Monte Servin

Bild des Benutzers ormalieve
ormalieve
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Quota di partenza: 
1 080 m
Quota di arrivo: 
1 756 m
Dislivello: 
676 m
Tempo di salita o complessivo*: 
3h30'
Tempo di discesa: 
2h00'

Introduzione

Escursione con molta varietà di ambienti e molto interessante anche dal punto di vista storico visto che il primo tratto si percorre sull'itinerario dell'ecomuseo della Resistenza. La prima parte nel bosco ci permetterà di incontrare caprioli e volpi mentre dal colle fino in vetta al monte Servin si apre il regno dei rapaci, favoriti nel volo dalle numerose correnti termiche. Personalmente ho osservato fin a cinque aquile contemporaneamente, nonché un Biancone in caccia, alcuni nibbi e dalla cima persino un Grifone. Inoltre è presente anche il gallo forcello ma è possibile incontrarlo solo in inverno visto il disturbo dovuto all'alta frequentazione del Colle negli altri periodi anche da parte di mezzi motorizzati.

Descrizione

Seguendo il largo sentiero principale che si muove prevalentemente nel bosco lungo la Sea (crinale) della Rognosa, si percorre un primo tratto in leggera salita fino alla Rocca Rognosa (1325m) ed un secondo tratto di salita più sostenuta fino al Monte Castelletto (1512m). Arrivati sul Monte Castelletto si incontra la vecchia pista di fondo che scende fino al Colle della Vaccera ed al rifugio Omonimo. Dal Colle si può prendere il sentiero in salita (segnavia giallo) verso la cima del Monte Servin (1756m). La discesa si effettua lungo l'itinerario della salita.

Autore

  • Consulta tutte le relazioni di escursionismo di Nino Malavenda
  • Consulta la pagina di [[Nino Malavenda]]

Cartografia

  • Monviso, Sampeyre, Bobbio Pellice, Foglio 106, scala 1:25.000, Istituto Geografico Centrale
  • Valli di Susa Chisone e Germanasca, Foglio 1, scala 1:50.000, Istituto Geografico Centrale

Galleria fotografica