Bald Hills

massimo's picture
massimo
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
1 690 m
Quota di arrivo: 
2 346 m
Dislivello: 
656 m
Lunghezza*: 
12.20 km
Tempo di salita o complessivo*: 
2h30'
Tempo di discesa: 
1h30'

Introduzione

Il Maligne Lake è uno dei più grandi laghi delle Rockies. L'ascensione alle Bald Hills permette di apprezzarne appieno il suo ampio sviluppo e la magnifica cornice di vette che lo avvolgono.

Descrizione

Dal parcheggio ci si avvia in direzione di una piccola edicola ove sono riportate informazioni utili alla pratica escursionistica in zona. Si imbocca una strada forestale che si inoltra nella foresta di Lodgepole Pine (Pinus contorta) ormai rinata dopo gli incendi del 2003. Dopo alcuni minuti si incontra il bivio, a sinistra, per Moose Lake: trascurare il sentiero a sinistra e procedere diritti sulla pista, in leggera salita. Il primo tratto del percorso è in leggera salita ed ogni tanto il bosco permette di scorgere la meta finale. Si incontra sulla destra una piccola radura con un piccolo casottino in legno. Si incontra un altro casottino sul lato destro della strada e, poco dopo, la pendenza aumenta. Il percorso in questa fase è un po' monotono ma l'atmosfera della foresta e la possibilità continua di imbattersi in qualche animale rende comunque il percorso sempre avvincente.

Dopo circa 2,5km si incontra una palina segnaletica (1906m, 0h50'): si consiglia di procedere ancora diritti lungo la pista, il sentiero che diparte a sinistra con le indicazioni per Bald Hill può essere intrapreso nella discesa. La strada spiana e prosegue sempre nel bosco sino ad incontrare una biforcazione (1944m, 1h00'): si prende la pista a sinistra e si trascura quella che procede diritta in direzione di Evelyn Creek e raggiunge il raccordo per lo Skyline Trail.

Si riprende ora a salire e lentamente il bosco lascia trasparire lo splendido scenario della vallata di Maligne, con superbi scorci sul sottostante Lorrain Lake e sull'interessante costiera del Mount Dromore. La pista continua a tendere verso sinistra sino a portarsi su di un ripiano dove è presente un belvedere (lookout) utilizzato in passato per controllare la presenza di incendi nella zona: qui termina la strada (2174m, 1h30').

Da questo punto si può già ammirare una parte del Maligne Lake e, soprattutto, i particolari cromatismi delle Opal Hills, le colorate vette giusto di fronte alle Bald Hills e le ardite forme delle vette del Queen Elizabeth Range.
Si procede ora su di un comodo ed evidente sentiero che attraversa l'ultima fascia di vegetazione ad alto fusto e si porta, quasi in piano, ai piedi di un panettone detritico; ci si dirige verso quest'ultimo iniziano la breve risalita in un tripudio di Ground Squirrel (scoiattoli della prateria) che sgattaiolano sul terreno spoglio. La salita raggiunge la sua massima pendenza (comunque non eccessiva) proprio nei pressi dell'antecima (2308m, 2h00'). Ci si trova ora sulla panoramica spianata dell'antecima, procedere lungo il sentiero (sempre evidente e corredato da ottimi ometti) che si porta ai piedi della cresta delle Bald Hills, sul lato destro: anche qui gli incontri non si fanno mancare, in questa zona è facile avvistare la marmotta, la Hoary Marmot (Marmota caligata). La meta è ormai vicina; si risale la cresta e brevemente si raggiunge la vetta delle Bald Hills (2346m, 2h30'): il panorama è difficile da descrivere, il Maligne Lake è sotto di noi come un nastro argentato che si fa largo tra le imponenti vette del Queen Elizabeth Range.
La discesa avviene sullo stesso sentiero dell'andata sino a poco prima del lookout: qui si incontra il sentiero (trascurato all'andata) che discende sulla destra (non vi è una palina ma è molto evidente). Lo si discende, entrando rapidamente nel bosco, sino a raggiungere nuovamente la pista percorsa all'andata. Qui si svolta a destra e la si discende sino al punto di partenza (1h30').

Informazioni generali

Via:
Segnavia:
Tipologia percorso: parzialmente circolare
Periodo consigliato: luglio, agosto
Esposizione al sole: est
Pericolo Oggettivo: zona con animali selvatici (orsi, puma ecc)
Tratti esposti: nessuno
Attrezzatura utile: normale attrezzatura per escursionismo
Acqua: -

Riferimenti bibliografici

  • Kathy & Craig Copeland, Don't Waste Your Time in Canadian Rockies, Hikingcamping.com, 2004
  • Brian Patton & Bart Robinson, Canadian Rockies Trail Guide, 2007, Summertought, Banff
  • Jasper and Maligne Lake, 1:100000, Gem Trek Publishing

Accesso stradale

Galleria fotografica

Bald Hills: ci siamo stati!