Santuario di Plout

0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Portrait de massimo
massimo
Santuario di Plout
Photo credits: 
Santuario di Plout ©2015 Massimo Martini

Scheda informativa

 

Il santuario di Notre-Dame-de-Tout-Pouvoir
La tradizione popolare narra che a Plout, intorno al 1560, vi fosse una piccola grotta scavata nello roccia dove era posta una statua della Vergine e dove gli abitanti del luogo erano soliti recarsi a pregare quando, per il cattivo tempo, non potevano scendere alla chiesa parrocchiale di Saint-Marcel. Intorno al 1640 un muratore, feritosi gravemente, chiese la guarigione alla Madonna e, ottenuta la grazia , costruì a proprie spese un oratorio dove ospitare più degnamente la statua. Il luogo divenne meta assai frequentata dai fedeli e perciò nel 1714 gli abitanti dei villaggi circostanti
decisero di trasformare l'oratorio in una cappella dove poter celebrare i santi offici. Nel 1787 lo cappella fu ingrandita e poco più a sud venne edificata una casa per ospitare i pellegrini. L'attuale santuario, riedificato integralmente tra il 1850 e il1853, presenta pianta a croce greca con presbiterio absidato. Il fronte principale è preceduto da un pronao in stile neoclassico con quattro colonne. In facciata sono affrescate le figure della Vergine con il Bambino, di santa Brigida e di san Pietro Fourier; in duè nicchie sono collocate le statue di san Grato e di san Marcello. La
decorazione interna, realizzata tra il 1852 e il 1 854 , si deve al pittore Giuseppe Stornane di Ivrea. L'altare maggiore ospita una statua lignea della Vergine de-Tout-Pouvoir, oggetto di grande venerazione, donata al Santuario nel 1744 da Giacinto Bertram, priore della Collegiata di Sant'Orso di Aosta. Il portico, che sorge nell'area antistante, ospita le quindici nicchie affrescate con i Misteri del Rosario, realizzati nel 1841 da Lorenzo Toso.

Santuario di Plout: Photo Gallery

Santuario di Plout: relazioni itinerari

Santuario di Plout: ci siamo stati!

#santuari: per saperne di più...

Santuario di Plout, sul magazine!

Timeline @Santuario di Plout