Cima Sette Selle

Ritratto di tiziana
tiziana
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
1 500 m
Quota di arrivo: 
2 396 m
Dislivello: 
896 m
Tempo di salita o complessivo*: 
4h00'
Tempo di discesa: 
2h00'

Introduzione

Il monte Sette selle (2396m) fa parte della vasta e splendida corona di cime del Lagorai che sovrastano la Val dei Mocheni: il Monte Rujoch, il monte Conca, Cima d'Ezze, Cima Sette Selle, Sasso Rotto, Sasso Rosso, Monte Gronlait e Fravort. L'escursione descritta si può definire un mini trekking vista la lunghezza del percorso ad anello, 12 chilometri circa,che si svolge quasi sempre in quota toccando varie cime e per l'impegno fisico.

Descrizione

La partenza ha inizio dal parcheggio auto a Palù del Fersina, località Frotten (1500m) Si imbocca il sentiero [343] che sale ripidamente nel bosco di conifere e costeggia a destra il monte Hoamonder (2185m) Dopo circa un ora e mezza si giunge in vista del rifugio Sette selle (chiuso per lavori). Si trova a 2014 metri ed è circondato dai ripidi pendii del Monte Slimber, Cima D'Ezze e Cima Sette Selle.
Dal rifugio il sentiero [343] prende rapidamente quota tra i sassi e i cespugli di rododendri fino all'incrocio con il sentiero [315] che conduce alla Forcella d' Ezze. Noi continuiamo a destra sul sentiero [343] che costeggia la base del sassoso e ripido Sette selle. La salita alla cima è consigliata ad alpinisti esperti perché comprende dei tratti d'arrampicata.
Ovunque sono visibili tracce di baraccamenti e di fortificazioni della Prima Guerra Mondiale. Si prosegue in quota il sentiero [343] lungo la spalla di Cima Sette selle passando accanto alla Forcella Sasso Rotto e superando enormi blocchi di frane. A Forcella Conella (2198m) la vista spazia sulla vallata e sulla corona di cime. Dopo essere saliti su cima della Lepri, a 2292 metri, poi è tutto un susseguirsi di forcelle e stretti e ripidi canali a strapiombo sul Lago di Erdemolo. Talvolta bisogna aiutarsi aggrappandosi alla rocce ma il panorama è grandioso da un lato sul Lago di Erdemolo e dall'altra parte sui monti Cola e Hoabondi. Si supera il Monte del Lago e giunti alla Forcella del Lago si prende il sentiero [325] che ci riporta in ripidissima discesa al lago di erdemolo costeggiando a sinistra il Pizzo Alto.
Si costeggia il rifugio sul lago e si scende lungo il bosco dove, dopo aver attraversato il torrente Fersina si giunge al parcheggio per comoda strada forestale.

Informazioni generali

Via: da Palù del Fersina
Segnavia: 343
Tipologia percorso: circolare
Periodo consigliato: gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre, dicembre
Esposizione al sole: nord-ovest

Riferimenti bibliografici

  • A.Gadler, Guida alpinistica escursionistica del Trentino Orientale, Trento, 1996
  • Kompass, Cartina 636: Catena del Lagorai Cima d'Asta, 1:50000,
  • Kompass 1:25.000 Carta escursionistica 621 Valsugana Tesino

Accesso stradale

A22 Brennero > Modena > Uscita Trento Centro (km. 20) > Statale n. 47 (Superstrada della Valsugana) indicazioni per Padova > Venezia > uscita Levico, quindi Valle dei Mocheni fino a Palù del Fersina

Galleria fotografica