Rifugio Arp

Portrait de massimo
massimo
0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
1 879 m
Quota di arrivo: 
2 446 m
Dislivello: 
567 m
Lunghezza*: 
10.20 km
Tempo di salita o complessivo*: 
1h45'
Tempo di discesa: 
1h00'

Introduzione

Una tranquilla passeggiata verso un rifugio inserito nell'ampio bacino roccioso ai piedi delle Punte Valnera e Valfredda. Il rifugio può essere un ottimo appoggio per molte passeggiate nei dintorni verso gli innumerevoli laghi o le interessanti cime.

Descrizione

Parcheggiata l'auto si percorre tutta l'area di sosta fino al raggiungimento del cartello indicatore della partenza del nostro itinerario. Si imbocca subito una strada poderale, seguirla per circa 200 m, poi la stessa, dopo altri 100 m, gira prima a sinistra poi a destra entrando in un bosco di larici. Dopo alcuni minuti, sempre seguendo le indicazioni per il Rifugio, si svolta a destra risalendo una pista di sci; lentamente il bosco si dirada e lascia spazio ad ampie zone di pascolo. Il sentiero largo ed evidente si ricongiunge alla strada poderale (20 min - quota 1992 m), da qui si svolta a sinistra e la si percorre praticamente sino al Rifugio. Proseguendo lungo la strada si ha la possibilità di godere di un'ottima vista panoramica sulla bassa Val d'Ayas (Challand-Saint-Anselme e Challand-Saint-Victor), su Issogne e su tutte le vette della zona dell'Avic (Mont Avic, Mont Glacier e Punta Tersiva).
Superato l'alpeggio di Chanlossère, sulla nostra destra, la poderale si porta in quota con alcuni tornanti: sulla nostra sinistra possiamo ammirare un bel panorama sulle Dames de Challand (la Becca Torché e la Becca di Vlou). Successivamente la strada si infila nel vallone che condurrà al Rifugio. Dopo circa 0h35' di cammino si incontra il bivio per il lago Bringuez Sentiero 3: non lo si percorre ma si prosegue sempre lungo la strada poderale che prosegue, senza grandi sbalzi di pendenza, sulla sinistra orografica del torrente Messonère. Successivamente si raggiunge la deviazione (0h45' - 2165 m) per il lago Litteran e il Mont Bieteron ma, per raggiungere la nostra meta si deve proseguire diritto, trascurando questa deviazione.
Da qualche momento il Rifugio è visibile al fondo del vallone, la strada risale appunto lo stesso, passando sotto le pendici rocciose del Mont Bieteron ed offrendo ottime vedute sulle cime circostanti. Dopo 1h00' di cammino, a quota 2228 m si raggiunge una biforcazione della strada poderale: svoltiamo a destra seguendo sempre il segnavia Sentiero 5. Il nostro itinerario si svolge ancora su di una strada sterrata che inizialmente costeggia un ampio ruscello, a tratti una piccola palude, che si infila in una conca verdeggiante ai piedi di un circo roccioso formatosi ai piedi delle Punte Valfredda e Valnera. Dopo un primo tratto praticamente pianeggiante la poderale prende rapidamente quota con due ampi tornanti, passa sotto le balze rocciose e, dopo aver intravisto le bandiere, si giunge infine al Rifugio.

Variante per la discesa

Per ovviare ad un rientro sullo stesso itinerario della salita e per gustare lo scenario panoramico da altre angolature, vi suggeriamo di rientrare seguendo un percorso circolare sino alla biforcazione sopra citata.
Uscendo dal Rifugio ci si avvia su di un sentierino sulla destra che attraversa alcuni ruscelli e prosegue a mezza costa nell'ampia conca. Superato il torrente con le acque di deflusso dei laghi di Valfredda. Dopo circa dieci minuti si incontra un bivio presso un casolare diroccato: proseguiamo diritti lasciandoci sulla nostra destra i sentieri Sentiero 5a e Sentiero 5b che conducono ai laghi di Valfredda e al Corno Vitello. Da qui in avanti il sentiero si trasforma in stradina agricola e raggiunge in pochi minuti l'Alpe Palasina (2406 m). Dall'alpeggio la strada incomincia a discendere con ampi tornanti; trascuriamo una stradina sulla nostra destra (essa conduce ad un altro alpeggio) ed infine si raggiunge dopo circa 0h30' il bivio a quota 2228 m e si conclude l'anello circolare. Da qui in avanti si prosegue sullo stesso itinerario di salita.

Informazioni generali

Via:
Segnavia:
Tipologia percorso:
Periodo consigliato:
Esposizione al sole:
Pericolo Oggettivo:
Tratti esposti:
Attrezzatura utile:
Acqua:

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Galleria fotografica

Rifugio Arp: ci siamo stati!

  • Corno Boussolaz, anello delle creste

    26/07/2015
    Portrait de massimo
    massimo
  • Punta Valfredda

    Punta Valfredda

    28/08/2013
    Portrait de ermanno
    ermanno
  • Lago Valfredda superiore

    Laghi Valfredda

    4/08/2002
    Portrait de massimo
    massimo

#escursioni in Val d'Ayas: relazioni itinerari

  • Castello di Graines

    15/05/2016
    Portrait de massimo
    massimo
  • Ru Courtaud

    7/06/2014
    Portrait de massimo
    massimo
  • Mont Zerbion, da Barmasc

    30/08/2014
    Portrait de massimo
    massimo
  • Rifugio Ferraro

    Portrait de massimo
    massimo
  • Monte Croce

    Portrait de massimo
    massimo
  • Punta della Regina

    Portrait de massimo
    massimo
  • Salomon

    Portrait de massimo
    massimo
  • Punta Valnera

    Portrait de inalto
    inalto
  • Mont Bieteron

    8/10/2006
    Portrait de massimo
    massimo
  • Col Dondeuil

    29/05/2005
    Portrait de ivano_ruffoni
    ivano_ruffoni
  • Rifugio Guide di Ayas

    Portrait de gian
    gian
  • Rifugio Arp

    Portrait de massimo
    massimo

Pages

Brusson: per saperne di più...