Testa del Rutor, versante occidentale

Bild des Benutzers ermanno
ermanno
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Data rilievo: 
17/08/2011
Difficoltà: 
F
Quota di partenza: 
2 490 m
Quota di arrivo*: 
3 486 m
Dislivello: 
1 205 m
Lunghezza: 
15.60 km
Tempo di salita o complessivo*: 
4h30'
Tempo di discesa: 
3h30'

Report della gita

escursione rifatta dopo 13 anni. Le condizioni del ghiacciaio sono cambiate, il punto di attacco si è alzato di diversi metri, lasciando scoperta una morena molto tormentata e friabile. anche in vetta la parte rocciosa è aumentata e la tradizionale via di salita è più complicata. La salita è quindi meno agevole ma rimane un'escursione molto interessante, su un ghiacciaio piuttosto basso ed incredibilmente caldo in questi giorni. Fare molta attenzione ai frequenti buchi che si formano sulla coltre nevosa che copre spesso dei crepacci non facilmente visibili. Pur essendo un percorso piuttosto facile tecnicamente, è sempre opportuno procedere legati, lasciando tratti di corda lunghi.
Un ringraziamento ai componenti della cordata con cui abbiamo condiviso l'escursione, tre simpaticissimi Vigevanesi, con cui abbiamo condiviso i dubbi e le scelte sulla via migliore da percorrere.

Informazioni generali

Condizioni via o sentiero: buone
Pericolo Oggettivo:
Tratti esposti:
Affollamento:
poca gente
 

Condizioni meteo

Cielo: sereno
Temperatura:
Condizioni neve:
Condizioni ghiacciaio: bagnato, spesso vivo

Avvistamenti

Fauna:
Flora:
Amici:

Galleria fotografica

Testa del Rutor: ci siamo stati!

  • Testa del Rutor, versante occidentale

    17/08/2011
    Bild des Benutzers ermanno
    ermanno

Testa del Rutor: relazioni itinerari