Pizzo Arera e Corna Piana

Licenza Creative Commons: 
All rights reserved.
Bild des Benutzers ser59
ser59
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Data rilievo: 
22/08/2009
Difficoltà: 
T3
Dislivello: 
160 m
Lunghezza: 
17.60 km
Tempo di salita o complessivo*: 
6h30'

Partiamo da Valcanale in prossimità della sbarra per l’ Alpe Corte e prendiamo la strada che ci porta alle ormai dismesse piste da sci sino alla Baita bassa di Vaghetto , qui dopo aver preso per un attimo il sentiero per il P. del Re ( sent. 243), decidiamo di tornare sui nostri passi per poi tagliare per vie traverse sino a prender il sentiero 244 che compie il periplo del P. Arera e ci porterà sino alla Forcella di Valmora prima su ghiaioni e poi in un ripido canale attrezzato con alcuni cordini metallici.
Dalla forcella abbandoniamo il sentiero e proseguiamo lungo la cresta est che di li a poco sarà anche segnata con bolli rossi sino alla vetta dove arrivo in contemporanea con tre escursionisti di Clusone che avevamo incontrato alla partenza loro hanno fatto il sentiero sul versante nord.
Chiacchierando poi scopriamo che uno di loro è l’Onaicer MAURI.
Foto di gruppo e poi si riparte loro scenderanno da dove siamo saliti noi, noi più semplicemente dalla normale per il Rif. Capanna2000.
Sosta per lo spuntino poi ritorno per il sentiero dei fiori sino al Passo di Corna Piana, puntatina all’omonima cima e ritorno a Valcanale seguendo prima il sentiero 218 e poi le ex piste di sci

Ritratto di ser59

Partiamo da Valcanale in prossimità della sbarra per l’ Alpe Corte e prendiamo la strada che ci porta alle ormai dismesse piste da sci sino alla Baita bassa di Vaghetto , qui dopo aver preso per un attimo il sentiero per il P. del Re ( sent. 243), decidiamo di tornare sui nostri passi per poi tagliare per vie traverse sino a prender il sentiero 244 che compie il periplo del P. Arera e ci porterà sino alla Forcella di Valmora prima su ghiaioni e poi in un ripido canale attrezzato con alcuni cordini metallici.
Dalla forcella abbandoniamo il sentiero e proseguiamo lungo la cresta est che di li a poco sarà anche segnata con bolli rossi sino alla vetta dove arrivo in contemporanea con tre escursionisti di Clusone che avevamo incontrato alla partenza loro hanno fatto il sentiero sul versante nord.
Chiacchierando poi scopriamo che uno di loro è l’Onaicer MAURI.
Foto di gruppo e poi si riparte loro scenderanno da dove siamo saliti noi, noi più semplicemente dalla normale per il Rif. Capanna2000.
Sosta per lo spuntino poi ritorno per il sentiero dei fiori sino al Passo di Corna Piana, puntatina all’omonima cima e ritorno a Valcanale seguendo prima il sentiero 218 e poi le ex piste di sci

Aggiungi un commento

massimo

Passa all'editor testuale

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

 

Informazioni generali

Condizioni via o sentiero:
Pericolo Oggettivo:
Tratti esposti:
Rischio valanghe:
Affollamento:

Condizioni meteo

Cielo:
Temperatura:
Condizioni neve:
Condizioni ghiacciaio:

Avvistamenti

Fauna:
Flora:

Galleria fotografica

Pizzo Arera: ci siamo stati!

  • Pizzo Arera

    Pizzo Arera

    12/03/2011
    Bild des Benutzers ser59
    ser59
  • Pizzo Arera e Corna Piana

    22/08/2009
    Bild des Benutzers ser59
    ser59

Pizzo Arera: relazioni itinerari

Le schede