Passo del Maroccaro

Portrait de ivano_ruffoni
ivano_ruffoni
0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
T3
Quota di partenza: 
2 573 m
Quota di arrivo: 
3 034 m
Dislivello: 
461 m
Tempo di salita o complessivo*: 
1h50'
Tempo di discesa: 
1h25'

Introduzione

L'itinerario proposto conduce al Passo del Maroccaro, splendido balcone panoramico sul ghiacciaio dell'Adamello. La zona circostante, compresa la conca del Presena, fu teatro di scontri militari durante la Prima Guerra Mondiale. Dato il progressivo ritiro del ghiacciaio della Vedretta Presena non è improbabile avvistare vecchi ed abbandonati ordigni bellici. Qualora questo avvenisse il mio personale consiglio è di non toccare nulla, di fotografare sia il dettaglio di quanto si è visto sia la zona circostante in modo da facilitarne la successiva localizzazione e di procedere alla consegna del materiale fotografico alla locale stazione dei Carabinieri (che provvederà quanto prima a mandare sul luogo artificieri specializzati nella rimozione dell'ordigno e nella messa in sicurezza della zona).

Nota 1: secondo l'opinione di qualcuno gli ordigni bellici ritrovati andrebbero nascosti e/o mascherati con le pietre ed i massi circostanti e si dovrebbe procedere alla loro segnalazione alla stazione dei Carabinieri dopo aver eretto qualche ometto nelle vicinanze. A mio personale avviso invece questa procedura è impropria poichè si corre il rischio di toccare ordigni pericolosi e, con la costruzione degli ometti, di aumentare la probabilità che gli escursionisti/alpinisti si incamminino proprio in direzione di essi.
Nota 2: nel tratto su ghiacciaio è necessario calzare ramponcini.

Descrizione

Dalla stazione di arrivo della telecabina Passo Paradiso (2573m) si procede verso sud lunga la sterrata: si passa accanto ad una roccia che rammenta la festa della fratellanza con i KAISERSCHÜTZEN, poi il Giardino di Roccia M.llo Ivo Barbacovi alla Piazza della Fratellanza (pregevole la scultura nel granito), ed infine il Monumento alla Fratellanza, proprio in prossimità del Lago di Monticello (2599m, 0h10'). In un paesaggio di rocce montonate si aggira il lago ad est e, sempre con comoda pista, si sale alla conca ove sorge la Capanna Presena (2729m, 0h40') (Nota: la Capanna Presena è raggiungibile, anche in estate, con la seggiovia che parte dal Passo Paradiso).
Risalire ora il ghiacchiaio a destra dell'impianto sciistico fino all'estremità di una cresta di rocce. Si svolta e destra e, mantenendosi centralmente, si risale la Vedretta Presena fino alla base di una fascia di fini detriti e massi di granito. Con l'ausilio di un cavo si risale l'ultimo scivoloso tratto fino al Passo del Maroccaro (3034m, 1h50'). Dal passo si apre la vista sul Lago Scuro e sul ghiacciaio dell'Adamello.
Il rientro è per il medesimo itinerario: si scende alla Capanna Presena (2729m, 0h55') e, aggirando il lago, si raggiunge il Passo Paradiso (2573m, 1h25').

Informazioni generali

Via: dal Passo del Tonale
Segnavia: -
Tipologia percorso: a/r
Periodo consigliato: luglio, agosto, settembre
Pericolo Oggettivo: porre attenzione nell'attraversamento del ghiacciaio
Esposizione al sole: nord-est

Riferimenti bibliografici

  • Dolomiti di Brenta Adamello-Presanella Val di Sole, Carta Topografica, foglio 10, 1:25000, Casa Editrice Tabacco, 2006
  • Ponte di Legno, Alta Val Camonica, Passo del Tonale N. 107 - Kompass 1:50000

Accesso stradale

Raggiunta l'uscita Ospitaletto dell'autostrada A4 seguire le indicazioni locali per la Valle Camonica seguendo la SP19 e la SP510. Vicino a Pian Camuno si risale la valle con la SS42 del Tonale e della Mendola fino ad Edolo, si svolta a destra verso il Passo del Tonale, si supera Incudine, Vezza d'Oglio, Temù e Pontedilegno. Si continua con la SS42 in direzione del Passo del Tonale. Si parcheggia a destra presso la stazione di partenza delle telecabina del Paradiso, circa 7/800 metri prima del Sacrario Militare del Tonale. Presa la telecabina si raggiunge il Passo Paradiso (o del Monticello).

Nota
Il Passo del Tonale è raggiungibile con la SS42 anche dalla Valtellina - attraverso il passo dell'Aprica (SS39) e del Gavia (SS300) - o dal Trentino - risalendo la Val di Sole e la Val di Vermiglio

Galleria fotografica

Passo del Maroccaro: ci siamo stati!