Monte Giarolo

Portrait de locontim
locontim
0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Data rilievo: 
16/09/2018
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
1 420 m
Quota di arrivo: 
1 397 m
Dislivello: 
319 m
Lunghezza*: 
10.39 km
Tempo di salita o complessivo*: 
3h45'

Introduzione

La presente escursione raggiunge il Monte Giarolo (1473 m) che è una cupola prativa che divide Borbera e Val Curone come ultimo contrafforte di rilievo e sorge in una posizione da cui si può osservare, con il cielo limpido, la pianura Padana, il mar Ligure e il lontano arco Alpino... Inoltre, si visita il rifugio Orsi 1397 m; peccato che la struttura non sia raggiungibile telefonicamente...

Descrizione

Si scende dalla seggiovia (alternativamente da Caldirola si può salire in vetta con il sentiero Cai; +1h00' +450 m disl.) e in 30’, con saliscendi,  si è in cima al monte Giarolo; è un peccato per le scarse condizioni di visibilità a causa delle nuvole presenti.  Dopo un break, per scrutare i dintorni, si continua l’odierna escursione alla volta del Passo Bruciamonica (1394m). Particolare attenzione va posta in questo tratto di crinale, vicino al Gropà, nei confronti dei ciclisti, infatti ci sono 5 piste e in alcuni punti le stesse intersecano il sentiero per gli escursionisti... Si affronta una brevissima, ma ben ripida salita al monte Panà 1562 m, da cui si gode di un ottimo panorama (1h10). Lungo il crinale, si trova la deviazione segnalata in discesa a sinistra (5’). Ci si immerge in un  fitto bosco e si  arriva così (30’) al bel rifugio Orsi 1397 m,  ricostruito nel 2004  (tot andata 2h15).
Dopo la pausa al sacco, si riparte, attraversando sempre la faggeta. Si affronta qualche saliscendi su un percorso ben evidente e marcato.  Il tracciato (1h10) sbuca   ove termina la strada asfaltata. Si continua a scendere fino a ritrovare il bivio del mattino che riporta al parcheggio della seggiovia (20’  -  tot rit. 1h30).
In definitiva:  Meteo  nuvoloso, soprattutto nel pomeriggio; non caldo (anzi fresco sui crinali), ma umido.  Dif. T/E  -  3h45 Tot  - circa +300 m  -700 m disl.

Se volete ecco il file foto pdf, con un po’ di altre notizie:
http://cralgalliera.altervista.org/Caldirola018.pdf

NB: in caso di gita, verificare, sempre, con FIE, Cai, eventuale Ente parco o altre Istituzioni, pro loco, ecc., che non ci siano state variazioni che abbiano aumentato le difficoltà! Si declina ogni responsabilità. Il presente testo ha solo carattere puramente indicativo e non esaustivo.

Info Sezione Escursionismo Cral Galliera:  http://www.cralgalliera.altervista.org/esc.htm
gite 2018 al link:  http://www.cralgalliera.altervista.org/gite2018.pdf

Informazioni generali

Via:
Segnavia: sentieri con marcatura CAI
Tipologia percorso: parzialmente circolare
Periodo consigliato: aprile, maggio, giugno, settembre, ottobre
Esposizione al sole: est
Pericolo Oggettivo: nessuno
Tratti esposti: nessuno
Attrezzatura utile: normale attrezzatura da escursionismo giornaliero
Acqua:

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Dal casello di Vignole si risale la Val Borbera fino a Pertuso, dove si gira a sinistra per Dernice e la Val Curone. Poco dopo, ad un bivio, si svolta a destra per Caldirola. Giunti a Garadassi, si piega a destra e si sale a Caldirola dove brevemente si continua per il Villaggio La Gioia e il camping Lino (circa 35 Km dal casello).

Galleria fotografica

#escursioni in Val Borbera: tracce GPS

#escursioni in Val Borbera: ci siamo stati!

#escursioni in Val Borbera: relazioni itinerari

  • Monte Giarolo

    16/09/2018
    Portrait de locontim
    locontim

Provincia di Alessandria: per saperne di più...