sky Race Monte Cavallo. La società Aldo Moro Paluzza piazza tre concorrenti nelle prime tre posizioni.

Lo Spettacolo dello Sport

0
0
Autore
Autore: 
Fondation Grand-Paradis

Domenica 13 settembre a Cogne giornata dedicata allo sport con i grandi campioni dello skyrunning

Tutto pronto per il “Km verticale Fondation Grand Paradis” e per la premiazione del “Grand
Prix Parco Nazionale Gran Paradiso”

A Cogne fervono i preparativi per il KM Verticale di domenica 13 settembre, che prenderà il via alle
ore 9.30 con la partenza del primo concorrente dalla frazione di Moline; l’appuntamento per gli
atleti, per iscrizioni e consegna del materiale da portare in zona arrivo, è fissato a partire dalle ore
8.00 presso il Villaggio Minatori di Cogne.

II° Transpelmo

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Claudio Cassi verso la forcella Val d'Arcia © 2009 AreaPhoto

Claudio Cassi e Martina Brustolon vincono la seconda edizione della Transpelmo. Da Palafavera per correre intorno al Pelmo sono parti in 250.

Rock Master 2009

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Il folto pubblico del Rock Master © 2009 Newspower Canon

ROCK MASTER, LO SPETTACOLO È DI CASA
DUELLO, BOULDER, LEAD E SPEED A GO-GO

  • Gli outsiders sovvertono i pronostici e regalano emozioni al pubblico
  • Accesissimo il duello che promuove la coreana Kim e lo svizzero Lachat
  • Nella lead superlativi Eiter e Puigblanque, nella speed Ropek e Hroza
  • Boulder tutto per Fischhuber e per la “sorpresa” Dufraisse

2° Sky Race Monte Cavallo

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Passaggio a Casera Palantina di Paola Romanin © AreaPhoto

SKY RACE MONTE CAVALLO, DA SABATO 5 SETTEMBRE IL PERCORSO SARA' SEGNALATO

Domenica 13 settembre si svolgerà la seconda edizione della Sky Race Monte Cavallo, la gara di corsa in montagna, è organizzata dal Team Montanaia Racing, con la collaborazione del Soccorso Alpino delle sezioni Alpago, Maniago, Pordenone, e Valcellina, dal CAI Sezione di Pordenone e dalle Sottosezioni di Aviano e Alpago, dal gruppo Alpinismo Giovanile CAI Pordenone, dai gestori del Rifugio Semenza, dal Radio Club B. Zanon, e dall’Ana di Aviano.

Ultra Trail du Mont Blanc 2009

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Kilian Jornet Burgada UTMB® J-P.Clatot®

SPETTACOLO SUL MONTE BIANCO CON IL TRAIL
CONCLUSE CON SUCCESSO LA CCC® E LA UTMB®

  • The North Face® Ultra-Trail du Mont-Blanc® 2009,un nuovo grande successo
  • Ieri sera a Chamonix la CCC® è stata vinta da Jean Yves Rey e Chantal Begue
  • Kilian Jornet Burgada “grande” alla UTMB®, un’ora di distacco al secondo
  • Stasera a Courmayeur si conclude anche la TDS

Rock Master 2009

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

ROCK MASTER 2009 È UN CONCENTRATO DI CAMPIONI
BOULDER, LEAD, SPEED, L’ARRAMPICATA DÀ SPETTACOLO

  • Definito il programma dell’edizione 2009 del 5 e 6 settembre
  • Unica gara al mondo con la lead “a vista” e poi “lavorata”
  • Mitico anche il “duello” in parallelo tra i migliori quattro per il Trofeo Lattisi
  • In gara solo i migliori del ranking mondiale. Venerdì “Arco Rock Legends”

Coppa Italia Arrampicata Speed

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
Panoramica sulla diga Enel

Michel Sirotti (Equilibrium Modena) e Sara Morandi (Arco Climbing) sulla diga di Pieve di Cadore vincono la prima prova di Coppa Italia di arrampicata in velocità. Nella gara riservata agli amatori la “dam climbing” la vittoria tra i maschi va a Mario De Deppo, tra le donne domina Ludovica Degerone.

Ultra Trail du Mont Blanc 2009

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

ALL’ULTRA TRAIL DU MONT BLANC È TUTTO ESAURITO
COURMAYEUR APRE LA “CCC” E CHIUDE LA “TDS”

  • Sempre grande successo per l’evento top dei trailers “mondiali”
  • Alla fine di agosto torna l’affollato appuntamento che “gira” intorno al Bianco
  • C’è la nuova “TDS” (Sur les Traces des Ducs de Savoie) che arriva a Courmayeur
  • In 5300 al via delle quattro gare che interessano anche la Valle d’Aosta

Orobie Skyraid 2009

0
0
Autore
Autore: 
Orobie Skyraid
Foto: 
Locandina

3^ OROBIESKYRAID 2009: LE ‘AQUILE’ VOLANO SULLA ‘REGINA DELLE OROBIE’!

Centinaia gli atleti in rappresentanza di 20 Nazioni, oltre 10.000 spettatori tra l’arrivo e lungo il tracciato e una festa della montagna come mai si era vista prima. È stata questa la terza edizione di International Orobieskyraid 2009 di domenica 2 agosto, spettacolare corsa a staffetta di 84 km, valida come Campionato Italiano a squadre, lungo il Sentiero delle Alpi Orobie bergamasche, in grado di unire ben sette rifugi e toccando i 5000m di dislivello.

Speed Rock Daone 2009

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Libor Hroza © 2009 Newspower

A DAONE LA CORAZZATA RUSSA AFFONDA… IN VELOCITÁ
A SPEED ROCK INCREDIBILE HROZA, FORTISSIMA LA ROPEK

  • Il ceco Libor Hroza vince a sorpresa sulla diga Enel di Bissina
  • Ropek su tutte come da pronostico e la Coppa è sua
  • Sinitsyn scivola in parete, è sesto ma vince la Coppa maschile
  • “Medaglia d’oro” a Speed Rock per un’organizzazione modello

Speed Rock Daone 2009

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

CLIMBERS SULLA DIGA DI BISSINA A DAONE
NEL WEEK-END NUOVO APPUNTAMENTO DI COPPA

  • Ritorna l’affascinante sfida con l’arrampicata speed
  • Russi sul piede di guerra, ma sarà una gara “accesa”
  • Questa è l’ultima prova di campionato, si assegna la Coppa del Mondo
  • Spazio anche a Paraclimbing e Spiderkids. Sabato le qualifiche

Giir di Mont

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Kilian Jornet Burgada © 2009 www.newspower.it

KILIAN JORNET BURGADA BATTE SE STESSO A PREMANA
NUOVO RECORD AL GIIR DI MONT, SKYRUNNING MONDIALE

  • Gara veloce oggi a Premana vinta dal catalano, campione del mondo
  • Tra le donne si impone l’andorrana Stephanie Jimenez sull’azzurra Brizio
  • In 500 al via e migliaia di persone sul durissimo tracciato tra gli alpeggi
  • Per l’A.S. Premana un nuovo successo. C’era anche Antonio Rossi

Dolomites Skyrace

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

ANTONELLA CONFORTOLA TUTTA D’ORO A CANAZEI
LA DOLOMITES SKYRACE EUROPEA A GARCIA CASTAN

  • Dopo la neve della vigilia, giornata da incorniciare sulle Dolomiti trentine
  • Il Campionato Europeo assegna l’oro a Raul Garcia Castan e alla Confortola
  • L’Italia vince anche il titolo per nazioni davanti alla Spagna e alla Gran Bretagna
  • Riuscita la 12.a edizione della Dolomites Skyrace, affollatissima di partecipanti

Sentiero 4 luglio

0
0
Chiuse le iscrizioni della Maratona del Cielo
Autore
Autore: 
Simone Salvadori

Córteno Golgi, 2 Luglio 2009.
Oggi a mezzogiorno ha avuto ufficialmente fine l’atto dell’iscrizione alla Maratona del Cielo e alla Mezza Maratona del Cielo, giunte rispettivamente alla 15° edizione e alla 10° edizione.

Grand Trail Valdigne 2009

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Marco Olmo ©2008 Newspower

SCATTA A COURMAYEUR IL 3° GRAN TRAIL VALDIGNE
87 KM DI CORSA NELLA VALLE DEL MONTE BIANCO

  • C’è molto interesse per la gara dell’11 e 12 luglio in Valle d’Aosta
  • Il Trail sta coinvolgendo sempre più appassionati legati alla natura
  • 87 km con 5100 metri di dislivello: 10 h per i primi, 25 per gli ultimi!
  • Si toccano anche La Salle, La Thuile, Morgex e Pré-Saint-Didier

Internazionali d’Italia di MTB

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

PAEZ, GUTIERREZ, TEMPIER CONTRO GLI AZZURRI
VERMIGLIO DECIDE IL PODIO DEGLI “INTERNAZIONALI”

  • Ultima prova, domenica 14, con i protagonisti degli Internazionali d’Italia di MTB
  • Tra le donne è leader la spagnola Mascarreras
  • In gara anche esordienti ed allievi per il tricolore società
  • Ci sarà il presidente FCI Di Rocco con gli “osservatori” federali

Rock Junior 2009

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Gara in coppia

ROCK JUNIOR, UN SUCCESSO DI PARETE IN PARETE
STRANIERI PROTAGONISTI, MA GLI AZZURRINI SONO OK

  • Successo tecnico e di partecipazione al festival dell’arrampicata giovanile
  • Una vittoria italiana tra tanti stranieri, ma in cinque sul podio
  • Under 14 Cup, Kid’s Rock, Family Rock, ce n’era per tutti i gusti
  • Ora gli organizzatori pensano a Rock Master ed al Mondiale 2011

8a SkyRace Internazionale Valmalenco-Valposchiavo

0
0
Autore
Autore: 
Maurizio Torri
Foto: 
Robert Krupicka © 2009 SkyRace Valmalenco-Valposchiavo

“Doppietta Ceca su un tracciato ridimensionato causa meteo”

Due grandi della corsa in montagna, Robert Krupicka e Anna Pichrtova, si sono imposti nell’edizione 2009 della Valmalenco-Valposchiavo; un’edizione condizionata da un meteo quanto mai capriccioso e svoltasi su un percorso inedito di circa 20km.

Rock Junior 2009

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

ROCK JUNIOR, UN WEEK-END INTENSO DI SPORT
17 NAZIONI IN GARA ALLA EUROPA CUP UNDER 14

  • Presentato oggi alla stampa l’evento di questo week-end ad Arco
  • Due giornate intense di gare e di giochi legati al mondo del climbing
  • Tante le nazioni al via, ben 80 coppie “genitori & figli” al Family Rock
  • Spazio anche a Kid’s Rock, Play & Climb e Climbing Campus

8a SkyRace Internazionale Valmalenco-Valposchiavo

0
0
Foto: 
Fasi di gara
  • Domani confermato il tracciato originale;
  • Oggi Poschiavo è stata invasa dai ragazzi del Mini Orienteering;

Cappellino in testa e k-way ben chiusa a sfidare la pioggia battente, 180 ragazzini italiani e svizzeri si sono dati appuntamento nella suggestiva cornice di Poschiavo per la terza edizione del Mini
Orienteering.

Collon Trek

0
0
Autore
Autore: 
Collon Trek

L’area montana attorno al Col Collon è una terra transfrontaliera dalle profonde tradizioni, spesso simili sui due versanti. La morfologia delle proprie montagne la rendono unica per la pratica del trekking ad alto livello.
La Comunità Montana del Grand Combin e la Val d’Hérens diventano punto di riferimento per l’organizzazione di un evento molto particolare, che rappresenta non solo un momento sportivo, ma anche un’occasione turistica per l’intero territorio e di valorizzazione delle grandi potenzialità
culturali mantenute intatte sui due versanti del Col Collon.
La Collon-Trek gara di trekking in alta montagna rappresenta una novità nel panorama nazionale ed internazionale poiché è l’unica ad impegnare gli atleti nell’attraversata di un intero ghiacciaio.

Giir di Mont

0
0
Foto: 
Partenza © 2008 Maurizio Torri

COSTA RICA, “STATES”, MALESIA … PREMANA (LC)
IL MONDIALE PASSA PER “GIIR DI MONT SKYMARATHON”

  • Il “2009 Skyrunner World Series” propone nel Lecchese la quarta tappa
  • L’A.S. Premana scende in campo con la 17.a edizione della famosa gara
  • Appuntamento il 26 luglio in Alta Valvarrone (Valsassina)
  • Preannunciata la presenza di Kilian Jornet Burgada. Montepremi da favola

I dati del successo di Melloblocco 2009

0
0
Autore
Autore: 
Melloblocco

PRESENZE STIMATE IN VALLE OLTRE 6000 PERSONE
ISCRITTI UFFICIALI: 2100

XVII TROFEO MEZZALAMA

0
0
gara di sci alpinismo da Breuil-Cervinia a Gressoney attraverso il Monte Rosa
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Messe di record al Mezzalama, la “maratona dei ghiacciai”. Assegnato all'Esercito il trofeo dopo un'attesa che durava dagli anni Trenta.

XVII Trofeo Mezzalama

0
0
Autore
Autore: 
Trofeo Mezzalama
Foto: 
Preparazione XVII Trofeo Mezzalama © 2009 Marco Spataro

Dopo il rinvio, il Mezzalama recupera sabato 2 maggio. 750 gli scialpinisti che tornano per la maratona Cervinia-Gressoney

8a SkyRace Internazionale Valmalenco-Valposchiavo

0
0
“Intervista a Kilian Jornet Burgada”

Giovedì 30 Aprile apriranno ufficialmente le iscrizioni per la skyrace transfrontaliera tra Italia e
Svizzera, ma alla segreteria della Valmalenco-Valposchiavo è già giunta anzitempo un’importante
conferma.

Trento Speed

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Trento Speed 2009 © 2009 Mario Facchini (newspower)

I RUSSI CONQUISTANO PIAZZA FIERA
SUCCESSO A TRENTO PER LA COPPA DEL MONDO

  • Abdrakhmanov e Stenkovaya vincono la 2.a prova di Coppa di arrampicata speed
  • Il cinese Qixin Zhong segna il nuovo record, 7”22 il suo tempo
  • Numeroso ed entusiasta il pubblico in Piazza Fiera
  • Un plauso agli organizzatori del comitato Speed Rock

Trento Speed

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

RUSSIA CONTRO CINA A “TRENTO SPEED”
IN PIAZZA FIERA LA COPPA DEL MONDO IL 25 APRILE

  • Si sposta da Piazza Duomo a Piazza Fiera la Coppa del Mondo di arrampicata
  • Organizza il comitato Speed Rock in collaborazione con l’Asd Rock Master
  • Finalmente la gara di Trento potrà assegnare il record del mondo
  • I cinesi detengono i record, i russi … lo inseguono

XVII TROFEO MEZZALAMA

0
0
gara di sci alpinismo da Breuil-Cervinia a Gressoney attraverso il Monte Rosa
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
XVII Trofeo Mezzalama ©2009 <a href="http://www.areaphoto.it">Area Photo</a>
  • Il maltempo sul Monte Rosa blocca il via del Mezzalama.
  • Il direttore Favre “la sicurezza degli atleti prima di tutto”.

XVII TROFEO MEZZALAMA

0
0
gara di sci alpinismo da Breuil-Cervinia a Gressoney attraverso il Monte Rosa
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
XV Trofeo Mezzalama ©2005 <a href="http://www.davidecamisasca.com">Davide Camisasca</a>

Sarà un Mezzalama come ai vecchi tempi. Più di mille scialpinisti domani in gara a Cervinia.

Si annuncia un Trofeo Mezzalma incalzato dal previsto peggioramento meteo, per una perturbazione in arrivo. Le squadre che partiranno da Cervinia sono 352 da tre elementi ciascuna. Il record della gara potrebbe essere migliorato.

XVII TROFEO MEZZALAMA

0
0
gara di sci alpinismo da Breuil-Cervinia a Gressoney attraverso il Monte Rosa
Autore
Autore: 
Area Photo
Foto: 
XV Trofeo Mezzalama © 2005 <a href="http://www.davidecamisasca.com">Davide Camisasca</a>

Tutto pronto sul Monte Rosa per la gara del Mezzalama. La complessa macchina organizzativa del Trofeo Mezzalama sta scaldando i motori per la maratona di scialpinismo che si correrà domenica 19 aprile, da Cervinia a Gressoney attraverso i ghiacciai del Monte Rosa.

XVII TROFEO MEZZALAMA

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
XV Trofeo Mezzalama © 2005 <a href="http://www.davidecamisasca.com">Davide Camisasca</a>

Programma della competizione

54° Scialpinistica del Monte Canin

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Mario Scanu e Tadei Pivk portacolori dell’Us Aldo Moro, vincono la 54^ edizione della scialpinistica del Monte Canin con il tempo di 2.13.32, in campo femminile vittoria per Annemarie Gross e Monica Sartogo. Per quanto riguarda il Campionato Italiano a tecnica libera si laureano campioni nazionali Gianpaolo Englaro e Alessandro Morassi, tra le donne vittoria per Nadia Pradal e Daniela Piussi. Pivk e la Gross sono anche i vincitori della Coppa Dolomiti Orientali trofeo Haglofs.

Ski Alp Race Dolomiti di Brenta

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

EYDALLIN SCAPPA CON LA PANDA, REICHEGGER LO INSEGUE
AGONISMO E SPETTACOLO A MADONNA DI CAMPIGLIO

  • Spettacolare la 35.a Ski Alp Race Dolomiti di Brenta a Madonna di Campiglio
  • Tra le donne successo di Gloriana Pellissier che precede Calliari e Scola
  • Successo del CS Esercito, davvero imbattibili i tre protagonisti
  • La gara giovanile ha messo in evidenza Casari, Ferrari, Valmassoi e Boscacci

Ski Alp Race Dolomiti di Brenta

0
0
LUNEDl DI PASQUA SCIALPINISMO “FIRMATO”
Autore
Autore: 
Newspower

SKI ALP RACE DOLOMITI DI BRENTA “RICCA” DI CONTENUTI
LUNEDl DI PASQUA SCIALPINISMO “FIRMATO”

  • Lunedì di Pasqua ritorna la classica gara di Madonna di Campiglio
  • Si festeggia la 35.a edizione organizzata dallo Sporting Club
  • Un’auto in palio per i vincitori, dovranno affrontare 1.864 metri di dislivello
  • Diverse le nazioni iscritte e tanta neve in quota

Tour du Rutor 2009

0
0
3° tappa
Autore
Autore: 
Newspower

TRIONFO AZZURRO AL TOUR DU RUTOR EXTRÊME
LA COPPA DEL MONDO A REICHEGGER (ITA) E ROUX (FRA)

  • Eydallin-Trento e Pedranzini-Martinelli ancora dominatori assoluti in Valle d’Aosta
  • Reichegger (oggi quarto) porta a casa la Coppa del Mondo maschile
  • La Coppa femminile va alla francese Laetitia Roux
  • Ancora una volta grandissimo successo per la manifestazione valdostana

Tour du Rutor 2009

0
0
2° Tappa
Autore
Autore: 
Newspower

AZZURRI ASSOLUTI PROTAGONISTI AL TOUR DU RUTOR EXTRÊME
EYDALLIN-TRENTO E PEDRANZINI-MARTINELLI FANNO IL BIS

  • Vittoria schiacciante per le coppie italiane Eydallin-Trento e Pedranzini-Martinelli
  • Reichegger a un passo dalla Coppa del Mondo dopo il ritiro del francese Buffet
  • La Roux ha virtualmente in mano la Coppa del Mondo femminile
  • Domani la chiusura con la classica del Rutor: 2.294 metri di dislivello

Tour du Rutor 2009

0
0
1° tappa
Autore
Autore: 
Newspower
Foto: 
Momenti di gara ©2009 Newspower

AL VIA IL TOUR DU RUTOR EXTRÊME IN VALLE D’AOSTA
GLI ITALIANI SUBITO IN ODORE DI COPPA DEL MONDO

  • La prima tappa della gara a coppie va a Eydallin-Trento e Pedranzini-Martinelli
  • Manfred Reichegger secondo vede più vicina la Coppa del Mondo. Solo 8° Buffet.
  • 160 squadre al via provenienti da 10 nazioni diverse
  • Domani seconda tappa ancora a Valgrisenche. Chiusura domenica con il Rutor.

XVII TROFEO MEZZALAMA

0
0
gara di sci alpinismo da Breuil-Cervinia a Gressoney attraverso il Monte Rosa
Autore
Autore: 
AreaPhoto
Foto: 
XV Trofeo Mezzalama © 2005 <a href="http://www.davidecamisasca.com">Davide Camisasca</a>

Il Mezzalama, un’eccellenza made in Valle d’Aosta
Presentata a Gressoney la 17° edizione

Non è una semplice gara sportiva – ha detto Augusto Rollandin, presidente della Regione Autonoma Valle D’Aosta presentando stasera alla Sporthaus di Gressoney la 17a edizione del Trofeo Mezzalama che si svolgerà domenica 19 aprile. - La maratona da Breuil-Cervinia a Gressoney la Trinité attraverso i ghiacciai del Monte Rosa e la vetta del Castore è un evento unico che rinnova una tradizione di eccellenza nata nel 1933, vanto del nostro territorio e delle nostre splendide montagne. Per mettere in piedi la maratona dei ghiacciai serve il lavoro qualificato di tanti specialisti dello sci e dell’alpinismo, insieme a quello di tanti volontari e delle squadre di militari schierati lungo il percorso”. Seduti in prima fila, nella platea folta di pubblici amministratori e operatori del turismo valdostano, gli alti gradi di carabinieri, guardia di finanza, polizia, forestale e alpini che collaborano all’organizzazione.

Trento Speed 2009

0
0
Coppa del Mondo di Arrampicata
Autore
Autore: 
Newspower

25 APRILE, FESTA DELL’ARRAMPICATA MONDIALE
“TRENTO SPEED”, LA COPPA DEL MONDO IN PIAZZA DUOMO

  • Nell’ambito del Trento FilmFestival una gara d’elite
  • La Coppa del Mondo speed organizzata da Speed Rock di Daone
  • Ci sono già le prime adesioni eccellenti
  • La gara “recuperata” grazie anche a FASI e Asd Rock Master

Tour du Rutor 2009

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

6.331 METRI DI DISLIVELLO CON “PELLI” E SCI
IL TOUR DU RUTOR EXTREME BUSSA ALLA PORTA

  • Coppa del Mondo di scialpinismo, si deciderà il 3, 4 e 5 aprile
  • In Valle d’Aosta il “Tour du Rutor Extreme” con una formula insolita
  • Tre tappe ed un solo punteggio, una gara per “duri”
  • Non solo agonismo, ma anche cultura con lo S.C. Gex e la Regione

Pizolada delle Dolomiti 2009

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Informazioni

MARTIN RIZ E SABRINA ZANON: BUONA LA PRIMA!
LA 33.a PIZOLADA DELLE DOLOMITI SOTTO LA NEVE

  • Per la prima volta successi del fassano e della fiemmese
  • Percorso alternativo a causa di neve abbondante e scarsa visibilità
  • Quasi 400 al via, la “Pizolada” rimane sempre una regina

Pizolada delle Dolomiti 2009

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

DOMENICA 29 MARZO SCATTA LA 33.a PIZOLADA
SCIALPINISTI AI NASTRI DI PARTENZA IN VAL DI FASSA

  • La Pizolada delle Dolomiti è una delle sci alpinistiche più apprezzate
  • Mancherà probabilmente qualche big, ma lo spettacolo è assicurato
  • Partenza da Località Valfredda, arrivo al Passo San Pellegrino
  • C’è anche il percorso escursionistico “Neve Natura”

Trofeo Marmotta

0
0
Autore
Autore: 
Newspower
Informazioni

GLI ALPINI CONQUISTANO IL “MARMOTTA” IN VAL MARTELLO
“TRICOLORE” A BRUNOD-REICHEGGER E PEDRANZINI-MARTINELLI

  • Campionato italiano a coppie di scialpinismo oggi sulle cime della Val Martello (BZ)
  • Gli alpini Dennis Brunod e Manfred Reichegger si riconfermano in oro
  • Imbattibili le valtellinesi Pedranzini e Martinelli
  • Successo dell’ASV Martello e Alpenverein in una giornata ventosa e fredda

Pizolada delle Dolomiti 2009

0
0
33° edizione
Autore
Autore: 
Newspower
Informazioni

LA PIZOLADA DELLE DOLOMITI AL 33° COMPLEANNO
TORNA IL 29 MARZO UNA DELLE GARE PIÚ AMATE

  • Ė una delle decane in Italia e si svolge in Val di Fassa nell’area del San Pellegrino
  • Classico e collaudato percorso che parte da Valfredda e arriva al Passo
  • Ci saranno un percorso agonistico ed uno amatoriale, anche per il telemark
  • Organizza Asd Val di Fassa Sport Events

Sellaronda Skimarathon annullata

0
0
Troppa neve e pericolo valanghe
Autore
Autore: 
Newspower
  • Purtroppo le condizioni meteo sull’area Sellaronda non sono favorevoli
  • Grado 4 di pericolo valanghe, impensabile avventurarsi in quota
  • Passi chiusi, gli organizzatori hanno preso la sofferta decisione

Sellaronda Skimarathon: neve e iscritti a go-go

0
0
Passi chiusi, ma la gara si farà
Autore
Autore: 
Newspower
  • Nevicate eccezionali sulle quattro vallate ladine, passi dolomitici chiusi
  • Oggi Arabba è raggiungibile solo dal Bellunese, domani dovrebbe cambiare
  • Organizzatori sotto pressione, ultima decisione domattina, dipenderà dal meteo
  • La Sellaronda Ski Marathon è la prima prova della Coppa del Mondo a coppie

23° Trofeo Maurizio e Carlo Fiou

0
0

Dennis Brunod e Damiano Lenzi vincono il Trofeo Memorial Maurizio e Carlo Fiou con il tempo di 1.44.37. In campo femminile Gloriana Pellissier e Corinne Clos vincono davanti a Silvia Rocca e Luisa Riva.

Campionati Europei di Sci-Alpinismo

0
0
Ski Mountaineering Championship
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Yannick Buffet (Francia) vince la medaglia d’oro nella prova individuale della giornata conclusiva dei Campionati Europei di scialpinismo in Alpago. Gli italiani Reichegger e Holzeknecht sono secondo e terzo. Tra le donne successo della squadra azzurra che conquista un oro, un argento e un bronzo con Roberta Pedranzini, Francesca Martinelli e Gloriana Pellissier. Tra gli espoir oro per l’azzurro Damiano Lenzi. La spagnola Mireia Mirò, quarta assoluta, vince la categoria espoir.

Campionati Europei di Sci-Alpinismo

0
0
Ski Mountaineering Championship
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Robert Antonioli (Italia), Emile Favre (Francia), Anton Palzer (Germania), e Jennifer Fiechter (Svizzera) sono i nuovi campioni europei nelle categorie Junior e Cadetti. Alessandra Cazzanelli vince una medaglia d’argento nella categoria cadetti.

Campionati Europei di Sci-Alpinismo

0
0
Ski Moutaineering Championship
Autore
Autore: 
AreaPhoto

C’è ancora l’Italia sul tetto d’Europa dello scialpinismo. Nella terza giornata dei Campionati Europei dell’Alpago, la squadra azzurra, segna un altro record e sale su tutti e tre i gradini del podio nella gara maschile, mentre nella prova femminile la coppia Martinelli, Pedranzini sono le nuove Campionesse d’Europa.

Campionati Europei di Sci-Alpinismo

0
0
Ski Moutaineering Championship
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Si tinge d’azzurro la seconda giornata dei Campionati Europei di scialpinismo in corso di svolgimento a Tambre in Provincia di Belluno. Tre ori per l’Italia nelle staffette che hanno assegnato il titolo continentale. Giornata storica per l’Italia dello scialpinismo; gli azzurri hanno vinto tre ori nelle staffette in programma.

Campionati Europei di Sci-Alpinismo

0
0
Ski Moutaineering Championship
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Campionati Europei di scialpinismo, Alpago (BL) Lo spagnolo Kilian Jornet Burgada e l’italiana Roberta Pedranzini vincono la medaglia d’oro nella Vertical Race. Buona la prestazione della squadra azzurra che in tutte le categorie riesce a piazzare un atleta.

Bard Boulder Contest 09

0
0
Raduno internazionale d’arrampicata boulder
Autore
Autore: 
Spaini & Partners

Ritorna dopo il successo della prima edizione, il Bard Boulder Contest. La competizione per boulderisti e appassionati di arrampicata sportiva su roccia è in programma da venerdì 13 a domenica 15 marzo 2009, ad Arnad e al Forte di Bard, in Valle d’Aosta. Il Bard Boulder Contest è un evento che si svolge in ambiente naturale ed artificiale, promosso dall’Associazione sportiva “Topo pazzo climbing” di Arnad, dal punto vendita Il Paretone in collaborazione e con il contributo dell’Assessorato regionale al Turismo e allo Sport della Regione Autonoma Valle d’Aosta, dell’Associazione Forte di Bard e del Comune di Arnad.

Stralunata 2009

0
0
+ 40% di iscritti
Autore
Autore: 
Antonio Stefanini

A giudicare dai numeri, la 4ª edizione della Stralunata di Aprica, disputatasi ieri in notturna tra le nevi della Magnolta e del Palabione, è stata un successone. Gli organizzatori parlano infatti di un numero di iscritti solo per la scialpinistica - velocità e regolarità - di oltre 460, con un incremento di circa 120-130 pettorali distribuiti rispetto all'edizione precedente. Tra i partenti anche l'abile rematore solitario degli oceani e dei media Alex Bellini, poi acclamato sul podio come "campione di regolarità", ma soprattutto per l'impresa del 2008.

Marcia Gran Paradiso 2009

0
0
HONDA IN POLE POSITION A COGNE: LA MARCIA GRAN PARADISO SI TINGE DI “GIALLO”
Autore
Autore: 
Newspower
  • Il giapponese Shohei Honda scatta nel finale e vince la gara
  • Simone Paredi grande protagonista, finisce secondo
  • Vittoria giapponese anche al femminile con Masako Ishida
  • Giornata splendida con oltre 800 fondisti al via

11° Trofeo Besimauda

0
0
Informazioni

Daniele Pedrini vince l’undicesima edizione del Trofeo Besimauda davanti a Pietro Lanfranchi, con questa vittoria consolida la posizione di leader nella speciale classifica di Coppa Italia Trofeo Colmar. Tra le donne, Laura Besseghini ha dominato la gara, Silvia Rocca è seconda.

Marcia Gran Paradiso 2009

0
0
MASAKO ISHIDA E SHOHEI HONDA: GIAPPONESI A COGNE CURIOSE PARTECIPAZIONI ALLA MARCIA GRAN PARADISO
Autore
Autore: 
Newspower
  • “Fioccano” le iscrizioni (e la neve) sulla gara valdostana di Cogne
  • 45 chilometri in classico nel Parco Gran Paradiso
  • È la 29.a edizione di una gara ricca di contenuti
  • Sabato tocca ai giovanissimi della “Mini Marcia”

Marcia Gran Paradiso 2009

0
0
Cogne: Marcia Gran Paradiso super innevata
Autore
Autore: 
Newspower
  • La rinomata località valdostana ospita la 29.a edizione sul solito percorso
  • 45 chilometri in stile classico all’interno del Parco Gran Paradiso
  • Nomi famosi hanno formato l’albo d’oro. Nel 2008 Di Centa e Brocard
  • Sabato confermata la Mini Marcia per i giovani fondisti

Daone Ice Master 2009

0
0
Le novità dell'Ice Master 2009
Autore
Autore: 
Daone Ice Master

Una struttura più alta e spettacolare, vie più difficili: ecco le prime novità dell'Ice Master World Cup 2009

Transclautana

0
0
Transclautana, al via la quinta edizione
Autore
Autore: 
AreaPhoto

Il 25 gennaio sulle nevi di Claut (PN) si correrà la quinta edizione della Transclautana gara di scialpinismo individuale a tecnica classica valevole come prova di Coppa Italia Trofeo Colmar e come seconda prova della Coppa Dolomiti Orientali. Le montagne friulane di Claut ospiteranno nel 2011 i Campionati Europei di scialpinismo. Proprio in questi giorni è presente sul territorio una delegazione della ISMF, la neonata federazione internazionale di scialpinismo per un sopraluogo in vista dell'importante appuntamento continentale.

Befanalauf 2009

0
0
La scopa della Befanalauf a Cattaneo e Valbusa
Autore
Autore: 
CometaPress

Come da pronostico la Befanalauf ha visto il successo di Marco Cattaneo tra gli uomini e di Sabina Valbusa tra le donne. In un ambiente montano ricoperto da tanta neve come non si vedeva da anni, hanno preso il via oltre 430 “entusiasti” fondisti che hanno animato l’edizione numero 14 della Befanalauf.

21° Trofeo Rinaldo Maffeis

0
0
Autore
Autore: 
AreaPhoto

La squadra formata da Denis Trento e Matteo Eydallin del Centro Sportivo Esercito ha vinto con il tempo di 1.42 la 21^ edizione del Trofeo Rinaldo Maffeis, gara di scialpinismo a coppie valevole come prima prova della Coppa Italia, Trofeo Colmar. In campo femminile Francesca Martinelli e Silvia Rocca dello Sci Club Alta Valtellina hanno vinto davanti a Laura Besseghini e Raffaella Rossi.

Pila Race in the sky at night, 2° edizione

0
0
Pila 10 gennaio 2009 notte dello scialpinismo
Autore
Autore: 
Società Impianti a fune di Pila

Il 10 gennaio 2009 la notte di Pila si accende per lo scialpinismo. Sulle nevi del comprensorio valdostano si celebreranno due gare contemporaneamente:

  • 2a edizione della Pila Race in the sky at night. gara a coppie riservata alle categorie Senior- Master, da svolgersi con la tecnica classica e prevede un tratto in cresta a 2700 m. Nel 2008, alla prima edizione, erano 96 le squadre al nastro di partenza.
  • 1° Trofeo St. Bernard-Millet gara riservata alle coppie che parteciperanno alla 2a Pila Race in the sky at night e all’Alpinski-Les Marecottes (CH- www.alpiniski.ch).

Ski Sprint Primiero Energia

0
0
SIGILLO IRIDATO ALLA “SKI SPRINT PRIMIERO ENERGIA” RENATO PASINI FA IL BIS, SABINA VALBUSA FA IL TRIS
Autore
Autore: 
Newspower
  • Solito bagno di folla per la Ski Sprint Primiero Energia
  • Renato Pasini senza rivali onora il suo titolo mondiale
  • Sabina Valbusa “salta” una caduta e vince alla grande
  • Sul podio anche Scola, Noeckler, Cavallar e Vuerich

Parallelo di Natale 2008

0
0
Il parallelo di Natale nel tempio dello slalom. A Campiglio vincono Cristian Deville e Nicole Gius
Autore
Autore: 
Newspower
  • Grande gara e grande pubblico sul mitico Canalone Miramonti
  • Fuori dai “giochi” Rocca, Blardone e Simoncelli
  • In finale Fill cade e spiana la strada a Deville. Super Gius tra le donne
  • Il Parallelo di Natale conferma la sua fortunata formula, idea dello S.C. Selvino

Parallelo di Natale 2008

0
0
Rocca domani favorito al Parallelo di Natale a Madonna di Campiglio: i big sul "Miramonti"
Autore
Autore: 
Newspower
  • Il Canalone Miramonti col Parallelo di Natale accende l’entusiasmo dell’azzurro
  • È Rocca, infatti, il vincitore dell’ultima 3-Tre a Madonna di Campiglio
  • Occhio però anche a Blardone, Simoncelli, Deville e pure a Fill
  • Parterre d’elite anche tra le donne. Diretta su RAI 2 alle 17.20

Civetta ski-raid 2009

0
0
Vincono lo spagnolo Jornet e la francese Roux

Lo spagnolo Kilian Jornet e Laetitia Roux vincono la prima prova di Coppa del Mondo di scialpinismo corsa sabato pomeriggio in Nevegal (BL).

Stralunata 2009

0
0
Stralunata, competizione e divertimento
Autore
Autore: 
Antonio Stefanini
Foto: 
Partenza 2008

Tante novità per la gara scialpinistica di Aprica in notturna dell’11 febbraio 2009 fra cui l'inserimento nel "Triathlon delle Orobie" e l'abbinamento alla ciaspolata

Parallelo di Natale 2008

0
0
IL PARALLELO DI NATALE “IN ONDA” MARTEDÌ MADONNA DI CAMPIGLIO ATTENDE ROCCA & C.
  • Spostato al 23 dicembre causa il recupero dello slalom di Val d’Isère
  • Confermata la diretta su RAI 2 dalle 17.20 alle 18. Qualifiche alle 15.30
  • La gara sul mitico Canalone Miramonti della 3-Tre
  • Le prime conferme: Rocca, Blardone, Fill, Simoncelli, Karbon, Fanchini, Gius

Sellaronda 2009

0
0
Sellaronda Skimarathon "Mondiale"! La coppa del mondo ad Arabba il 6 marzo
Autore
Autore: 
Newspower
  • “Storica” decisione della federazione internazionale
  • La Sellaronda Ski Marathon nel 2009 partirà da Arabba (BL)
  • La scorsa stagione una gara nella gara per iscriversi
  • Si scollina sui Passi Pordoi, Sella, Gardena e Campolongo

La Sgambeda 2008

0
0
Marco Cattaneo e Sabina Valbusa: due sprint imperiali a Livigno
Autore
Autore: 
CometaPress

Alla Sgambeda di Livigno successo tutto italiano: nella gara maschile vittoria allo sprint di Marco Cattaneo su Fabio Santus e Tullio Grandelis. Il bis azzurro arriva da Sabina Valbusa che batte la svedese Jenny Hansson e la estone Tatjana Mannimaa. Successo organizzativo e di partecipazione con oltre 1100 fondisti al via in rappresentanza di 26 nazioni.

Ski Sprint Primiero Energia

0
0
edizione 2008
Autore
Autore: 
Newspower

IL 26 DICEMBRE LA SPETTACOLARE SKI SPRINT TORNA A FIERA DI PRIMIERO

  • Tradizionale appuntamento di Santo Stefano a Fiera di Primiero
  • Gara in serata, nel pomeriggio competizione giovanile
  • La Ski Sprint sarà valida per la Coppa Italia
  • Organizza l’Unione Sportiva Primiero San Martino

Civetta ski-raid 2009

0
0

La gara per motivi tecnici è stata spostata sul Nevegal (BL).
Le caratteristiche del percorso non cambiano con tratti da fare a piedi e con un dislivello di circa 1500 metri. Rimangono confermate tutte le iscrizioni e tutte le informazioni per le prenotazioni alberghiere.

Millegrobbe 2009

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

SCI DI FONDO: LA MILLEGROBBE 2009 CAMBIA VOLTO
DUE TAPPE, CLASSICO E SKATING, A LAVARONE

  • Cambia la formula della prima gara a tappe dello sci di fondo
  • Sabato 17 gennaio 30 km in classico, domenica 18 altrettanti in tecnica libera
  • L’evento a Malga Millegrobbe sulle nevi dell’altopiano di Lavarone e Luserna
  • Anche quest’anno la gara in classico sarà “Marcialonga Tune Up”

Livigno pensa alla Sgambeda e ospita la "prima" di Coppa Italia

0
0
Autore
Autore: 
CometaPress

Con l’apertura del primo anello di fondo di 10 chilometri avvenuta nel weekend e il recupero della prima tappa di Coppa Italia, il comprensorio di Livigno entra in pieno clima “Sgambeda”, la granfondo di sci nordico che il 14 dicembre aprirà le danze della stagione delle competizioni di lunghe distanze.

Parallelo di Natale

0
0
21° edizione
Autore
Autore: 
Newspower

“PARALLELO DI NATALE” A MADONNA DI CAMPIGLIO
RITORNANO LE SFIDE SUL CANALONE MIRAMONTI

  • La storica sfida in parallelo sulla neve ritorna in Trentino
  • La kermesse sulle orme della 3-Tre, in attesa del ritorno della “Coppa”
  • Organizza lo Sci Club Selvino in collaborazione col Comitato 3-Tre
  • Data anticipata rispetto alla tradizione, si corre il 22 dicembre

Befanalauf

0
0
una festa che raddoppia
Autore
Autore: 
ldl.com

Quest’anno la classica di Lavarone è gemellata con la Ganghoferlauf di Seefeld in Austria, una delle più importanti classiche internazionali del settore. Tra dieci giorni si apriranno anche le iscrizioni on line.

Rutor Extreme Tour

0
0
In Valle d'Aosta torna la Coppa del Mondo
Autore
Autore: 
Newspower
  • Nuovi il nome e la formula per l’affascinante gara di sci alpinismo
  • 3, 4 e 5 aprile sulle splendide nevi valdostane con un dislivello di 6.500 metri!
  • Arvier sarà il cuore pulsante, quindi due tappe in Valgrisenche e una a Planaval
  • La gara organizzata dal comitato dello SC Gex è finale di Coppa del Mondo

Ultra Trail du Mont Blanc 2008

0
0
Autore
Autore: 
Newspower

KILIAN JORNET BURGADA PRIMO A CHAMONIX: LA ULTRA TRAIL DU MONT BLANC È SUA!

  • La massacrante corsa di 166 km attorno al Monte Bianco vinta dallo spagnolo
  • Nulla da fare per il nepalese Dachhiri Dawa Sherpa, secondo
  • La Courmayeur–Champex–Chamonix al francese Le Normand
  • Bilancio positivo per la località valdostana di Courmayeur

Devero Ski-Alp 2005

0
0
2° Edizione
Foto: 
Devero Ski-Alp 2005 © 2005 Riccardo Faggiana

Devero richiama i migliori sky runner italiani

La II edizione della gara sciapinistica Devero Ski Alp (in alta Val D'Ossola, Piemonte) tenutasi domenica 20 marzo - che nelle intenzioni degli organizzatori potrà diventare una classica - si è conclusa con tanto pubblico e un dato di fatto attestato dagli stessi partecipanti, molti dei quali diranno la loro al Mezzalama di fine aprile: quello dell'Alpe Devero è indubbiamente uno dei più interessanti tracciati (sia per le caratteristiche tecniche che per lo scenario stupendo delle Alpi Lepontine) fra quelli inseriti nella Coppa Alpi Centrali della FISI. Con un innevamento pressoché integrale in un anno di magra.