Bivacco Ravelli

Ritratto di massimo
massimo
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Quota di partenza: 
1 778 m
Quota di arrivo: 
2 860 m
Dislivello: 
1 082 m
Tempo di salita o complessivo*: 
3h15'
Tempo di discesa: 
2h15'

Introduzione

Interessante escursione in un angolo di Valle d'Aosta molto selvaggio. Il percorso attraversa infatti il vallone dell'Invergnan, territorio non molto conosciuto ma estremamente suggestivo, fino a trovarsi di fronte all'imponente massiccio della Grande Rousse.

Descrizione

Lasciata l'auto nel parcheggio lungo la strada nei pressi della località Usellières (1778 m) ci si incammina lungo la strada interpoderale che porta al Rifugio Bezzi; dopo un centinaio di metri si svolta a sinistra seguendo le indicazioni per il Rifugio Chalet de l'Epée (sentieri e ). Si inizia quindi a risalire il tratto di strada che porta all'Epée, lasciando sotto sulla nostra sinistra il villaggio de La Treutse. Il sentiero devia a destra addentrandosi in un bellissimo bosco di larici secolari raggiungendo, dopo una serie di ripidi tornanti l'Alpeggio du Mont Forciaz (2180 m, 1h00'). Superato l'alpeggio ci si addentra nel vallone dell'Invergnan. Il primo tratto di sentiero attraversa i pascoli e si porta sotto il versante roccioso che separa il vallone dell'Invergnan dal Vallone del Bouc. Il sentiero, agevole e ben segnalato, incomincia a prendere quota superando un balzo roccioso (lasciato sulla sinistra) si raggiunge infine il sentiero proveniente dal Rifugio Chalet de l'Epée (2300 m ca).
Il sentiero procede, sempre a mezza costa fino ad un ulteriore bivio (2435 m): prenderemo la direzione del Bivacco (a sinistra) mentre a destra si prosegue per il Rifugio Bezzi. Si risale subito un ripido canalone erboso con frequenti zigzag, superato il quale il sentiero tende verso sinistra e riduce leggermente la sua inclinazione e raggiunge un punto estremamente panoramico (2620 m): davanti a noi si apre il massiccio della Grande Rousse e sulle più distanti Becca Suessa e Platte des Chamois. Dopo qualche minuto si raggiunge un laghetto di fusione nel quale si riflettono le cime del fondo valle. Si continua a risalire il sentiero in mezzo alla prateria alpina sino a raggiungere un tratto pianeggiante, si guada un torrentello e si risale il crinale di una grossa morena. Dopo un primo tratto abbastanza ripido che ci porta sulla sommità della cresta si segue la sua lunga linea sommitale: il percorso non è particolarmente ripido, il sentiero ben evidente attraversa comunque alcuni tratti esposti che consigliano la sua percorrenza solo in buone condizioni meteorologiche.
Percorrendo la cresta si possono scorgere le ultime macchie di Geum reptans ed infine si incomincia a scorgere il bivacco in lontananza. Gettando uno sguardo sulla sinistra si può vedere il Mont Forciaz mentre sulla destra si possono vedere i crepacci del Ghiacciaio dell'Invergnan. Terminata la cresta ci si sposta verso sinistra, si attraversa un torrentello lo si costeggia e lo si riattraversa riportandosi verso destra. Ormai manca poco, si risale l'ultimo tratto detritico e si raggiunge infine il bivacco (3h00'). Dal bivacco si può godere di un ottimo panorama sul Mont Forciaz, sul Massiccio della Grande Rousse e sulle cime di fronte, Mont Ormelune, Col du Mont e Ruitor.

Variante Chalet de l'Epée - Bivacco Ravelli

Lasciato il Rifugio Chalet de l'Epée si discendono i primi tornanti della strada poderale seguendo le indicazioni e . Superato un ponticello si incontra dopo circa 5 minuti un sentiero sulla nostra sinistra che indica la direzione Rifugio Bezzi a 4h00'. Il sentiero si mantiene in quota (circa 2300 m), attraversando macchie di rododendri, per poi iniziare a scendere. Dopo 0h20' di marcia si incontra un bivio (2287 m): si segue il sentiero che resta in quota (prendere quello a sinistra), mentre l'altro porta all'alpeffio du Mont Forciaz. Si prosegue risalendo leggermente e svoltando all'interno del vallone dell'Invergnan; dopo alcuni saliscendi il sentiero percorre un lungo tratto pianeggiante fino a collegarsi con il sentiero che porta al bivacco (0h50'): il sentiero percorso fin qui non è ne tracciato ne numerato.
L'itinerario tra il Rifugio Chalet de l'Epéee il Bivacco Ravelli comporta 4h00' di cammino complessivo ( 2h30'; 1h30').

Vista panoramica della Grande Rousse

Galleria fotografica

La partenza dell'itinerario Riflessi di Valgrisenche La cresta della morena Veduta sul Mont Forciaz

Il Ghiacciaio dell'Invergnan Un ultimo sforzo... Veduta sul Mont Ormelune e Col du Mont Geum reptans
Bibliografia:
L.Zavatta, Le Valli del Gran Paradiso e la Valgrisenche, Rimini, 2003
Cartografia:
Valgrisenche e Val Di Rhêmes - Carta dei Sentieri 03 - 1:25000 - Libreria Editrice L'Escursionista
Valsavarenche Val di Rhêmes Valgrisenche - Foglio 102 - 1:25000 - IGC