Beverino

0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Portrait de massimo
massimo
Licenza Creative Commons: 
Creative Commons Licence

Scheda informativa

Superficie: 34,95 kmq
Altitudine: 73m
Maggior elevazione:
Numero abitanti: 2400
Nome in dialetto: Beveìn
Nome abitanti: beverinesi
Santo Patrono: Santa Croce (14 setembre)
Sito internet: www.comunedibeverino.gov.it
Webcam:
Comuni confinanti: Borghetto di Vara, Calice al Cornoviglio, Follo, Pignone, Riccò del Golfo di Spezia, Rocchetta di Vara, Vernazza
Villaggi e frazioni: Beverino Castello, Bracelli, Castiglione Vara, Cavanella Vara, Corvara, Padivarma

Descrizione

Nel tratto di Aurelia che da Bor­ghetto porta a Padivarma - e da qui con una deviazione, appun­to, a Beverino - subito dopo il bivio per Memola, nel muro di pietra sulla destra si trova la co­siddetta "fontana del papa": si racconta che nel 1909 Papa Pio Vll si fermò qui, per ristorarsi durante il lungo viaggio che sta­va compiendo verso la Francia. Percorsa la deviazione e rag­giunto Beverino, si può salire per la Provinciale n. 18 la colli­na, ai piedi della quale indica­tivamente prima dell'anno 1000 nacque il borgo originario di Be­verino presso l'antichissima chiesa di San Cipriano; si raggiunge così Beverino Castello, accom­pagnati, nel brevissimo tragitto d'auto da un bello scorcio pa­noramico. Appena arrivati, di questo bor­go fortificato dagli Estensi nell'X! sec non si possono non notare subito i resti dell'antico ca­stello e delle mura con la porta di accesso. Tornando verso la piccola fra­zione di Padivarma, prima di at­traversare il ponte, si incontra un piccolo bivio che porta a Oltrevara. Sulla sinistra, ben visibile, si tro­va la chiesa sul cui portale d'en­trata è infisso un bassorilievo, forse medievale, in arenaria che raffigura un fabbro. Ritornando sull'Aurelia, svol­tando in direzione di Pignone, si arriva al bivio per Corvara: qui, proprio sulla strada, si tro­va il Santuario della Madonna del Trezzo (nome che significa "incontro tra tre vie") al cui in­terno vi è un affresco del 1586 della Madonna con Bambino as­sieme a Santa Lucia e Santa Apol­lonia. Di fronte a questo piccolo edifi­cio se ne nota un altro, ben con­servato, in pietra: questo, nel Medioevo fu un ricovero per i pellegrini che si trovavano a tran­sitare per questa zona. Entrando nel paese di Corvara, con le case a mò di cinta mura­ria, si arriva alla chiesa di S.Mi-chele Arcangelo del 1300: sul campanile - che un tempo era la torre difensiva- si nota una te­sta di animale. Vale senz'altro la pena visitare anche la frazione di Bracelii, che insieme con Padivarma e Castiglione Vara era possedimento dei Vescovi di Luni. Tutte queste frazioni sono dei piccoli gioielli completamente immersi nel verde. Ma hanno una caratteristica che le accomuna a tanti altri picco­li gioielli sparsi per la vallata: quella di essere state in passa­to grandi possedimenti politica­mente potenti e militarmente mollo importanti.

Beverino: relazioni itinerari

Beverino: ci siamo stati!

Beverino: per saperne di più...