Cappella delle Lame, dal Lago di Giacopiane

Imagen de locontim
locontim
0 votos
+
¡Vota positivo!
-
¡Vota negativo!
Data rilievo: 
2/06/2020
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
1 022 m
Quota di arrivo: 
1 385 m
Dislivello: 
438 m
Lunghezza*: 
12.15 km
Tempo di salita o complessivo*: 
4h00'

Introduzione

L'invaso principale è a 1015m; sotto se ne trova uno minore (lago di Pian Sapeio) e i due bacini sono a scala per la produzione elettrica. La loro realizzazione è degli anni venti del XX secolo.

Descrizione

Parcheggiato il mezzo, si attraversa la diga e si svolta a destra per superare un ponte e poi affrontare un guado un po' difficoltoso (unica criticità della giornata). Successivamente, si è su una larga sterrata. Alcuni tornanti possono essere tagliati, ma è preferibile la larga pista. 
Da un bivio, bisogna svoltare a sinistra, ma dritto a pochi minuti c'è malga Perlezzi costruzione carina da vedere (pochi minuti). 
Retrocessi sui propri passi ci si inerpica sulla strada. Si decide di insistere sulla stessa ignorando i simboli Fie e dell'Ente parco che fanno un giro più lungo. La percorrenza è molto comoda e mitigata da una brezza ancora.... fresca... 
Infine, si trova un incrocio, senza indicazioni: a destra è verso prato Mollo, quindi si gira a sinistra, immergendosi in una fitta e bellissima faggeta. 
Si guadagna ancora della quota (sfiorando 1380 m) poi dolcemente si scende fino alla zona della Cappelletta delle Lame (1310 m) e del vicino bivacco dove fare la pausa (tot. 2h20 + 15' x deviazione a Perlezzi). Terminata la sosta, si sceglie la via più diretta di ritorno che parte proprio dall'edicola sacra. I segnali del parco sono ben presenti, ma dovendo prestare attenzione si degrada lentamente. Il rientro è comunque veloce e non ripido. Dal lago, ora, c'è una moltitudine di auto e persone. Essendo arrivati sul lato più a ovest, bisogna camminare ancora un po' per ritornare alla macchina (tot. 1h40). 
diff. T o poco più, disl. 400 m quasi tutti su sterrata quindi molto semplici, circa 4h totale + 15' per deviazione a Perlezzi
 

Ecco il file pdf, con un po' di info aggiuntive: 

 
 
 
NB: in caso di gita, verificare, sempre, con FIE, Cai, eventuale Ente parco o altre Istituzioni, pro loco, ecc., che non ci siano state variazioni che abbiano aumentato le difficoltà! Si declina ogni responsabilità. Il presente testo ha solo carattere puramente indicativo e non esaustivo.

Informazioni generali

Via: dal lago Giacopiane
Segnavia: Fie ed Ente Parco Aveto
Tipologia percorso: circolare
Periodo consigliato: aprile, maggio, settembre, ottobre, novembre
Esposizione al sole: est
Pericolo Oggettivo: nessuno
Tratti esposti: nessuno
Attrezzatura utile: normale attrezzatura per escursionismo giornaliero
Acqua: n.r.

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Al mattino, dopo l’uscita autostradale a Lavagna, si può fare benzina (distributore Ipercoop con ottimi prezzi). Dopo, si risale la Val d'Aveto prestando molta attenzione (sempre molti ciclisti). A Borzonasca, si fa una pausa per prendere il pass di € 5 per il lago di Giacopiane (targa a portata di mano e poi ricordarsi di lasciarlo evidente dentro l'auto). In seguito, si rimonta fino a Campori dove si piega a destra per una stretta strada asfaltata di 7 km che termina, con molte curve, dallo specchio d'acqua (circa 30 km dal casello).

Galleria fotografica

Cappella delle Lame: ci siamo stati!

Parco dell'Aveto: relazioni itinerari

  • Monte Ramaceto

    24/05/2020
    Imagen de locontim
    locontim
  • Monte Aiona

    21/10/2018
    Imagen de locontim
    locontim
  • Cappella delle Lame

    30/09/2018
    Imagen de locontim
    locontim
  • Monte Oramara e Monte Dego

    3/06/2018
    Imagen de locontim
    locontim
  • Rifugio Malga Zanoni, anello breve della Scaletta

    17/06/2018
    Imagen de locontim
    locontim
  • Rifugio Malga Zanoni

    3/09/2017
    Imagen de locontim
    locontim
  • Monte Penna

    2/07/2017
    Imagen de locontim
    locontim

Parco dell'Aveto: per saperne di più...