Valgerola skialp

Portrait de Cai56
Cai56
0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Data rilievo: 
24/02/2013
Difficoltà: 
MS
Quota di partenza: 
1 045 m
Quota di arrivo: 
1 991 m
Dislivello: 
946 m
Tempo di salita o complessivo*: 
2h30'
Tempo di discesa: 
1h00'

Introduzione

Gita molto particolare e decisamente di ripiego per le giornate di maltempo o con pericolo valanghe molto elevato. Il tracciato si svolge quasi del tutto su pista forestale attraverso una splendida abetaia, lontano dal traffico, sul versante opposto della valle rispetto alla strada carrozzabile; il tratto terminale si percorre a margine delle piste della piccola stazione sciistica di Pescegallo. In questa località, in contrasto con le vigenti leggi della Regione Lombardia, è consentito ufficiosamente risalire i bordi delle piste prestando naturalmente la massima attenzione alle manovre dei discesisti. Inoltre, in caso di copiose nevicate in corso (e di conseguente scarso affollamento), le piste non vengono battute e i tracciati si trasformano in un terreno ideale per gli scialpinisti. Il percorso - di buon dislivello - è ben noto e molto frequentato dai locali come allenamento alle gare.

Descrizione

Dal parcheggio 1045m si va ad imboccare la pista forestale che si stacca dalla provinciale fra la stazione funiviaria ENEL e il torrente Bitto di Gerola; la traccia sale in breve a raggiungere un lungo traverso che si addentra provvisoriamente in Valle della Pietra prima di retrovertere tornando definitivamente nella valle principale. Oltrepassato un ponte su di una conduttura idroelettrica, pianeggiando, si raggiungono le prime case di Fenile 1253m: da qui parte la maggior parte degli escursionisti su questo percorso. Si prosegue nella medesima direzione affiancando con regolarità le strutture estive di un percorso-vita; dopo un ponticello che evita un guado spesso non sufficientemente innevato, una serie di ripide curve fa guadagnare quota prima del rettilineo che introduce agli ampi spazi dei pascoli di Pescegallo 1454m. Ci si avvicina alla stazione della seggiovia e, dopo aver risalito brevemente il margine destro della pista (pista "Rocca", rossa), si individua sull'altro lato la traccia di servizio per il battipista e gli escursionisti (ammessi pedoni, slittini, racchette e pelli di foca): la si segue lungo i numerosi tornanti cogliendo l'occasione per individuare itinerari alternativi alla pista per la discesa. La salita termina all'arrivo nell'anfiteatro terminale della Valgerola: una piccola stazione meteo anticipa le strutture di Salmurano, rappresentate da seggiovia, skilift e Rifugio 1750m. Seguendo il percorso dello skilift, in poche centinaia di metri, se ne raggiunge la stazione a monte 1991m. Se si è scelta questa gita per condizioni nivo-meteorologiche sfavorevoli, risulta fortemente sconsigliabile proseguire sia sulla destra verso il Passo Salmurano 2017m sia verso sinistra al Passo dell'Avaro (non cartografato) per consistenti pericoli di valanga.
Il ritorno avviene lungo il percorso di andata, tenendo presente che normalmente ogni più piccolo spazio di questa area può venire percorso in "fuoripista" con ragionevole margine di sicurezza.

Informazioni generali

Via:
Segnavia: -
Tipologia percorso: a/r
Periodo consigliato: dicembre, gennaio, febbraio, marzo
Pericolo Oggettivo:
Esposizione al sole: nord
Tratti esposti:

Riferimenti bibliografici

Accesso stradale

Da Milano a Morbegno lungo le statali 36 e 38; alla rotonda all'ingresso della città svoltare a destra in direzione Valgerola. Risalire tutta la vallata fino al paese di Gerola Alta: dopo le ultime case, poco oltre il nuovo palazzetto multifunzionale, parcheggiare in uno degli spiazzi presso la stazione a valle di una funivia privata ENEL.

Galleria fotografica

 

Valgerola: ci siamo stati!

Valgerola: relazioni itinerari

  • Valgerola skialp

    24/02/2013
    Portrait de Cai56
    Cai56