Antecima Monte Roisetta

Portrait de massimo
massimo
0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
2 023 m
Quota di arrivo: 
3 324 m
Dislivello: 
1 301 m
Tempo di salita o complessivo*: 
3h30'
Tempo di discesa: 
2h00'

Introduzione

 

Descrizione

Lasciata l’auto si imbocca l’ampia mulattiera che diparte sulla destra del parcheggio; dopo poche decine di metri si svolta a destra superando il Torrent de Cheneil. Si risale la comoda mulattiera scalinata sino a raggiungere l’ameno pianoro di Cheneil. Qui si procede in direzione di un altro ponticello che ci fa attraversare nuovamente il torrente e confluire sul sentiero , proveniente da Valtournenche. Si svolta a destra seguendo le indicazioni di una palina segnaletica e si inizia a risalire l’ampio sentiero sino al piccolo villaggio di Château (2131m, 0h15'). Da qui si procede sul sentiero a mezza costa che taglia le pendici erbose del Mont de Molar. Superato un piccolo strappo, passando sotto un bel larice, si incontra un tratto più tranquillo che conduce nei pressi di un tratto di mulattiera lastricata: si procede diritti, trascurando la mulattiera che conduce alla Comba di Cheneil. Si supera uno strappo e si raggiunge Aran (2325m, 0h50'). Qui il sentiero si inerpica verso una stretta gola; si supera il torrente e si inizia a risalire il ripido pendio sino a raggiungere i margini della piccola cascatella formata dal torrente all’inizio della gola. Superati alcuni gradoni disagevoli si riprende la progressione su comodo sentiero sino ad incontrare la palina che indica il bivio per la Becca d’Aran (2953m, 2h00') nel punto ove si diramano i due valloni sottostanti la Roisetta. Si trascura la deviazione a sinistra e si riprende a salire entrando progressivamente nel vallone di destra. Il sentiero abbandona lentamente le ultime propaggini di prateria alpina iniziando ad attraversare l’ambiente detritico del macereto. Dopo una serie di svolte si incontra una scritta che consiglia di seguire gli ometti e, poco dopo si entra nella conca di raccolta glaciale dell’antico ghiacciaio, ormai scomparso. Si procede ora verso sinistra superando un breve pendio detritico sino a raggiungere una selletta (3108m) a cavallo tra i due valloni. La vetta è ormai visibile, si prosegue sullo sfasciume seguendo la traccia evidente del sentiero che, con una serie di svolte si porta abbastanza rapidamente ai margini dell’ampia cresta finale. L’ultimo tratto si percorre in diagonale verso sinistra puntando alla croce in legno che caratterizza la vetta dell’antecima del Mont Roisetta (3324m, 3h30').
La vetta vera e propria si trova proprio di fronte: ma raggiungerla non è molto agevole a causa della rischiosa cresta instabile e detritica da percorrere. Per questo motivo è preferibile fermarsi all’antecima, estremamente panoramica e degna di nota.
La discesa avviene sullo stesso percorso della salita (2h00').

Informazioni generali

Via:
Segnavia:
Tipologia percorso:
Periodo consigliato:
Esposizione al sole:
Pericolo Oggettivo:
Tratti esposti:
Attrezzatura utile:
Acqua:

Riferimenti bibliografici

  • Istituto Geografico Centrale - Foglio 5 - scala 1 : 50.000
  • Comunità Montana Monte Cervino - Foglio 1 - scala 1 : 25.000

Accesso stradale

Galleria fotografica

Antecima Monte Roisetta: ci siamo stati!

Cheneil: tracce GPS

  • Becca Trécare da Cheneil

    12/09/2014
    Portrait de BertoMeansBerto
    BertoMeansBerto

#3000 Valle d'Aosta: per saperne di più...