Rifugio Chiaromonte

Bild des Benutzers ivano_ruffoni
ivano_ruffoni
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
920 m
Quota di arrivo: 
2 015 m
Dislivello: 
1 095 m
Tempo di salita o complessivo*: 
3h30'
Tempo di discesa: 
2h45'

Introduzione

Il Rifugio Chiaromonte all'Alpe Lavasoza è una modesta costruzione che sorge su una conca di erba e massi sotto la Punta Cavalcurt. Il rifugio è raggiungibile da Scalaro, Traversella e Succinto/Cappia. L'itinerario proposto raggiunge Cappia, lambisce due siti del Sentiero delle Anime, e risale i pendii erbosi meridionali della Cima Chiaromonte.

Descrizione

In fronte alla slargo (920m) salire la stradina asfaltata fino al parcheggio privato ed alla stazione di arrivo della teleferica ad acqua di Succinto. A destra, oltre la sbarra, parte la strada sterrata che per tornanti sale a Cappia. Giunti allo spiazzo finale, presso una vasca d'acqua, prendere a sinistra la rampa di scale che conduce all'attraversamento dell'abitato fino alla chiesa (1179m, 0h30'). Trascurato a destra il segnavia per Traversella, prendere a sinistra il sentiero a gradoni di pietra. Dopo alcune svolte si interseca la (Gran Traversata delle Alpi) ed una palina con le indicazioni per Succinto, Fondo e Bocchetta delle Oche a sinistra, Rifugio Chiaromonte, Rifugio Bruno Piazza e Sentiero delle Anime a destra. Si prende la traccia di destra, si sale ancora a svolte fino a costeggiare un muretto di pietra e, in breve, si è alla baite dei Piani di Cappia. Il sentiero passa accanto ad un pilone votivo (1339m, 0h50'). Nel terrazzo erboso posto dietro alla santella un cartello indica una roccia isolata di micascisto su cui è inciso l' antropomorfo bisessuato di Cappia in posizione "orante" (colui che prega), ovvero con braccia aperte e gambe divaricate come fosse una "H". Si sale ancora fra le baite e si interseca il bivio fra il sentiero segnavia e . Presa la sinistra dopo un tratto su pendii erbosi e l'attraversamento di un rado betulleto si raggiunge il grosso ometto in località Bech dël Fes-Céi (1398m), proprio a monte di una roccia di micascito incisa con coppelle (alcune canalizzate con schema composito) e cruciformi. Si continua per pendii erbosi prima verso destra e poi a sinistra per portarsi alla base di una vallecola e a rimontarla successivamente a destra. La traccia procede sui pendii aggirando rocce e massi accatastati e guadagna quota fino agli alpeggi di Ravissa, Rancioler e Binelli (1950m, 2h30'). Si segue ora un tratto in leggera discesa a contornare il versante meridionale della Cima Chiaromonte. Successivamente la traccia procede con modesti saliscendi a raggiungere una presa d'acqua e l'incrocio col segnavia per Traversella. Tenuta la sinistra si è in 7-8 minuti alle costruzione delle Alpi Chiaromonte e in altri 8-9 minuti alla conca di erba e massi del Rifugio Chiaromonte (2015m, 3h30').
La discesa avviene sul medesimo itinerario: dal Rifugio Chiaromonte (2015m) si scende ai Piani di Cappia (1339m, 2h10'), poi a Cappia ed infine alla strada statale (920m, 2h45').

Informazioni generali

Via:
Segnavia: -
Tipologia percorso: circolare
Periodo consigliato:
Pericolo Oggettivo:
Esposizione al sole:
Tratti esposti:

Riferimenti bibliografici

Accesso stradale

Lasciata l'autostrada A5 presso il casello di Quincinetto si svolta subito a sinistra su via IV Novembre e si continua sulla SP69. Percorsi, dal casello, circa 400 metri si svolta a destra lungo la strada comunale per Scalaro. Si sale con tanti tornanti in un bellissimo castagneto. Ignorati in successione i bivi per S. Maria, Lecchia/Mirolo, Frera e Pra del Guy, dopo circa 11.3 km si giunge in prossimità di "le Capanne" (1400m), dove sorge anche l'omonimo centro agrituristico. Poco più avanti, dopo una cabina elettrica, vi sono due slarghi, uno a destra ed uno a sinistra della strada, dove è possibile parcheggiare.

Nota Bene: nei periodi invernali la strada per Scalaro non e' perfettamente manutenuta dalla neve e dal ghiaccio. Sono possibili anche cadute di massi. Prestare attenzione.

Galleria fotografica

Rifugio Chiaromonte: ci siamo stati!

  • Cima del Vallone

    Cima del Vallone

    11/11/2015
    Bild des Benutzers massimo
    massimo

Traversella: per saperne di più...