Massa del Turlo

Portrait de Cai56
Cai56
0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Quota di partenza: 
1 272 m
Quota di arrivo: 
1 959 m
Dislivello: 
687 m
Tempo di salita o complessivo*: 
3h15'
Tempo di discesa: 
2h00'

Introduzione

Gita panoramica sul crinale fra la Valle Strona e le prime alture a nord di Varallo Sesia. Conduce su una vetta dominata da una caratteristica croce composta da una intelaiatura di tubi Innocenti, in vista di tutta la cerchia dei monti Valsesiani.

Descrizione

Dalla Colma della Foglia (1272m), piccolo piazzale immerso in una foresta di faggi, si imbocca a sinistra il sentiero segnalato per Monte Croce - Massa del Turlo. Inizialmente sale con moderazione nel bosco fitto, poi, uscendo sul crestone, si impenna sassoso su pascolo abbandonato, rare betulle e tantissimi sorbi; la salita, a tratti molto ripida, dopo circa 30 minuti tende ad addolcirsi in corrispondenza dell'allargamento della spalla prativa. Siamo in vista della vetta del Monte Croce (1643m): indicazioni per proseguire verso Bassa del Campo - Massa del Turlo. Si prosegue sul crinale, mantenendo a sinistra un pendio di pascoli degenerati con invasione di rododendri e a destra un insolito bosco di sorbi degli uccellatori contorti dalle intemperie; si perde quota fino ai 1571m della Bassa del Campo, passaggio fra la valle del torrente Bagnola (sud) e la vasta Alpe Campo (nord). Da qui la salita diventa praticamente continua, abbandonando il crinale impraticabile e seguendo una traccia a mezzacosta sul versante sud; il sentierino, molto praticato dale capre, traversa lungamente, talora con discreta esposizione, fino a superare la Quota 1816m, poi raggiunge di nuovo lo spartiacque in vista della Massa del Turlo (1959m). L'ultimo tratto sale fra erba e sassi sporgenti fino alla vetta, per la gran parte occupata dal basamento della strana croce. La carenza di spazio per le comitive è stata sopperita dallo spianamento artificiale del tratto culminante della spalla nord-ovest del monte, arricchito anche da granitici tavolo e panche. Per il ritorno, bisogna raggiungere in ogni caso la Bassa del Campo, e da qui, se non si vuole risalire al Monte Croce, è possibile scendere all'Alpe Campo e poi traversare a mezzacosta fino a ricongiungersi al sentiero di andata poco prima del bosco di faggi.

Autore

  • Consulta tutte le relazioni di escursionismo di Marco Bonati
  • Consulta la pagina di [[Marco Bonati]]