Ru de la Plaine

Portrait de massimo
massimo
1 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Data rilievo: 
6/05/2015
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
535 m
Dislivello: 
200 m
Lunghezza*: 
12.00 km
Tempo di salita o complessivo*: 
1h20'
Tempo di discesa: 
1h20'

Introduzione

Piacevole percorso privo di ogni difficoltà lungo lo storico Ru de la Plaine, infeudato nel 1325, che porta le acque della Valtournenche sulle alture di Châtillon e Saint-Vincent. Questo itinerario è un tratto della Via Francigena valdostana. L'itinerario è molto facile, molto frequentato e può essere intrapreso o terminato in svariati punti. Nella relazione si descrive il tratto dal centro di Châtillon al Ponte Romano di Saint-Vincent per una fruizione in sola andata.

Descrizione

Lasciata l'auto procedere a ritroso sino alla rotonda per risalire Via E.Chanoux sino a raggiungere Piazza Duc ove si può già distinguere l'imponente Chiesa parrocchiale dedicata a San Pietro e Paolo. Proseguire per qualche decina di metri sino ad incontrare, sulla destra, un vicolo anticipato da una palina segnaletica. Risalire lo stradello ciottolato sino a raggiungere il piazzale antistante la parrocchiale della quale si consiglia una breve visita. Proseguire sulla stradina che conduce al Vecchio Cimitero costeggiando il Parco del Castello di Passerin d'Entrèves prima di imboccare un sentiero sulla destra che in breve conduce alle propaggini del villaggio di Conoz. Abbandonare il sentiero e proseguire su di uno stradello che giunge alla piazzetta centrale del villaggio per poi proseguire attraversando la parte più antica dello stesso risalendo la strada comunale di Conoz. Raggiunte le ultime abitazioni si incontra, sulla destra, un sentierino che conduce rapidamente al villaggio di VerdettaSvoltare a destra imboccando un sentiero che in pochi minuti conduce al villaggio di Conoz, che viene attraversato seguendo la stradina principale. Sempre in salita, l'unico tratto di salita dell'itinerario, si raggiunge l'imbocco di un sentierino che virando a destra conduce al villaggio soprastante di La Verdetta dove si svolta a destra seguendo le indicazioni del sentiero 103 mentre si trascura il sentiero (6) per Promiod che prosegue diritto. Procedere sul sentiero pressoché pianeggiante che poco oltre riceve il sentiero che costeggia il Ru de la Plaine. Continuare sul bel percorso, recentemente ristrutturato, mentre si aprono suggestivi scorci sulle due cittadine collegate dal sentiero. Superato il tratto intagliato nelle rocce si entra in un territorio più agreste ricco di orti poco sopra il villaggio di Merlin. Proseguire ora su una carrareccia lasciando alla sinistra un curioso masso sovrastato dalla vegetazione e, dopo aver attraversato una breve fascia boschiva, ci si innesta sulla strada comunale per Isseuries da seguire sino a raggiungere il villaggio di La Sounère. Si attraversa una strada e si prosegue d'innanzi su di uno stradello sterrato che poi torna asfaltato nel tratto di attraversamento del villaggio di Pissin dessus. Al termine della strada si riprende il sentiero, sempre in piano e un piacevole tratto ove la vegetazione si apre a tratti con interessanti scorci su Saint-Vincent. Si costeggiano dei vigneti e si raggiunge un ponticello che permette di superare il torrente di Biègne e poco oltre si attraversano i campi sopra il villaggio di Crovion. In lontananza, sulla destra, lo sguardo si perde sulle guglie del Grand Hotel Billia e sulle strutture del Casino de la Vallée prima di attraversare il torrente Grand-Valley su di ampio ponte. Si entra ormai nell'abitato di Saint-Vincent, la stradina sterrata diventa asfaltata mentre si attraversa il villaggio di Ecrevin prima di immettersi sulla strada regionale per il Col de Joux. Proseguire sul marciapiede prima di raggiungere una palina segnaletica che invita a seguire uno stradello quasi parallelo che in breve conduce all'incrocio con la viuzza che dal borgo del paese conduce allo stabilimento termale. Lo si trascura procedendo diritti su un sentiero pianeggiante che, con un sottopassaggio, transita sotto l'ascensore panoramico (ex-funicolare) per le Terme di Saint-Vincent. Continuare lungo il ru, ora finalmente con il flusso dell'acqua a cielo aperto, transitando sotto lo stabilimento termale prima di raggiungere Via Battaglione Aosta (pannello esplicativo). Discendere brevemente la via per poi svoltare a sinistra imbucando una piccola via che in breve conduce sulla strada regionale per Emarèse. La si segue sino al villaggio di Cillian ove, all'altezza della caratteristica cappella, si svolta a destra e si discende su sentiero sino al Ponte Romano.

Informazioni generali

Via: da Châtillon
Segnavia: 103
Tipologia percorso: a/r
Periodo consigliato: tutto l'anno
Esposizione al sole: sud (comunque discretamente ombreggiato)
Pericolo Oggettivo: nessuno
Tratti esposti: nessuno
Attrezzatura utile: normale abbigliamento da escursionismo
Acqua: Conoz

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Dal casello autostradale [A5] di Châtillon/Saint-Vincent svoltare a sinistra e risalire la strada principale sino ad una rotonda, prendere la prima uscita e parcheggiare l'auto nei pressi della Casa dell'Acqua (parcheggio non a pagamento).

Galleria fotografica