Casolari dell'Herbetet

massimo's picture
massimo
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Data rilievo: 
19/08/2009
Difficoltà: 
T3
Quota di partenza: 
1 666 m
Quota di arrivo: 
2 671 m
Dislivello: 
1 197 m
Lunghezza*: 
19.90 km
Tempo di salita o complessivo*: 
6h30'

Introduzione

Lunga escursione ma di grande soddisfazione. L'itinerario proposto è uno dei grandi classici dell'escursionismo valdostano.

Descrizione

[0h00'T2] Dal parcheggio seguire brevemente la stradina asfaltata sino a raggiungere il villaggio di Valnontey,ove è presente un fontanile💧, ed il ponticello che attraversa il torrente omonimo: svoltare a destra e proseguire sempre sulla stradina asfaltata sino a raggiungere l’Hotel “Lou Tsantelet” e le paline riportanti gli itinerari lungo l’Alta Via 2.

[0h05'T2] Imboccare il comodo sentiero che, attraverso il pascolo, raggiunge in breve l’ingresso del Giardino Alpino “Paradisia”. Costeggiare il lato sud-orientale del giardino, marciando sulla comoda mulattiera, ed entrando nel lariceto. Lentamente si prende quota, seguendo le lunghe volute della mulattiera, gustandosi alcuni scorci sulla sottostante Valnontey sino a raggiungere un bivio.

[1h00'T2] Trascurare il prosieguo sulla vecchia strada reale (chiusa al transito a causa dell’instabilità del versante) e continuare diritto sino ad incontrare un bel ponticello in pietra che permette l’attraversamento del Torrent de Grand-Lauson. Risalire ora la destra orografica del vallone e, dopo aver abbandonato il bosco, proseguire ora sui magri pascoli che precedono i ruderi del piccolo agglomerato di Toules (2001m). Dopo aver incontrato una piccola fontanella 💧, continuare la progressione seguendo le svolte del sentiero che conducono rapidamente al margine meridionale di Pascieux (2224m).

[1h15'T2] Risalire il pendio seguendo l'esiguo bosco di larice sino a quando si entra nuovamente nel pascolo intorno e si apre la vista sul non lontano rudere di Petit Loson e sui ghiacciai del Grand Croux e della Tribolazione. Il sentiero vira a destra e dopo aver aver superato un tratto a scalini si discende verso l’impluvio del Torrent de Grand-Lauson.

[1h45'T2] Attraversare il torrente sul ponticello in legno e iniziare a risalire il versante orografico sinistro, con una serie di lunghi traversi alternati, sino a confluire nuovamente sulla vecchia strada reale di caccia. La meta si avvicina, proseguire tagliando a mezza costa i ripidi pendii erbosi che discendono dalla Tête Tsaplane per poi superare un tratto decisamente ripido con una serie di svolte. Trascurare il sentiero per gli alpeggi di Grand Lauson (2506m) e procedere con salita più moderata sino ad incontrare il casotto dei Guardia Parco: qui si incontra l’innesto del sentiero e la continuazione dell’Alta Via 2. Si discende brevemente tra i prati sino a raggiungere il Rifugio Vittorio Sella (2579m, 💧).

[2h30'T2] Imboccare il sentiero (18Bvda), superare il Torrent de Grand Loson su di una passerella in legno e procedere in leggera salita sino ad un dosso che anticipa gli iconici laghetti di Loson (2655m) nei  pressi dei quali è abbastanza probabile avvistare lo stambecco, il vero padrone di casa di questa zona.

[2h50'T3] Sempre su largo sentiero ed in lieve salita si procede in direzione sud aggirando il Bec du Vallon, sul bel sentiero a tratti con massicciata in pietra. Aggirato il "bec" e dopo aver avvistato un grosso ometto in pietra, si inizia a perdere quota incontrando i primi tratti esposti con vedute aeree sulla sottostante Valnontey ed i primi tratti attrezzati con corde di sicurezza e passerelle fino a discendere una placca rocciosa con una serie di pedate metalliche. Superata la parte più difficile con qualche saliscendi si segue la linea orografica del Grand Vallon sino ad attraversare il torrente omonimo. Aprima di incontrare e superare l'impluvio del Torrent Grand Vallon per poi proseguire sulla sinistra orografica del vallone attraversando una pietraia con l'ausilio di ometti posti a delineare il percorso da seguire. Dopo aver risalito una breve contropendenza si raggiunge Plan Resellaz (2526m), un ripiano panoramico con una straordinaria vista sulla corona ghiacciai che chiudono la Valnontey.

[4h00'T2] Inizia ora la discesa, il sentiero costeggia il versante con una lunga diagonale a mezza costa che supera le ultime balze rocciose e raggiunge il Casotto dei Guardia Parco di Herbetet (2441m, 💧) ove si incontra il bivio per il Bivacco Leonessa.

[4h25'T2] Trascurare il sentiero a destra per il bivacco e proseguire la discesa sul sentiero (22Gvda) che con lunghe volute si abbassa sul fondo valle. A quota 2.100m circa si supera, su di una passerella in legno, il Torrent de l'Herbetet e poco dopo si incontrano i primi larici che indicano che ormai la parte di discesa si sta ultimando e, dopo aver percorso alcune rapide svolte, si incontra il bivio con il sentiero (22Dvda), da trascurare sulla destra.

[5h30'T2] Svoltare a sinistra imboccando il sentiero (22vda) che percorre la Valnontey sul suo margine orografico sinistro sino al Pont des Erfaulets (1846m).

[6h00'T2] Proseguire ora sulla destra orografica sul largo sentiero che in sequenza conduce a Vermianaz (1731m, 💧), a David (1729m) ed infine raggiunge il punto di partenza a Valnontey (1666m, [6h30'T2]).

Informazioni generali

Segnavia: (18vda), (18Bvda), (22Gvda) e (22vda)
Tipologia percorso: circolare
Periodo consigliato: luglio, agosto, settembre
Esposizione al sole: est
Pericolo Oggettivo: nessuno
Tratti esposti: sono presenti alcuni passaggi esposti supportati da corde
Attrezzatura utile: normale attrezzatura per escursionismo giornaliero
Acqua: Valnontey, Rifugio Vittorio Sella, Casotto PNGP Herbet, Vermianaz

Punti di interesse

  • Valnontey
  • Torrent de Valnontey
  • Giardino Alpino Paradisia
  • Torrent de Grand-Lauson
  • Rifugio Vittorio Sella
  • Laghetti Loson
  • Casotto PNGP Herbetet
  • Vermianaz
  • David
     

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Lasciata l'autostrada [A5aut] all'uscita di Aosta Ovest svoltare a destra ed imboccare la [SR 47] per la valle di Cogne. Dopo aver attraversato l'abitato di Aymavilles la strada si addentra nella valle superando i villaggi di Vieyes, Epinel e Crétaz sino a raggiungere, dopo 20km dal casello autostradale, una rotonda: prendere la prima uscita imboccando Avenue G.F Cavagnet, da seguire per circa 350m. All'interno del borgo di Cogne sovltare a destra imboccando la stradina che dopo circa 2,7km raggiunge il villaggio di Valnontey anticipato dall'ampio parcheggio posto a destra della strada.

Galleria fotografica

Casolari dell'Herbetet: ci siamo stati!

#escursioni in Val di Cogne: relazioni itinerari

  • Rifugio Vittorio Sella

    19/08/2009
    massimo's picture
    massimo
  • Casolari dell'Herbetet

    19/08/2009
    massimo's picture
    massimo
  • Bivacco Nebbia

    ivano_ruffoni's picture
    ivano_ruffoni
  • Bivacco Borghi

    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Laghi Dorèire

    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Casotto di Chantel

    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Punta Pousset

    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Bivacco Gratton

    anthony07's picture
    anthony07
  • Lago Corona

    giancarloberetta's picture
    giancarloberetta
  • Gli alpeggi del Nomenon

    pako's picture
    pako
  • Bivacco Martinotti

    ivano_ruffoni's picture
    ivano_ruffoni
  • Bivacco Gontier

    massimo's picture
    massimo

Pages

Cogne: per saperne di più...