#Tor14 - Tutto pronto per l'avventura nel cuore della Valle d'Aosta

Freitag, 5 September, 2014 - 01:00
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!

TOR DES GEANTS®: TUTTO PRONTO PER L’AVVENTURA NEL CUORE DELLA VALLE D’AOSTA

 

  • Una straordinaria sfida nel cuore dei 4 giganti delle Alpi!
  • Una delle più alte vette dell’ENDURANCE TRAIL nel MONDO
  • 330 km e 24.000 metri di dislivello
  • Lungo le Alte Vie della Valle d’Aosta

Sale l’attesa per la quinta edizione dell’endurance trail più duro al mondo, che partirà domenica da Courmayeur. Ormai definitive starting list e programma della manifestazione: saranno 755 gli atleti alla partenza, con una copertura completa dei 5 continenti. La cornice? La Valle d’Aosta nella sua interezza: natura, città e abitanti, tutti uniti per sostenere i propri Giganti.

Tra tre giorni avrà inizio il Tor des Géants®: un anello di 330 km, con 24mila metri di dislivello positivo, che abbraccia interamente la Valle d’Aosta, da concludere in meno di una settimana. Dal 7 al 14 settembre più di settecento runner provenienti da tutto il mondo metteranno alla prova i propri limiti per tentare di diventare finisher. L’appuntamento è a Courmayeur, punto di partenza e al contempo traguardo della grande maratona alpina. Sabato 6 settembre, vigilia della partenza, atleti e appassionati potranno incontrare, al Jardin de l’Ange, alle ore 18.00, i più accreditati tra gli atleti in gara, i favoriti, per la consegna dei pettorali.
I Top Runner 2014 sono Francesca Canepa, Nerea Martinez, Emanuela Scilla Tonetti, Emilie Lecomte, Megan Hicks, Patrizia Pensa e Denise Zimmermann tra le donne, e Oscar Perez, Franco Collé, Lionel Trivel, Nick Hollon, Christophe Lesaux, Antoine Guillon, Pablo Criado, Jaime Scott, Joe Grant, Giuseppe Grange, Bruno Brunod, Jules Henry Gabioud.
La sera, alle ore 20, si terrà il briefing tecnico con le ultime informazioni, meteo e consigli utili ai corridori. Seguirà il conviviale pasta party, per aiutare i runner a rilassarsi prima del grande giorno. La partenza, domenica 7 alle ore 10, in viale Monte Bianco, sancirà l’inizio del
Tor des Géants® 2014.
I primi arrivi a Courmayeur sono attesi per mercoledì 10 settembre, ma saranno in molti a tagliare il traguardo di via Brocherel nei giorni successivi.
Sabato 13 settembre, verso le 16, arriveranno gli ultimi finisher, festeggiati dalla folla e dai primi classificati, secondo una bella consuetudine maturata fin dalla prima edizione. Domenica, 14 settembre, alle ore 11, il pubblico, gli atleti, gli accompagnatori e i volontari si riuniranno al Courmayeur Forum Sport Center per la premiazione finale, un momento ad alta intensità emotiva.
Il percorso di gara Tor des Géants® altro non è che il Giro dei Giganti, che tocca i più importanti 4000 delle Alpi, il Monte Bianco, il Gran Paradiso, il Monte Rosa e il Cervino, e attraversa il Parco Nazionale del Gran Paradiso e il Parco Regionale del Mont Avic. Sono sentieri percorsi in estate da numerosi escursionisti, alla ricerca delle emozioni che regala Partners l’alta montagna. I partecipanti scopriranno un territorio selvaggio e ricco di scorci indimenticabili, e sperimenteranno l’accoglienza dei rifugi e il calore delle persone incontrate, volontari,
amici e sostenitori, tutti ugualmente affetti da “febbre da Tor”: è l’entusiasmo caratteristico di chi vive immerso nell’atmosfera di questa grande avventura.
Lungo i sentieri del Tor si incontrano ben 15 dei 54 rifugi della Valle d’Aosta, un patrimonio di esperienze, solidarietà, cultura della montagna e ospitalità. Durante la gara assumono un’importanza centrale: punti di controllo e di ristoro, garantiscono un trattamento speciale ad atleti e accompagnatori. Non sono basi vita, ovvero non forniscono pasti caldi se non a pagamento, ma offrono un servizio di buffet. Sentinelle della montagna, accolgono turisti ed escursionisti in estate e in inverno, e sono presenti in ognuno dei sette "cosiddetti" settori del percorso del Tor: Courmayeur - Valgrisenche La Thuile: Rifugio Deffeyes (2500 m)
ValgrisencheCogne Valgrisenche: Chalet de l’Epée (2370 m); Cogne: Rifugio Sella (2584 m)
CogneDonnas Cogne: Rifugio Sogno di Berdzé (2530m); Champorcher: Rifugio Dondena (2189 m)
Donnas - Gressoney St. Jean Fontainemore: Rifugio Coda (2280 m)
Gressoney St. Jean – Valtournenche Gressoney St. Jean: Rifugio Alpenzù (1779 m); Valle d’Ayas: Rifugio Vieux Crest (1935 m); Rifugio Grand Tournalin (2535 m)
ValtournencheOllomont Valtournenche: Rifugio Barmasse (2200 m); Nus-Saint Barthélemy : Rifugio Cuney (2652 m)
OllomontCourmayeur Doues : Rifugio Champillon (2465m); Saint-Rhémy-en-Bosses: Rifugio Frassati (2540 m); Courmayeur : Rifugio Bonatti (2025 m); Rifugio Bertone (1989 m)

Vivere appieno la dimensione del Tor significa spostarsi possibilmente a piedi, e in ogni caso privilegiare la mobilità sostenibile: escursionisti, accompagnatori e tifosi possono raggiungere i punti di ristoro e di passaggio utilizzando il servizio di Trek-Bus a chiamata
valido in molte delle valli toccate dal Tor, il Trek bus Gran Paradiso, (Valle di Cogne, Valle di Rhames, Valsavarenche e Valgrisenche, fino al 21 settembre) e il Trek Bus Cervino-Monte Rosa (Valtournenche, Val d’Ayas e Valle di Gressoney, fino al 14 settembre).

Dettagli e informazioni sul sito di gara: www.tordesgeants.it