Salomon

massimo's picture
massimo
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
1 370 m
Quota di arrivo: 
1 671 m
Dislivello: 
301 m
Tempo di salita o complessivo*: 
1h15'
Tempo di discesa: 
0h45'

Introduzione

Breve ed interessante passeggiata, fuori dagli itinerari più conosciuti.

Descrizione

Dal parcheggio si procede per un breve tratto seguendo la strada per Estoul sino a raggiungere un incrocio: si svolta a sinistra e si incontrano le paline segnaletiche riportanti l'indicazione della meta finale. La stradina sale lasciandosi alle spalle le ultime abitazioni ed il cartello di divieto di transito per gli automezzi; prosegue, in seguito, attraverso pascoli e macchie di vegetazione a basso fusto, al cospetto della Punta Guà. Il primo tratto di percorso avviene, appunto, tra parcelle di pascolo faticosamente liberate dal pietrame: sono evidenti molti mucchi di pietre che "raccontano" la sfida dell'uomo contro l'ambiente per il recupero del terreno. Il cammino prosegue con vedute insolite sul Mont Zerbion e, poco dopo, si passa nei pressi di una vasca di raccolta delle acque interrata: la salita è sempre continua sino a raggiungere l'alpeggio di Porte (1502m, 0h20'). Lasciato sulla destra l'alpeggio, la strada spiana brevemente per poi riprendere a salire nei pressi della deviazione per la fonte ferruginosa (1525m, 0h25'); trascurata la deviazione (è opzionale: mezzora circa di cammino tra andata e ritorno) si riprende a salire addentrandosi nel bosco, si superano due piccoli tornanti e la stradina diviene sterrata. La salita è costante e si procede rettilinei, con viste privilegiate sul Col de Joux, sino ad incontrare un grosso tornante a destra (1607m, 0h35'): all'altezza della curva diparte un piccolo sentiero che permette il taglio della strada. Si risale il sentiero sino a raggiungere una pista taglia fuoco in mezzo al bosco, la si supera ed in breve si riprende la stradina sterrata: si svolta a sinistra percorrendola sino all'altezza di una biforcazione, poco prima di un pannello in legno indicante Salomon. Si imbocca la stradina a sinistra che discende brevemente per poi portarsi ai margini di bellissime distese adibite a pascolo, e poco dopo, si raggiunge infine il caratteristico villaggio sparso di Salomon (1671m, 1h20').
Il ritorno avviene sullo stesso itinerario percorso all'andata (0h40').

 

#escursioni in Val d'Ayas: relazioni itinerari

  • Castello di Graines

    15/05/2016
    massimo's picture
    massimo
  • Ru Courtaud

    7/06/2014
    massimo's picture
    massimo
  • Mont Zerbion, da Barmasc

    30/08/2014
    massimo's picture
    massimo
  • Rifugio Ferraro

    massimo's picture
    massimo
  • Monte Croce

    massimo's picture
    massimo
  • Punta della Regina

    massimo's picture
    massimo
  • Salomon

    massimo's picture
    massimo
  • Punta Valnera

    inalto's picture
    inalto
  • Mont Bieteron

    8/10/2006
    massimo's picture
    massimo
  • Col Dondeuil

    29/05/2005
    ivano_ruffoni's picture
    ivano_ruffoni
  • Rifugio Guide di Ayas

    gian's picture
    gian
  • Rifugio Arp

    massimo's picture
    massimo

Pages

Brusson: per saperne di più...