Marché au Fort 2008

Sunday, 12 October, 2008 - 09:00
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!

Bard (Aosta) - domenica 12 ottobre 2008

Tutti i sapori della Valle d’Aosta alla quinta edizione del Marché au Fort

Per l’occasione editato anche uno speciale annullo filatelico Il 12 ottobre 2008, nella suggestiva cornice del borgo medievale di Bard, ai piedi dello storico Forte, l’Assessorato all’Agricoltura e Risorse Naturali della Regione Autonoma Valle d’Aosta, l’Associazione Forte di Bard per la valorizzazione del turismo culturale del Forte di Bard, la Camera valdostana delle imprese e delle professioni e il Comune di Bard, presentano la quinta edizione di Marché au Fort, la più importante e vasta rassegna enogastronomica dedicata alla degustazione e vendita dei prodotti tipici della Valle d’Aosta, che ogni anno registra oltre 20.000 visitatori. Gli amanti della buona tavola potranno muoversi tra le bancarelle degli oltre cento produttori e conoscere la variegata offerta dell’enogastronomia valdostana. Tra le specialità, la Fontina, prodotto per antonomasia dell’agricoltura valdostana ed elemento base della gastronomia locale e gli altri formaggi tipici, come il Vallée d’Aoste Fromadzo, un prodotto Dop, preparato con latte vaccino di due mungiture. Tra i prodotti a base di carne non possono mancare Vallée d’Aoste Jambon de Bosses Dop, prosciutto crudo speziato con erbe di montagna, prodotto a 1600 metri di altitudine, e il Vallée d’Aoste Lard d’Arnad Dop, una complessa alchimia di acqua, sale, erbe aromatiche e spezie, sapientemente miscelate e unite al lardo. Si potranno anche degustare e comprare i rinomati vini Doc della Valle d’Aosta, infatti il settore viticolo, da sempre presente, ha ricevuto negli ultimi tempi importanti riconoscimenti. La vite viene coltivata fra i 300-400 metri della Bassa Valle e i 1.225 metri sul livello del mare di Morgex, in Alta Valle: i più alti vigneti d'Europa. La scarsità delle piogge, il clima secco e le forti escursioni termiche tra il giorno e la notte durante il periodo di maturazione accentuano l'intensità dei profumi dei vini valdostani. Da non perdere le famose grappe e il génépy, un distillato tipicamente valdostano, prodotto con essenze particolari (artemisia glacialis e artemisia weber). Accanto ai celebri prodotti a marchio Dop e Doc, si potranno acquistare e scoprire le carni e i salumi della Vallée, senza tralasciare la vasta gamma di pani dolci, farine, confetture, piccoli frutti e mieli, preziosi ingredienti di tante golose ricette. Un’occasione preziosa quindi per conoscerne i prodotti, la cultura e la storia della Valle d’Aosta. La montagna è all'origine della particolarità dei prodotti regionali. Sono i profumi delle sue erbe a dare a carni e formaggi sapori inconfondibili e ricchi di aromi, è la pendenza dei suoi terreni a permettere all'uva di acquistare il carattere che contraddistingue l'ormai pregiata produzione di vini valdostani, è la varietà del polline della flora montana ad aiutare le api a produrre il miele di rododendro e di millefiori. Il contesto naturale spesso incontaminato, accompagnato dalla sapienza che i montanari hanno sviluppato nei secoli, offre un panorama di prodotti tipici ampio e variegato. La manifestazione abbraccerà, dalle ore 9.00 alle 18.00, gli angoli più caratteristici del Borgo medievale di Bard. Nelle cantine degli antichi palazzi, esperti e tecnici illustreranno i prodotti cardine della produzione valdostana, le proprietà nutrizionali e le tecniche di lavorazione. I visitatori verranno coinvolti in degustazioni e percorsi guidati, accompagnati da animazioni di gruppi folcloristici e rievocazioni in stile napoleonico, lungo le vie e le piazze del borgo. Nel corso della giornata, sono inoltre previste visite guidate alla scoperta del territorio rurale di Bard, una passeggiata dal Borgo medievale sino alla frazione Albard, con visita all’Ecomuseo della Castagna e possibilità di acquistare sul posto i prodotti tipici del territorio. Per l’occasione, verrà editato, su iniziativa dell’Associazione Forte di Bard, uno speciale annullo filatelico dedicato all’evento.

Cosa fare al Forte di Bard

La giornata sarà anche l’occasione per una visita al Forte di Bard, divenuto il principale centro di interpretazione delle Alpi e luogo privilegiato di comunicazione del patrimonio culturale della Valle d’Aosta. Dal Borgo, il Forte di Bard è raggiungibile a piedi o per mezzo di ascensori panoramici di cristallo, da cui è possibile ammirare la profondità della Valle e il Borgo che si stende ai piedi del Forte. Durante tutta la giornata sarà aperto al pubblico il Museo delle Alpi, un percorso pluridisciplinare, multimediale e interattivo che conduce i visitatori di tutte le età in un viaggio virtuale nel tempo e nello spazio, alla scoperta dell’universo delle Alpi, quale dimensione fisica, geografica e simbolica. Il percorso di visita è articolato in ventinove sale nelle quali tradizione e nuove tecnologie si fondono. Suoni, video e proiezioni danno forma a scenografie, ricostruzioni, giochi e racconti che accompagnano il visitatore lungo un viaggio di esplorazione della montagna da vivere con i 5 sensi. Sarà inoltre possibile visitare due mostre temporanee: all’interno delle Scuderie, la personale degli artisti valdostani Fabrizio Broglia e Alessandra Peloso mentre, lungo un suggestivo itinerario tra le Cantine e le Prigioni del Forte, è allestita sino al 15 febbraio 2009, la mostra “Segni di pietra. Torri, castelli, manieri e residenze. Disegni e osservazioni di Francesco Corni”, dedicata all’evoluzione storica e architettonica delle strutture fortificate a partire dall’anno Mille sino al 1800 (ingresso 3 euro; ridotto 2 euro). All’interno dell’Opera Supplementare del Forte di Bard, è stata recentemente inaugurata l’area commerciale “Passage du Fort”, che comprende quattro punti vendita: “Artigianato del Forte”, “Cioccolateria del Forte”, “Libreria del Forte” e “Sapori del Forte”. In vendita, opere e oggettistica di tradizione, prodotti dolciari, prodotti editoriali e merchandising, prelibatezze enogastronomiche del territorio. Dal Borgo, il Forte di Bard è raggiungibile a piedi o per mezzo di ascensori panoramici di cristallo, da cui è possibile ammirare la profondità della Valle e il Borgo che si stende ai piedi del Forte. Sullo sfondo: lo splendido paesaggio della Bassa Valle d’Aosta con i suoi caratteristici vigneti, i grandi boschi di castagno, i suoi storici centri da cui si dipartono le vallate che portano al Monte Rosa e al Cervino sulla sinistra orografica e, sulla destra, a Champorcher e al Parco naturale del Monte Avic.

Come si raggiunge Bard

In automobile: Bard è accessibile in automobile dalla SS 26 della Valle d’Aosta e con l’autostrada A5, con uscita dai caselli di Pont-Saint-Martin a Sud e di Verrès a Nord, rispettivamente a circa 5 e 9 chilometri di distanza. In treno: la stazione più vicina della linea ferroviaria Torino-Pré-Saint-Didier è posta in territorio di Hône, sulla destra orografica della valle, a circa 500 metri dall’abitato di Bard, accessibile attraverso l’antico ponte a due arcate che collega i due comuni. Utili anche le stazioni di Pont-Saint-Martin e Verrès. Parcheggi e navette: un servizio navette gratuito collegherà i parcheggi periferici dislocati lungo la statale 26 della Valle d’Aosta, nei comuni di Bard e Donnas, con l’area della manifestazione.

Per informazioni

Regione Valle d’Aosta Assessorato Agricoltura e Risorse Naturali: www.regione.vda.it/agricoltura - T. + 39 0165 275216 Associazione Forte di Bard : T. +39 0125 833811 - e-mail: info@fortedibard.it - www.fortedibard.it Comune di Bard: T. + 39 0125 803134

Ufficio Stampa

SPAINI & PARTNERS T. + 39 050 36660 / 36985 Guido Spaini guido.spaini@spaini.it Matilde Meucci 349 2381566 matilde.meucci@spaini.it Francesca Pardossi 347 3839137 ufficiostampa@spaini.it

Ufficio Stampa Valle d’Aosta

Amelio Ambrosi - a.ambrosi@fortedibard.it - T. + 39 0125 833824