Rifugio Grand Tournalin

Bild des Benutzers giancarloberetta
giancarloberetta
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
WT2
Quota di partenza: 
1 689 m
Quota di arrivo: 
2 534 m
Dislivello: 
845 m
Tempo di salita o complessivo*: 
2h45'
Tempo di discesa: 
2h00'

Introduzione

Gita abbastanza frequentata soprattutto da sci-escursionisti che, soprattutto nella parte alta, ha un magnifico panorama sui 4.000 della Val d'Ayas e di Gressoney mentre al rifugio il panorama è ristretto alla Becca di Nana e dalla Becca Trécare.

Descrizione

Lasciata l'auto al parcheggio di Saint-Jacques si entra nell'abitato e si passa, subito a sinistra, un ponticello che attraversa il torrente Evançon. Subito dopo vi è una palina segnaletica che indica l'inizio dell'itinerario che, salendo subito con buona pendenza, passa vicino ad un paio di baite e giunge alla piccola frazione di Peio. Da qui si sale a sinistra dentro il bosco di larici sino a Drole, posto su di un bel terrazzo panoramico, e dopo aver attraversato un'altra fascia di bosco si giunge all'alpeggio di Croues (1870 m, 0h40'). Si entra ancora nel bosco verso la sinistra dell'alpeggio e, salendo ripidamente, si sbuca su di una strada interpoderale; dopo averla seguita per alcuni metri e passato un ponte sul Torrente di Nana, si riprende a salire sulla destra (di solito le tracce non mancano), per raggiungere l'alpe di Nana bassa (2030 m, 1h15') che offre un bel panorama sul gruppo del Monte Rosa dalla Roccia Nera e il Polluce alla Punta Gnifetti (si vede chiaramente nelle giornate limpide la sagoma della Capanna Margherita) e al Corno Nero.
Si sale sulla sinistra orografica in direzione della Becca di Nana a mezza costa superando una conca dove sorgono altre costruzioni e, dopo alcuni piccoli promontori, si giunge all'alpe di Nana alta e, una decina di minuti dopo, all'alpe Tournalin inferiore (2224 m, 2h00'). Si prosegue sempre a mezza costa sulla sinistra orografica del vallone e, giungendo proprio quasi al suo termine, sulla destra si scorge l'alpe Tournalin superiore e, poco sopra, il rifugio che da qui si raggiunge in pochi minuti.
Il ritorno avviene per la medesima via dell'andata (2h00').

Volendo evitare il tratto ripido iniziale, allungando però un po' i tempi, si può salire dal parcheggio alla frazione di Blanchard e, sempre sulla sinistra dopo aver attraversato il torrente Evançon, inizia la strada sterrata che si ritrova poi sopra il bosco dell'alpeggio di Croues.

Informazioni generali

Via:
Segnavia:
Tipologia percorso:
Periodo consigliato:
Esposizione al sole:
Pericolo Oggettivo:
Tratti esposti:
Attrezzatura utile:
Acqua:

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Galleria fotografica

Rifugio Grand Tournalin: ci siamo stati!

  • Col de Nannaz

    Sui colli del Tor #5 episodio

    28/08/2015
    Bild des Benutzers massimo
    massimo
  • Rifugio Grand Tournalin

    23/01/2011
    Bild des Benutzers massimo
    massimo

#ciaspolare in Val d'Ayas: relazioni itinerari

  • Palon de Résy

    28/12/2014
    Bild des Benutzers massimo
    massimo
  • Punta Palasina

    14/12/2010
    Bild des Benutzers giancarloberetta
    giancarloberetta
  • Plan de Véraz

    27/12/2009
    Bild des Benutzers massimo
    massimo
  • Mont Facebelle

    Bild des Benutzers giancarloberetta
    giancarloberetta
  • Punta Valnera

    Bild des Benutzers giancarloberetta
    giancarloberetta
  • Rifugio Grand Tournalin

    Bild des Benutzers giancarloberetta
    giancarloberetta
  • Rifugio Arp

    Bild des Benutzers massimo
    massimo
  • Rifugio Ferraro

    Bild des Benutzers massimo
    massimo
  • Ru Courtaud

    Bild des Benutzers massimo
    massimo
  • Col Ranzola

    1/03/2015
    Bild des Benutzers massimo
    massimo

Ayas: per saperne di più...