Monte Ponteranica Centrale

Portrait de Cai56
Cai56
0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Data rilievo: 
3/02/2013
Difficoltà: 
BS
Quota di partenza: 
1 454 m
Quota di arrivo: 
2 372 m
Dislivello: 
918 m
Tempo di salita o complessivo*: 
3h00'
Tempo di discesa: 
1h00'

Introduzione

Gita classica che affianca la vicina e più popolare salita al Monte Salmurano, ma in ambiente più suggestivo e con percorso più tecnico e divertente. Necessita di neve ragionevolmente sicura (molto da valutare localmente in caso di pericolo valanghe 3/5). Grandissimo panorama su tutta la cerchia delle Alpi Retiche. NOTA. Della zona non esiste cartografia recente, e il poco reperibile è sommario e schematico con scarsità di toponimi.

Descrizione

Dal piazzale di parcheggio 1454m ci si dirige verso la stazione della seggiovia, ma, nei pressi di un ponte sul torrente e di un ultimo edificio (ex-albergo), si prende verso sinistra una stradina innevata e si comincia a risalirla. Dopo poche decine di metri, in corrispondenza di un vasto pendio (ex-pista non più battuta), la si abbandona e si comincia a dirigersi con vari traversi a zigzag verso le due baite della Casera Pescegallo. Alle spalle delle costruzioni si imbocca la pista forestale per il Lago Pescegallo. Una serie di ampi tornanti consente di risalire il pendio radamente boscoso: oltrepassato un ampio vallone e alcuni paravalanghe, si affianca la Casera Pescegallo Lago e si arriva in vista delle costruzioni della diga ENEL 1839m. Appena prima di raggiungerle si devia a destra in comoda salita sugli aperti pendii diretti verso il Monte Salmurano; guadagnate alcune decine di metri di quota, ci si dirige verso sinistra portandosi paralleli al lato occidentale della conca del lago (in inverno quasi sempre vuoto). Si traversa - ancora a sinistra - sotto le pareti rocciose della Cima Pescegallo 2328m e si prosegue risalendo con attenzione i ripidi pendii di un dosso-costone fino a raggiungerne il culmine all'imbocco del vallone di Ponteranica. In ambiente molto suggestivo, fra grossi massi ricoperti di neve, si prosegue verso un avancorpo che sembra chiudere la valle: aggiratolo sulla destra, si raggiunge una vasta conca circondata dalle vette dei Ponteranica (da destra Ponteranica Occidentale, il Dentino, Ponteranica Centrale e Ponteranica Orientale). Si segue un facile piano inclinato verso sinistra che, oltrepassata una valletta proprio alla base delle rocce di cresta, in pochi metri raggiunge una bocchetta senza nome esattamente interposta fra Monte Ponteranica Orientale 2378m e Monte Ponteranica Centrale 2372m. Lasciati gli sci, risulta semplice seguire la cresta di destra per poche decine di metri fino alla vetta Centrale.
Discesa lungo il percorso di andata. Con neve favorevole, si può percorrere un canalone diretto sotto la Cima Pescegallo, posto a fianco (Ovest) del dosso-costone salito all'andata.

 

Monte Ponteranica: ci siamo stati!

Parco delle Orobie Valtellinesi: relazioni itinerari

  • Varrone delle Vacche

    23/09/2013
    Portrait de Cai56
    Cai56
  • Pizzo di Trona

    1/09/2013
    Portrait de Cai56
    Cai56
  • Pizzo Paradiso

    14/07/2013
    Portrait de Cai56
    Cai56
  • Pizzo dei Galli

    30/06/2013
    Portrait de Cai56
    Cai56
  • Valgerola skialp

    24/02/2013
    Portrait de Cai56
    Cai56
  • Monte Ponteranica Centrale

    3/02/2013
    Portrait de Cai56
    Cai56
  • Bivacco Alpe Piazza

    28/09/2012
    Portrait de Cai56
    Cai56
  • Monte Pedena

    26/08/2012
    Portrait de Cai56
    Cai56
  • Monte Stavello

    27/05/2012
    Portrait de Cai56
    Cai56
  • Cima di Dàssola

    9/10/2011
    Portrait de Cai56
    Cai56
  • Passo Pedena

    13/11/2011
    Portrait de Cai56
    Cai56
  • Cresta della Motta

    3/07/2011
    Portrait de Cai56
    Cai56

Pages

Parco delle Orobie Valtellinesi: per saperne di più...