Passo di Monscera

giancarloberetta's picture
giancarloberetta
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Data rilievo: 
7/01/2010
Difficoltà: 
WT2
Quota di partenza: 
1 697 m
Quota di arrivo: 
2 105 m
Dislivello: 
468 m
Lunghezza*: 
11.20 km
Tempo di salita o complessivo*: 
1h45'
Tempo di discesa: 
1h45'

Introduzione

Classico e facile giro ad anello, adatto anche ai principianti, che permette di visitare il lembo estremo della valle di Bognanco sino al confine svizzero: il percorso si svolge su percorso quasi sempre ben battuto e ci porta ad esplorare l’alta valle di Bognanco passando per begli alpeggi e due rifugi. Arrivati al colle si ha dinnanzi lo spettacolo dei massicci del Fletschorn, del Lagginhorn e della Weissmeis, mentre più a destra si vede il massiccio del Monte Leone.

Descrizione

 

Dal parcheggio si passa di fianco alla chiesetta e si arriva subito ad un bivio segnalato dalle paline al quale bisogna proseguire sulla destra seguendo l’evidente tracciato della sterrata. All’inizio il percorso scende nel bosco di sempreverdi con poca inclinazione perdendo alcuni metri di dislivello sino ad incontrare una chiusa nei pressi di un torrente; si attraversa il ponticello e, dopo un breve tratto ancora in piano, si inizia la salita dove in corrispondenza del primo tornante si trova un bivio (1629m) al quale si prosegue a sinistra. Con pochi comodi tornanti si giunge ben presto in vista delle baite dell’alpe Arza dove è situato anche il Rifugio Il Dosso (1749m). Sopra le baite si trova ancora un bivio segnalato da una palina (1802m) dopo il quale il bosco si dirada e si esce in spazi aperti da dove è già ben visibile la cima meta dell’escursione; il percorso passa accanto all’alpe Monscera (2022m) e subito dopo supera una palina segnaletica alla quale si prosegue diritto. Puntando ad un piccolo dosso sormontato da una ben visibile croce. Stando a mezzacosta si contorna il fianco della montagne e, dopo aver superato un piccolo avvallamento, si raggiunge il largo colle di Monscera attraversato da una linea dell’alta tensione.
Si scende tenendo la destra e si attraversano con un lungo traverso i dolci pendii che scendono dal fianco della montagna arrivando all’inizio del rado bosco e si raggiunge in breve il Rifugio Gattascosa (1997m) che è già ben visibile dal colle. Si continua a scendere per vallette innevate perdendo rapidamente quota passando vicina ad una palina segnaletica dalla quale, con percorso quasi pianeggiante, si raggiunge una baita adibita a bar e pochi metri più sotto si ritorna al bivio situato alla partenza.

Informazioni generali

Via:
Segnavia:
Tipologia percorso:
Periodo consigliato:
Esposizione al sole:
Pericolo Oggettivo:
Tratti esposti:
Attrezzatura utile:
Acqua:

Riferimenti bibliografici

  • Domodossola e Val Formazza, Foglio 11, scala 1:50.000, Istituto Geografico Centrale

Accesso stradale

Galleria fotografica

Passo di Monscera: ci siamo stati!

#ciaspolare in Val d'Ossola: relazioni itinerari

  • Monte Ziccher

    12/02/2012
    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Cima Lariè

    20/11/2011
    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Crampiolo

    13/02/2010
    massimo's picture
    massimo
  • La Cima

    16/01/2010
    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Passo di Monscera

    7/01/2010
    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Moncucco

    17/12/2009
    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Monte del Sangiatto

    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Aleccio

    15/02/2009
    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Deccia

    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Rifugio Margaroli

    18/01/2009
    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Monte Trubbio

    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Monte Cazzola

    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta

Pages

Bognanco: per saperne di più...