giovedì, 17 aprile 2014
Login

Breithorn occidentale

1
0
Autore
Autore: 
Massimo Martini
Scheda
Via: 
dal Rifugio Guide del Cervino
Foto: 
Breithorn Occidentale ©2001 Massimo Martini
Tipologia Percorso: 
A/R
Difficoltà: 
F
Attrezzatura: 
Ramponi, piccozza, corda
Periodo Consigliato: 
luglio, agosto, settembre
Tempo Complessivo: 
4h00'
Tempo di Salita: 
2h30'
Tempo di Discesa: 
1h30'
Esposizione: 
Sud
Quota di partenza: 
3480 m
Quota di Arrivo: 
4165 m
Dislivello: 
685 m
Pericolo Oggettivo: 
prestare attenzione alla presenza di crepacci
Accesso: 

Lasciata l'autostrada Autostrada A5 a Châtillon, si percorre tutta la Valtournenche fino a Breuil-Cervinia: giunti davanti alla chiesetta si gira prima a destra e poi a sinistra ed infine si raggiunge la partenza delle funivie per il Plateau Rosa.
Lasciata l'auto nel parcheggio si prende l'ovovia verso il Plan Maison, quindi si prende un'altra ovovia fino ai piedi della Testa Grigia ed infine, nell'ultimo tratto, si prende la funivia fino al punto di partenza dell'ascensione.

Introduzione

E' considerato un 4000 facile, ma in alta montagna è meglio non semplificare le cose. Infatti, se dal punto di vista tecnico questa ascensione non comporta difficoltà particolari, l'altitudine, le condizioni meteorologiche variabili ci ricordano sempre che l'ambiente montano a queste quote è particolarmente severo.
L'ascensione comunque regala momenti magici: il panorama sulle vette circostanti e sui ghiacciai che circondano la vetta rendono l'ascensione comunque interessante e fa presto dimenticare l'affollamento che spesso si incontra durante la salita.

Descrizione

Lasciata la funivia e il vicino Rifugio Guide del Cervino si scende di qualche metro e ci si porta sul ghiacciaio. Calzati i ramponi si incomincia a risalire il ghiacciaio costeggiando le piste di sci estivo. Si raccomanda di fare attenzione non solo alle normali difficoltà che il ghiacciaio comporta ma anche agli sciatori. Dopo circa 30 minuti di salita si raggiunge la fine delle piste e si svolta sulla sinistra in direzione del piccolo Cervino. Si passerà in un "tubo" o sottopassaggio di un'altra pista e si risale velocemente il pendio della pista che scende dal colle del Piccolo Cervino. Dopo circa un'ora dalla partenza si raggiunge il Colle del Piccolo Cervino e ci lasciamo alle spalle l'ultimo impianto di risalita.
Si scende leggermente verso un pianoro di ghiaccio che ci condurrà all'attacco del Breithorn Occidentale. La salita è ben visibile, sia per la traccia e spesso anche per il gran numero di alpinisti che la risalgono. Dopo aver superato i 4000 m si raggiunge finalmente il tratto sommitale con il suo meraviglioso panorama sulle cime circostanti: il Cervino in una inconsueta angolazione, l'intero gruppo del Monte Rosa, la Dent Blanche e il Weisshorn.
L'itinerario di discesa è lo stesso dell'andata.

Durante il primo tratto di salita bisogna porre attenzione ai frequentatori degli impianti di sci estivo: la progressione deve avvenire all'esterno della pista.
Prendetevi una pausa al Rifugio Guide del Cervino se provenite direttamente da Cervinia senza aver pernottato in quota: questa ascensione, seppur facile, può generare seri problemi di acclimatamento alla quota.

Bibliografia

  • Pietro e Matteo Giglio, Valle d'Aosta Oltre il sentiero, Centro di Documentazione Alpina, Torino 1994
  • Gino Buscaini, Monte Rosa, Guida dei Monti d'Italia, CAI e TCI, Milano, 1991

Cartografia

Galleria fotografica

Ci sono stato!

Data Via Tipo Partecipanti Visite
1 14/08/2012 Cresta Cermenati Alpinismo Ermanno Panara, Massimo Martini, Rita Tarussello, Sabrina Tornari, Silvia Quaglino
2 18/07/2012 normale dal Rifugio Guide del Cervino Alpinismo Luca Macchetto, Luciana Pedri
3 22/08/2001 Alpinismo Gian Mario Navillod, Luca Navarretta, Massimo Martini