III^ Edizione di Orobie Film Festival

0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!

Gran Galà Internazionale della Montagna
Sabato 31 Gennaio la Sala Oggioni del Centro Congressi Giovanni XXIII di Bergamo ha ospitato il Gran Galà Internazionale della Montagna, la serata conclusiva della III Edizione di Orobie Film Festival.

Dopo i saluti iniziali di apertura della conduttrice Fabrizia Fassi e del Presidente del Festival Roberto Gualdi, con la presenza in sala del Testimonial 2009 di OFF Angelo Gamba, la serata è iniziata con un importante momento dedicato al Gruppo Percassi, con la presenza di Gianni
Spinelli che ha presentato il Progetto San Pellegrino Terme, progetto di riqualificazione urbana che assume per il Gruppo Percassi un significato storico, volendo restituire alla cittadina lo splendore che conobbe in passato, rilanciando ma attualizzandone la vocazione turistica e facendo
di San Pellegrino il volano di un nuovo sviluppo economico per tutto il territorio.
Successivamente, sono stati assegnati i Premi Montagna Italia 2009, una preziosa scultura creata appositamente dal famoso orafo Antonino Rando, ai seguenti personaggi che si sono distinti a vario titolo per la loro passione e dedizione alla montagna ed alla natura: Spiro Dalla Porta Xydias, premiato dal Presidente della Confiab Angelo Ondei, per la sua attività di scrittore e per la sua opera in qualità di Presidente Nazionale del Gruppo Scrittori di Montagna da oltre 18 anni. Ha pubblicato ad oggi 42 libri, di cui ben 38 dedicati alla montagna e all’alpinismo (narrativa biografica, biografie, monografie, romanzi, libri storici) e due in corso d’opera.
Associazione Nazionale Alpini di Bergamo, per il costante impegno nel promuovere e favorire lo studio dei problemi della montagna e del rispetto dell'ambiente naturale, anche ai fini della formazione spirituale e intellettuale delle nuove generazioni e per l’ammirevole attività di
volontariato e Protezione Civile che da sempre gli Alpini offrono con spirito di sacrificio ed abnegazione. Antonio Sarti, Presidente della Sezione Alpini di Bergamo e provincia, ha ritirato il premio consegnato da Franco Belingheri, Presidente della Comunità Montana Val di Scalve.
Carla Perrotti, “La signora del deserto”, che ha ricevuto il premio, dal Presidente di OFF Roberto Gualdi, per la sua carriera di documentarista e per la sua passione per la natura ed il deserto in particolare: nel mese di Novembre 2008 con Fabio Pasinetti, maratoneta non vedente, ha attraversato a piedi il deserto egiziano in 15 giorni di cammino.
Fondazione Cassin, premio per Riccardo Cassin per i suoi cento anni di amore e passione dedicati alla montagna e all’alpinismo e per l’impegno nel trasmettere a tutti questa sua incredibile esperienza. La Fondazione Riccardo Cassin contribuisce alla tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale e alpinistico di Riccardo, composto da libri, filmati, fotografie, reperti storici delle spedizioni, articoli, interviste e molto altro. Il figlio Guido, Presidente della Fondazione e la nipote Marta, Responsabile dell’archivio, hanno ritirato il premio
consegnato loro da Francesca Steffanoni, Responsabile Comunicazione e Relazioni Internazionali del Comitato Ev-K2-Cnr.

Ragni di Lecco, storico gruppo alpinistico che ha segnato la storia dell’alpinismo fin dagli anni ’40. La motivazione del Premio Montagna Italia a loro assegnato dal Presidente Commissione Cultura della Regione Lombardia Daniele Belotti, è quella di aver raccolto e portato avanti la
celebre tradizione alpinistica degli anni ’30 e per il loro continuo lavoro per trasmettere ai più giovani lo spirito di gruppo che ha permesso ai Ragni di Lecco di vincere e superare innumerevoli montagne ed entrare così nella storia dell’alpinismo.
In seguito, è stato proiettato il film fuori concorso “Il neige a Marrakech”, del regista marocchino Hicham Alhayat, film che condensa in pochi minuti una storia piena di ritmo e trovate davvero esilaranti che hanno divertito molto il pubblico presente in sala.
Francesca Steffanoni, Responsabile Comunicazione e Relazioni Istituzionali del Comitato Ev-K2-CNR, ha presentato un filmato consuntivo del Progetto Share Everest 2008 (Stations at highaltitude for research on the Environment) un progetto integrato di monitoraggio e ricerca
ambientale in aree montane e farà il lancio di una nuova missione alpinistico-scientifica Share Everest 2009, con l’obiettivo di monitorare l’inquinamento dai vertici dell’Himalaya; Successivamente uno dei momenti più attesi, ovvero la consegna dei Premi Montagna Italia 2009 ai registi vincitori, scelti tra i gli oltre 100 film provenienti da ben 22 Nazioni del Mondo. Per il Concorso “Terre Alte del Mondo” sono stati assegnati il Premio Speciale “Miglior colonna sonora” al regista e compositore italiano Leonardo Foti con il film “Broad Peak in re minore”,
premiato dal Direttore della Rivista Prealpi Marco Spampinato, il Premio Speciale “Animazione” al regista svizzero Claudius Gentinetta con il film “Die Seilbahn”, consegnatogli dal Console Svizzero a Bergamo Daniel Vonrufs, mentre il Primo Premio ad Andreas Voigt con “Komi, a
journey across the Artic”.
Per il Concorso “Regione Lombardia”, Angelo Ondei, Presidente della Confiab, ha consegnato il Premio Speciale al giovane regista italiano Pietro Porro con il film “Amanti di Roccia”, mentre Carla Pancaldi del parco delle Orobie Bergamsche ha premiato il vincitore, il regista italiano
Oderisi Arrigoni con il film “I Tesori dell’Alto Lario”.
Infine, per il Concorso “Il Mondo delle Orobie” il Premio Speciale è stato ricevuto dal regista bergamasco Baldovino Midali con il film “L’acqua e le stagioni della montagna”, premiato dal Presidente di OFF Roberto Gualdi, mentre il Film Vincitore è “Ecomuseo delle Orobie tra acqua ferro e legno” del regista italiano Davide Bassanesi, in collaborazione con la Comunità Montana Val di Scalve, di cui era presente il Presidente Franco Belingheri. Carla Pancaldi del Parco delle Orobie Bergamasche ha consegnato il Premio Montagna Italia.
Momenti di intrattenimento musicale del maestro Gianni Bergamelli accompagnato dalla voce di Patrizia Gregis hanno allietato il pubblico presente in sala.
IL FESTIVAL E’ STATO ORGANIZZATO DALL’ASSOCIAZIONE MONTAGNA ITALIA E TEAMITALIA CON IL SOSTEGNO ED IL PATROCINIO DI:

  • REGIONE LOMBARDIA
  • PROVINCIA DI BERGAMO
  • COMUNITA’ MONTANA VAL CAVALLINA
  • PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE
  • SPONSOR UFFICIALI:
  • CREDITO BERGAMASCO
  • PERCASSI GROUP
  • CONFIAB – ASSOCIAZIONI ARTIGIANI DI BERGAMO
  • MEDIA PARTNERS:
  • Montagna Tv e Montagna.org
  • Radio E
  • DSC Studio Associato

Il connubio tra l’importanza della “cultura gratuita”, dunque l’ingresso libero, e gli interessanti momenti che hanno caratterizzato questa III edizione, hanno permesso la presenza di un vasto pubblico per tutte le serate, soprattutto per il Gran Galà Internazionale della Montagna.