Châtel-Argent

massimo's picture
massimo
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
677 m
Quota di arrivo: 
785 m
Dislivello: 
108 m
Tempo di salita o complessivo*: 
0h40'

Introduzione

Breve passeggiata nella storia valdostana: in pochi minuti si arriva nell'interessante area ove giacciono i ruderi, ancora ben conservati, del Castello di Châtel Argent.

Descrizione

Lasciata l'auto ci si incammina a ritroso sino a raggiungere l'incrocio con la strada che porta ad Aymavilles, qui si incontra una palina segnaletica riportante il sentiero (1) che percorreremo parzialmente.
Si risale una piccola stradina incastonata nella roccia che in qualche minuto raggiunge quella che conduce alla Chiesa di Santa Maria, la si trascura e si risale invece il sentiero bordato da una ringhiera in legno, seguendo le indicazioni riportate nei pannelli in legno. Il sentiero sale ripidamente offrendo una bella vista sul sottostante abitato di Villeneuve. Dopo pochi minuti si incontra, sulla destra, un sentiero proveniente da Villeneuve (da trascurare) e si risale nell'ambiente xerofilo, ove la vegetazione è pressoché a basso fusto tranne qualche betulla e pioppo cipressino (Populus nigra). Dal sentiero si possono godere scorci su Introd e le cime della bassa Valgrisenche. Dopo circa 15 minuti si incontrano i primi muri della cinta del Châtel Argent: da qui brevemente si raggiunge la spianata ove giacciono i ruderi del castello.
Dopo una visita ai resti ci si dirige oltre il torrione centrale (785 m, 0h25') e si ridiscende nei pressi di un bel vigneto. Qui è possibile fare una breve deviazione alla statua della Nostra Signora degli Alpini d'Italia.
Ritornati sui propri passi, si prosegue lungo il sentiero 1 sino ad un bivio: trascurato il sentiero che risale verso la Becca Piana, si incomincia a ridiscendere verso Villeneuve. Superate alcune reti che proteggono dalla caduta di sassi, il sentiero discende con una rapida serpentina sino a raggiungere la chiesa parrocchiale di Villeneuve. Da qui, in pochi minuti, si attraversa la via centrale del borgo sino a raggiungere il parcheggio alla partenza.

Visto il particolare ambiente e l'esposizione al sole, si consiglia di percorrere questo itinerario nei momenti più freschi della giornata, magari prima del tramonto quando il sole infiamma le mura del maschio: belle fotografie assicurate!

Informazioni generali

Via:
Segnavia:
Tipologia percorso:
Periodo consigliato:
Esposizione al sole:
Pericolo Oggettivo:
Tratti esposti:
Attrezzatura utile:
Acqua:

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Dall''uscita dell'autostrada A5 di Aosta-Ovest si raggiunge, dopo 900 m, la strada statale 26; qui si svolta a sinistra e la si percorre per 4.2 km superando Saint-Pierre sino a raggiungere Villeneuve: qui si svolta ancora a sinistra superando la Dora Baltea grazie ad un ponte che ci porta nei pressi del borgo; poco prima si trova un ampio parcheggio ove lasciare l'auto.

Galleria fotografica

Châtel-Argent: ci siamo stati!

#escursioni in alta Valle d'Aosta: relazioni itinerari

  • Becca France, da Bellun

    massimo's picture
    massimo
  • Châtel-Argent

    massimo's picture
    massimo
  • Punta Valletta, da Vens

    maurizio's picture
    maurizio
  • Cascata del Frenay

    massimo's picture
    massimo

VIlleneuve: per saperne di più...