Rifugio Arp

massimo's picture
massimo
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
WT2
Quota di partenza: 
1 879 m
Quota di arrivo: 
2 446 m
Dislivello: 
567 m
Tempo di salita o complessivo*: 
2h30'
Tempo di discesa: 
1h30'

Introduzione

Il Rifugio Arp è collocato alle pendici della Punta Valfredda in un angolo particolare della Valle d'Aosta; infatti la vicinanza a numerosi laghi e di facili cime lo rendono un'interessante meta per vacanze escursionistiche estive ed invernali.

Descrizione

Lasciata l'auto si risale il parcheggio sino ad incontrare la palina per il Rifugio Arp: si svolta a sinistra risalendo una pista; dopo qualche centinaia di metri si incontra una baita ristrutturata poi si svolta dapprima a destra, poi a sinistra, sempre seguendo le indicazioni per il rifugio. Si raggiunge una pista di sci e la si risale lungo il suo lato destro sino ad incontrare nuovamente una stradina innevata. Si svolta a sinistra e si risale la stradina sino all'alpeggio di Chanlossère (2009 m, 0h20'): qui, con un paio di tornanti si prende un po' quota e poi si attraversa la pista di sci e si raggiungono gli alpeggi di Cugnon (2104 m, 0h35'). Dopo Cugnon l'itinerario svolta a destra, all'altezza del bivio per il lago Bringuez, e si inolta nella comba sottostante la Punta Valfredda. Con alcune svolte si prende quota sino a raggiungere il bivio per il lago Litteran (2178 m, 0h50'): si trascura la deviazione e si prosegue a mezza costa lungo gli irti pendii del Mont Bieteron; lungo questo tratto bisogna porre particolare attenzione a causa della ripidità dei pendii soprastanti il percorso e la conseguente facilità di distacchi valanghivi spontanei in condizione di neve non assestata bene. superato il lungo traverso si raggiunge una palina all'altezza di un bivio (2241 m, 1h20'): si trascura la normale strada estiva, sulla destra, e ci si incammina lungo la pista estiva che conduce ai Laghi di Palasina. Dopo alcuni tornanti si incontra un alpeggio (2341 m, 1h50'), si gira a destra sino a raggingerlo per poi svoltare leggermente a sinistra sino a raggiungere il torrente con le acque di deflusso dei laghi di Valfredda. Attraversato il torrentello, con molta neve può essere totalmente ricoperto, si risale il ripido pendio sottostante il rifugio. Un ultimo sforzo e si raggiunge infine il Rifugio Arp (2246 m, 2h30').
La discesa si svolge sullo stesso itinerario percorso in salita (1h30').

Normalmente i gestori del rifugio battono la traccia sino all'alpeggio sottostante, comunque, in genere, il percorso è sempre battuto: se non ci fosse la traccia aumentano un po' i tempi di percorrenza.

Informazioni generali

Via:
Segnavia:
Tipologia percorso:
Periodo consigliato:
Esposizione al sole:
Pericolo Oggettivo:
Tratti esposti:
Attrezzatura utile:
Acqua:

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Galleria fotografica

Rifugio Arp: ci siamo stati!

  • Corno Boussolaz, anello delle creste

    26/07/2015
    massimo's picture
    massimo
  • Punta Valfredda

    Punta Valfredda

    28/08/2013
    ermanno's picture
    ermanno
  • Lago Valfredda superiore

    Laghi Valfredda

    4/08/2002
    massimo's picture
    massimo

#ciaspolare in Val d'Ayas: relazioni itinerari

  • Palon de Résy

    28/12/2014
    massimo's picture
    massimo
  • Punta Palasina

    14/12/2010
    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Plan de Véraz

    27/12/2009
    massimo's picture
    massimo
  • Mont Facebelle

    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Punta Valnera

    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Rifugio Grand Tournalin

    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Rifugio Arp

    massimo's picture
    massimo
  • Rifugio Ferraro

    massimo's picture
    massimo
  • Ru Courtaud

    massimo's picture
    massimo
  • Col Ranzola

    1/03/2015
    massimo's picture
    massimo

Brusson: per saperne di più...