A zonzo per la Greina

Licenza Creative Commons: 
All rights reserved.
Portrait de UpTheHill
UpTheHill
0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
L'arco della Greina
L'arco della Greina © Nino Dal Brogo
Data rilievo: 
7/07/2010
Difficoltà: 
T4
Quota di partenza: 
2 012 m
Quota di arrivo*: 
2 355 m
Dislivello: 
850 m
Lunghezza: 
17.00 km
Tempo di salita o complessivo*: 
8h30'

Report della gita

Giornate d'autunno splendido, organizzo una due giorni sulla Greina assieme a Rita e Pietro. Partiamo da Pian Geirett alle 9:00, salita fino al bivio della capanna Scaletta, poi seguiamo il corso del Brenno della Greina per arrivare all'arco della Greina, invece di salire al passo della Greina e scendere lungo il sentiero della Camona dil Medel. Il percorso è marcato T4 (bianco-blu-bianco) ma non presenta difficoltà particolari, è sufficiente passo sicuro ed equilibrio. Per me invece, passaggio su di un ponte di roccia stretta che mette in notevole agitazione il mio povero stomaco. Arco con spuntino, poi ripartiamo in direzione di Crap la Crusch, seguendo un fuori pista iniziale che ci porta diretti alla baracca (ex-militare) "Edelweiss". Da qui riguadagniamo il sentiero, bianco e lucido, e ci fiondiamo sul Piano della Greina. Silenzio e libertà, sembra quasi di essere in Nepal... Skyline di montagne nettissime sul cielo azzurro splendido, il sentiero che ti guida verso l'orizzonte, paesaggio splendido e di cui innamorarsi (come è capitato a noi). Se vieni qui, un elastico invisibile ti si avvinghia e si fissa al suolo, e ti ci riporta, che tu voglia o no.
A Crap alle 12:00 decidiamo di continuare fino a Camona per il pic-nic, entrando così nel Plaun della Greina, la parte grigionese di questo altipiano. Nel Medioevo le comunanze della Blenio avevano affittatto dagli abitanti della Lumnezia i pascoli, per acquistarli poi verso la metà del '500. Con le carte Siegfrid (circa 1939) quasi tutto il territorio è stato riassegnato al canton Grigioni.

A Camona (bivio per Vrin tramite il passo Diesrut) fermata di mezz'ora, poi su lungo il promontorio che costeggia il Reno di Somovix dove lo stesso si sprofonda in gole, e giù per arrivare alla Camona dil Terri (capanna Terri). Lunga pausa caffé e torta, abbiamo tutto il tempo che vogliamo.

Per il ritorno seguiamo l'altra strada, che resta alta sulla Greina, con prospettive splendide, e micro-laghetti invisibili dal basso. Il sentiero ci riconduce a Crap la Crusch, dove prendiamo il terzo ramo della Greina che ci porta fino alla capanna Michela / Motterascio.

Calda accoglienza da parte di Ornella ed Emilio, cena, poi a nanna presto, domani vorremmo fare il Terri...

Informazioni generali

Condizioni via o sentiero:
Pericolo Oggettivo:
Tratti esposti:
Rischio valanghe:
Affollamento:

Condizioni meteo

Cielo:
Temperatura:
Condizioni neve:
Condizioni ghiacciaio:

Avvistamenti

Fauna:
Flora:

Galleria fotografica