Monte San Primo

Portrait de Cai56
Cai56
0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
WT2
Quota di partenza: 
1 050 m
Quota di arrivo: 
1 686 m
Dislivello: 
636 m
Tempo di salita o complessivo*: 
2h00'
Tempo di discesa: 
0h45'

Introduzione

Brevissima gita, ottima per occupare una mezza giornata dopo una bella nevicata. Si sfruttano in libertà i pendii che fino a pochi anni fa erano occupati da qualche sciovia e relative piste. Durante la salita - a tratti ripida, ma mai proibitiva - si ha modo di studiare il percorso di discesa: diretto e tecnico oppure panoramico e rilassante. La neve sul versante settentrionale è sempre farinosa per l'esposizione favorevole; sulla cresta, invece, è quasi sempre crostosa o addirittura ghiacciata.

Descrizione

Dal parcheggio si sale in pochi passi alle baracche di servizio degli ex-impianti; facendo attenzione ai moltissimi slittini provenienti da ogni direzione, si salgono i lievi pendii lungo la linea del primo skilift, fino a raggiungere una zona pianeggiante. Da qui si delinea meglio la linea di salita: si prosegue verso sud-est andando ad imboccare una valletta stretta e boscosa che si spegne contro il costone del Monte Ponciv. Sulla destra, sul ripido pendio, si nota - anche con neve abbondante - il tracciato di un largo sentiero: lo si segue a lunghi traversi alternati finché converge su un costone sempre più stretto dominato dalla stazione a monte dell'ultimo skilift. Ci si trova a questo punto all'Alpe di Terrabiotta 1500m circa, sul tracciato più lungo e pianeggiante proveniente dai Piani del Tivano (o più precisamente dalla Colma del Piano). Da qui il percorso è evidente: si segue in cresta tutta la costa orientale del Monte San Primo, incontrando l'impianto antincendio di Q 1564m e l'anticima del Costone 1614m, fino a raggiungere la vetta a 1686 m. Ignorando anche qui le numerose antenne di ripetitori e sensori antincendio, ci si può dedicare all'osservazione del panorama: la posizione del tutto isolata al centro del Triangolo Lariano permette la visione di tutto l'arco alpino piemontese-lombardo, con - al centro e dominante - la penisola di Bellagio.
Per la discesa si possono prendere in considerazione alcune possibilità:

  • Lungo la via di salita
  • Dall'Alpe di Terrabiotta lungo un mezzacosta del costone nord del M.Ponciv
  • Lungo uno dei costoloni boscosi del versante nord del M.S.Primo (qualche problema di vegetazione verso il basso).

Informazioni generali

Via:
Segnavia: -
Tipologia percorso: circolare
Periodo consigliato:
Pericolo Oggettivo:
Esposizione al sole:
Tratti esposti:
Acqua:

Riferimenti bibliografici

Accesso stradale

Galleria fotografica

Monte San Primo: ci siamo stati!

  • Monte San Primo

    Monte San Primo

    24/11/2013
    Portrait de ermanno
    ermanno
  • Monte San Primo

    22/03/2009
    Portrait de massimo
    massimo

Monte San Primo: relazioni itinerari

  • Monte San Primo

    Portrait de Cai56
    Cai56