Rifugio Santa Croce

Portrait de sentierando
sentierando
0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Quota di partenza: 
1 545 m
Quota di arrivo: 
2 302 m
Dislivello: 
757 m
Tempo di salita o complessivo*: 
3h15'
Tempo di discesa: 
2h15'

Introduzione

Bella escursione in un ambiente dominato dal pino mugo e dalle marmotte. L'ideale per scoprire l'affascinante mondo dei Sarneri. Da non perdere la visita alla parrocchiale di Durnholz con affreschi del 1400.

Descrizione

Dal parcheggio si prende il suggestivo sentiero che costeggia il lato destro del lago. Arrivati in fondo si devia a sinistra sulla strada asfaltata per un brevissimo tratto che porta al bivio dove troveremo il cartello segnavia [5] che indica la nostra meta. Si sale così alla malga Seeber da dove si entra nel bosco per un tratto breve ma intenso di salita fino alla baita Bachmann che si raggiunge andando a destra per la strada che si incontra al termine del bosco. Incantevole in questo tratto il panorama sul lago e il campanile di Durnholz. Subito dopo la malga fare attenzione al sentiero che si diparte sulla sinistra. Si prosegue ora comodamente in leggera salita per il bel sentiero che si insinua dentro la Val Grande. Si ignora il bivio per la cima di Sankt Jacob continuando diritti. Il percorso si snoda dolce in mezzo ai larici e ai pini cembri. In breve si giunge ad incrociare la strada sterrata proveniente da Durnholz e per la quale torneremo. La seguiamo sempre in leggera salita superando diverse baite, una caratteristica sorgente con cartello in tedesco, e un piccolo crocefisso dove entriamo decisamente in ambiente di alta montagna, non più boschi ma prati e morene. La direzione è ovvia, leggermente verso sud, con percorso semicircolare, verso l'evidente sella tra la cima di San Cassiano e la Plankehorn. Con buona visibilità è possibile intravedere sul passo un palo segnaletico. Si alternano ora balze un po' più ripide, comunque sempre facili, a tratti sostanzialmente pianeggianti, che con tragitto lungo ma paesaggisticamente notevole ci conducono al passo. Qui si scende brevemente sul versante opposto e con lungo ma sostanzialmente pianeggiante, percorso si arriva al rifugio preceduto dalla "visione" del campanile della chiesa adiacente.

Autore

  • Consulta tutte le relazioni di trekking di Paolo Erba
  • Consulta la pagina di [[Paolo Erba]]

Cartografia