Chiesa parrocchiale di Antey-Saint-André

0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Bild des Benutzers Cybersix
Cybersix

Scheda informativa

Quota: 1001m
Ricorrenze: Sant'Andrea (30 novembre)
Web:

Come arrivare

Informazioni per la visita

Descrizione

In origine, la parrocchia di Antey-Saint-André era piuttosto estesa, comprendeva infatti i comuni di La Magdeleine (che veniva chiamata la montagna di Antey), Chamois ed una parte di Valtournenche.
La chiesa parrocchiale di Antey, dedicata a Saint-André, ha origini antiche: pare che sia stata costruita sui resti di una casa forte, di cui sarebbe rimasta solo la torre, trasformata col tempo in campanile. Una simile trasformazione è avvenuta anche a Perloz per la Tour d'Héréraz.
L'edificio ha subito molte trasformazioni soprattutto nel corso del XIX secolo.

Descrizione architettonica

La chiesa è composta da tre navate: quella centrale, a tre campate, è coperta da una bella volta con nervature in tufo, mentre quelle laterali (a due sole campate), sono state aggiunte nel XIX secolo. L'edificio quattrocentesco presenta moltissime similitudini con la chiesa di Challand-Saint-Victor, tanto da costituire quasi un modello per alcuni edifici successivi. Basti pensare alla ricostruzione seicentesca della chiesa parrocchiale di Perloz: se l'intervento non fosse documentato nel dettaglio, si potrebbe tranquillamente datarlo alla fine del '400 per la sua straordinaria somiglianza con la chiesa parrocchiale di Antey.
Nel 1547 la chiesa viene dotata di due cappelle, mentre nel 1869 si inseriscono due navate laterali e la facciata sud viene demolita in corrispondenza delle ultime due campate. Sul nuovo muro perimetrale vengono rimontate due antiche finestre, con architrave a goccia in pietra. Una terza finestra di questo tipo si trova ancora nella posizione originaria perché illumina la prima campata, che non è stata oggetto di demolizioni. Un altro architrave con le stesse caratteristiche è stato inserito nella porta che attualmente conduce al campanile. Anche la porta di ingresso secondario della chiesa di Challand-Saint-Victor è costituita da un architrave dello stesso tipo.
L'abside semicircolare non è quello originario, il quale doveva essere probabilmente rettangolare, come quello di Challand-Saint-Victor. Un elemento architettonico molto pregevole è rappresentato dal portale di ingresso in pietra lavorata, risalente al periodo tardo gotico. Sempre sulla facciata principale, agli angoli, si trovano due contrafforti in pietra.
Degna di nota è la tribuna dell'organo (risalente al XIX secolo), costituita da pannelli in noce lavorati ad intaglio e raffiguranti strumenti musicali e foglie.

Il campanile

La torre del campanile è separata dal resto dell'edificio e si trova all'ingresso della chiesa. Originariamente la casa forte doveva essere protetta da un muro di cinta, i cui resti pare che siano stati trovati, sia durante la costruzione dell'asilo che della scalinata che conduce alla chiesa.
Il campanile è a pianta quadrata di circa 6m di lato. La muratura lascia intravedere due fasi costruttive: la prima, risalente all'epoca romanica, è costituita da pietre squadrate, anche di grandi dimensioni. La seconda, che comincia indicativamente dalla base dell'orologio, è sormontata da una cuspide ottagonale. Le campane, alloggiate all'interno, sono sormontate da bifore sovrastate da un arco. La parte superiore pare sia stata realizzata nel 1555. Tale data è ricavata dalla lettura della scritta "555" incisa su uno spigolo del campanile. Particolarmente interessanti sono le feritoie ed i fori pontieri circolari collocati nella parte romanica della torre. Sempre inferiormente, sono state ricavate diverse aperture: sulla facciata di fronte alla chiesa c'è una porta, mentre sul lato opposto è ancora visibile un arco a tutto sesto che sormontava un'unica grande porta. Col tempo, l'apertura è stata parzialmente chiusa per alloggiare una porta ed una finestra. Sempre su questa facciata, una croce della missione sormonta una delle feritoie. Su un altro lato è situata un'apertura posizionata a qualche metro di altezza e raggiungibile mediante una scala in pietra. Questa porta era forse l'ingresso originario della casa forte.

Riferimenti bibliografici

Chiesa parrocchiale di Antey-Saint-André: Photo Gallery

Chiesa parrocchiale di Antey-Saint-André: relazioni itinerari

Chiesa parrocchiale di Antey-Saint-André: ci siamo stati!

Chiesa parrocchiale di Antey-Saint-André: tracce GPS

#chiese valdostane: per saperne di più...

#chiese valdostane, sul magazine!

Timeline @Chiesa parrocchiale di Antey-Saint-André