Col de Champillon

maria grazia s's picture
maria grazia s
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
2 076 m
Quota di arrivo: 
2 709 m
Dislivello: 
633 m
Tempo di salita o complessivo*: 
2h00'
Tempo di discesa: 
1h15'

Introduzione

Altro itinerario facile facile, non lungo, e di gran soddisfazione, sia per lo splendido panorama sulla conca di By, che per la fioritura spettacolare. Il Rifugio Letey, inaugurato nel 2005, può essere posto tappa dell'Alta Via 1 e per il Tour des Combins, che transitano entrambe dal colle, la prima prosegue verso Courmayeur, il Tour invece va verso la Svizzera. I pascoli della conca di By sono ricchissimi, e furono teatro in passato di strenue lotte tra vallesani e valdostani per il loro possesso; si narra che nel XVI secolo proprio a Plan Detruit fu combattuta una furiosa battaglia. Attraverso i pascoli corre il ru de By, che noi attraverseremo; nasce nella conca di By, a circa 2200m e la attraversa tutta fin sopra Allein; fu costruito nel 1400. Doues, il paesino che si incontra salendo al Plan Detruit con la carrozzabile, era l'antica Dovia dei romani, luogo nel quale questi ultimi, e prima di loro i Salassi, lavoravano il rame, come testimoniano tracce di forni.

Descrizione

Già salendo in auto il panorama sulla valle del Gran San Bernardo e sulle cime sopra Aosta è molto ampio: Emilius e Grivola impongono la loro mole sulle altre cime. Dal Plan Detruit (2076m) poi la vista si allarga su Grand Combin, Mont Avril, Fenetre de Durand, Mont Gelé e conca di By. Appena parcheggiato un cartello segnaletico ci indirizza verso il sentiero che costeggiando il Ru de By passa dietro la cappellina di Notre Dame des Neiges fino a portarsi sull'interpoderale che sale agli alpeggi; la si percorre per un po', fino all'alpe Pessinoille e poi si tralascia la gippabile per salire a sinistra sul sentiero scorciatoia che in breve conduce all'alpeggio della Tsa, che ha un'altra bella fonte. Di qui si continua un po' per sentiero ed un po' per sterrato fino al rifugio, ben visibile (2435m, 1h15'). Il nostro sentiero prosegue dietro il rifugio con una serie di giravolte non faticose che ci consentono di prendere quota velocemente tra prati fioritissimi di campanule, arnica, semprevivi, genzianelle: una gioia per gli occhi. Dopo alcuni tornanti, entriamo in una valletta all'uscita della quale attraversiamo un prato pianeggiante arrivando al colle, contrassegnato da un ometto (2708m, 2h00'). Il colle si affaccia sull'alta valle del Gran San Bernardo e sulle combe Citrin, Flassin, Serena, nonché sul Fallère. Discesa per la stessa via.

Informazioni generali

Via:
Segnavia: -
Tipologia percorso: circolare
Periodo consigliato:
Pericolo Oggettivo:
Esposizione al sole:
Tratti esposti:
Acqua:

Riferimenti bibliografici

Accesso stradale

Galleria fotografica

Ollomont: relazioni itinerari

  • Sentiero tematico del Berrio

    23/06/2013
    benedetto's picture
    benedetto
  • Alpe Berrio damon

    4/01/2012
    benedetto's picture
    benedetto
  • Tête Blanche de By

    12/07/2003
    massimo's picture
    massimo
  • Bivacco Rosazza

    13/03/2011
    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Col de Champillon

    30/12/2010
    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Mont Avril

    10/08/2010
    massimo's picture
    massimo
  • Chevrière

    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Monte Rotondo

    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Col de Champillon

    maria grazia s's picture
    maria grazia s
  • Rifugio Chiarella

    12/07/2003
    massimo's picture
    massimo
  • Rifugio Letey

    massimo's picture
    massimo
  • Bivacco Regondi-Gavazzi, da Glassier

    massimo's picture
    massimo

Ollomont: per saperne di più...