Rifugio Arlaud

Portrait de rbrazioli
rbrazioli
0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Data rilievo: 
30/01/2010
Difficoltà: 
WT2
Quota di partenza: 
1 050 m
Quota di arrivo: 
1 771 m
Dislivello: 
721 m
Tempo di salita o complessivo*: 
2h15'
Tempo di discesa: 
1h15'

Introduzione

L'escursione porta dal fondovalle della Val di Susa al rifugio Arlaud, nella borgata Montagne Seu, attraversando il parco del Gran Bosco di Salbertrand.

Descrizione

Si parte dalle aree di parcheggio del Gran Bosco di Salbertrand, a quota 1.050 m., e si segue il sentiero ben indicato, con i bollini GTA e Sentiero Balcone. La loro collocazione sugli alberi ne rende facile l'individuazione anche in presenza di neve.
Dopo una partenza dolce, si incontra un piccolo strappo che fa guadagnare quota velocemente.
Dopo circa 45' si raggiunge l'alpeggio di Case Pinei, a quota 1.346 m..
A questo punto il sentiero procede in costa, fino a raggiungere i resti dell'alpeggio della Grange d'Himbert, a quota 1.394m., e svolta decisamente sulla sinistra, risalendo, sempre in costa, fino a raggiungere il grande alpeggio, quasi totalmente diroccato, di Case Berge, introdotto da una bella fontana, a quota 1.551, dopo circa 35' (1h 20' dalla partenza).
Questo tratto può presentare, in presenza di forti nevicate o di vento, dei begli accumuli di neve.
Dopo Case Berge, il sentiero sale ripido di fianco alle cose e, nel bosco che si fa più rado, si procede per l'ultimo tratto, che porta a Montagne Seu, e al rifugio Arlaud, a quota 1.771 m., dopo circa 40' (2 h dalla partenza).

Informazioni generali

Via:
Segnavia:
Tipologia percorso:
Periodo consigliato:
Esposizione al sole:
Pericolo Oggettivo:
Tratti esposti:
Attrezzatura utile:
Acqua:

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Galleria fotografica

Rifugio Arlaud: ci siamo stati!

#ciaspolare in Val di Susa: relazioni itinerari

  • Testa dell'Assietta

    31/01/2010
    Portrait de rbrazioli
    rbrazioli
  • Rifugio Arlaud

    30/01/2010
    Portrait de rbrazioli
    rbrazioli
  • Rifugio Arlaud

    Portrait de massimo
    massimo

Salbertrand: per saperne di più...