Piramidi di Zone

0 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Portrait de sonia_f
sonia_f

La genesi geologica delle piramidi

Durante l'ultima glaciazione tutto il comprensorio ora occupato dalla Val Camonica, era ricoperto dall'imponente massa del Ghiacciaio Camuno il quale, circa 150.000 anni fa (glaciazione di Riss), penetrò nella Val Bagnadore, creando un ghiacciaio laterale.

Durante le successive fasi di ritiro dei ghiacci in questa zona si venne a creare una morena, dovuta al deposito di una gran massa di detriti, che ostruiva completamente la valle impedendo il flusso dei torrenti e determinando come conseguenza la formazione di un lago. I torrenti però, continuando a trascinare detriti, finirono per colmare il lago formando l'altopiano dove oggi sorgono gli abitati di Zone e Cislano.
L'antica morena di sbarramento delle acque del lago, nel corso dei millenni, ha subito l'azione erosiva delle acque piovane e di scorrimento suddividendosi prima in quinte rocciose costituite da materiale argilloso e ghiaioso abbastanza cementato, caratterizzato dalla presenza di alcuni clasti di grandi dimensioni e poi in piramidi.
Le piramidi, in particolare, si formano quando sulla sommità di una cresta si trova un grosso masso il quale, facendo da cappello, protegge il materiale sottostante dall'erosione della pioggia, frenando il processo di degradazione. Quando le piramidi si assottigliano eccessivamente il masso che le sovrasta cade lasciandole senza protezione, questo fa si che il materiale di cui sono composte venga demolito in un periodo di tempo relativamente breve.
Il processo erosivo, che può durare da qualche decina ad alcune centinaia di anni, distrugge e crea sempre nuove piramidi con un meccanismo dinamico lunghissimo di cui è attualmente possibile osservare alcune fasi. Le zone non protette dai massi si assottigliano e si approfondiscono formando solchi che conferiscono al paesaggio un aspetto frastagliato che ricorda i canyon americani.

Piramidi di Zone: Photo Gallery

Piramidi di Zone: relazioni itinerari

Piramidi di Zone: ci siamo stati!

Provincia di Brescia: per saperne di più...