Casolari dell'Herbetet

Ritratto di fabiov
fabiov
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Quota di partenza: 
1 666 m
Quota di arrivo: 
1 666 m
Dislivello: 
922 m
Tempo di salita o complessivo*: 
2h00'
Tempo di discesa: 
3h15'

Introduzione

Itinerario naturalistico adatto all'avvistamento di animali e molto panoramico.

Descrizione

Dopo aver raggiunto il Rifugio Vittorio Sella si attraversa il ponte sul torrente che scorre al fianco del rifugio si comincia a salire leggermente lungo un sentiero molto largo e ben segnato. In 20 minuti circa si raggiunge un piccolo lago posto alla sinistra del sentiero. Lungo le rive del lago e sui pendii erbosi è facile vedere numerosi camosci e stambecchi intenti a bere e pascolare. Il largo sentiero prosegue ancora in leggera salita per circa 20 minuti fino ad una secca svolta a destra dove troviamo il passaggio più difficile su una passerella in legno che possiamo percorrere con l'aiuto di una catena fissa. Il percorso ora prosegue lungo un facile, ben segnato ma stretto ed esposto sentiero che corre lungo la costa della montagna con continui sali /scendi. Qui bisogna comminare con molta attenzione a causa degli alti strapiombi posti alla ns sinistra. Il panorama sul ghiacciaio della Tribolazione è stupendo ma è consigliabile ammirarlo da fermi. In circa 1h percorriamo il sentiero esposto, raggiungendo un piccolo torrente che scende dalla ns destra. Il sentiero svolta a sinistra ad attraversa un canalone ricoperto di pietre su una traccia incerta ma ben segnata da “omini” e freccie, per poi risalire ad un piccolo pianoro in circa 20 minuti. Da qui in altri 15 minuti circa raggiungiamo i casolari del Herbetet (2.435 m) e la casa del guardia parco. Proseguiamo ed iniziamo a scendere lungo un sentiero largo e ben segnato che ben presto si restringe percorrendo nuovamente la costa della montagna. A quota 2.000 circa il sentiero entra nel bosco allargandosi e diventando più dolce. A quota 1.850 circa (1h30' dai casolari del Herbetet) troviamo un bivio e prendiamo a sinistra. Continuiamo a scendere fino a quando iniziamo a costeggiare la sinistra orografica del torrente Valnontey per poi attraversarlo su un bel ponte in legno. Il sentiero prosegue largo ed in leggera discesa fino al villaggio di Valmianaz (1729 m) per poi proseguire su una comoda carrozzabile fino a Valnontey che da qui raggiungiamo in circa 30 minuti.

Autore

  • Consulta tutte le relazioni di escursionismo di Fabio Vasquali
  • Consulta la pagina di [[Fabio Vasquali]]

Bibliografia

Cartografia

  • Valle di Cogne, Carta dei sentieri foglio 10, 1:25000, L'Escursionista Editore, 2005

Commenti