Pointe d'Arcomy

Ritratto di ivano_ruffoni
ivano_ruffoni
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
1 427 m
Quota di arrivo: 
1 991 m
Dislivello: 
564 m
Tempo di salita o complessivo*: 
1h45'
Tempo di discesa: 
2h15'

Introduzione

La Pointe d'Arcomy è una modesta elevazione boscosa posta proprio in fronte allo sbocco della Val d'Ayas, sul versante orografico opposto della Dora Baltea. L'itinerario ad anello proposto traversa i boschi ed i prati a sud della Pointe d'Arcomy poi, con un largo giro, raggiunge, quasi a mezzacosta, l'abitato di Cort e, incrociando piu' volte la strada per Dondena, riporta al capoluogo Château.

Descrizione

Dal parcheggio di Château (1427m) risalire la strada asfaltata per Mont Blanc, Lago Miserin e Dondena e prendere subito il sentierino che taglia il primo tornante. Seguire la strada a destra, superare il secondo tornante e, subito dopo, svoltare a destra verso le case di Gontier. Attraversato l'abitato raggiungere prima un crocifisso e poi l'indicazione segnavia (12A) per le frazioni Garavet e Byron. Presa la destra risalire a stretti tornanti nel bosco fino al successivo bivio per Byron e Arcumy (indicazioni in giallo dipinte su un muretto). Tenere ancora la destra e a mezzacosta, con bei panorami su Château, andare ad incrociare il segnavia (12) che parte poco sotto (il punto di partenza del segnavia (12) si può raggiungere dal tornante verso sinistra prima di Gontier prendendo la strada asfaltata frontale e percorrendola quasi fino in fondo). Traversato un altro torrente si entra nel bosco, si passa nei pressi di un rudere, e si raggiungono due tratti attrezzati con corda. Ancora pochi minuti di cammino e si è in vista degli alpeggi di Arcomy, del colle e della punta omonimi. Per tracce non evidentissime nel prato (osservare le indicazioni gialle sui massi sporgenti) si va ad incrociare il segnavia (11A). Quasi in piano, fra i prati, si passa vicino ad un primo alpeggio e poi ad uno successivo. Risalire ora il prato a sinistra (incrociando il segnavia (13) proveniente da Petit Rosier) e nel bosco, fra qualche arbusto, raggiungere il Col d'Arcomy (1958m, 1h35'). Dal colle si ha una magnifica vista sul Cervino e sul gruppo del Monte Rosa e, scendendo qualche metro sul versante opposto, su Brenva damon. Svoltare ora a destra e nel bosco risalire alla Punta Arcomy (1991m, 1h45'), proprio in fronte allo sbocco della Val d'Ayas.
Scendere al colle d'Arcomy ed agli alpeggi superiori di Arcomy fino a raggiungere l'incrocio fra i segnavia (11A) e (12). Procedere sul sentiero (11A) con la bella mulattiera nel bosco e risalire alcuni tratti scalinati fino al colletto erboso (1871 m) a nord del Monte Zuc. Traversata una frana, si scendono alcuni scalini, si passa accanto ad una bella presa d'acqua, si esce in una radura sopra ad un rudere e si giunge all'incrocio con il segnavia (11). Procedere diritto ed attraversare una prima estesa frana ed altre successive, rientrare nel bosco ed uscire nel pendio prativo di Cort, trascurando il segnavia (11) a sinistra. Ignorata una traccia a destra (segnavia (10)) raggiungere le ultime case di Cort (1810m, 1h15') e incrociare i segnavia (10) per il Col de Lac Blanc, (10C) per Col de la Croix e (9C). Scendere a sinistra per pochi tornanti fino alla strada asfaltata. Procedere ora a sinistra sulla strada asfaltata per un paio di tornanti fino all'abitato di Remoran. Al successivo ampio tornante verso destra notare a sinistra un maltenuto sentiero che taglia il tornante successivo e raggiunge la strada poco a valle di un parco giochi per bambini. Raggiunto l'abitato di Grand Mont Blanc, svoltare a destra su un sentierino che, dopo essere passato vicino ad un pilone votivo con crocifisso, scende in fronte a Colin. Un altro piccolo tratto sulla strada quindi svoltare a sinistra verso Arbussey. Traversato l'abitato raggiungere il sentiero a nord ed attraversare il torrente su un ponte in cemento. Scendere quindi alla stradina asfaltata sottostante e percorrerla a sinistra fino alla frazione Garavet. A destra una non evidentissima traccia attraversa il prato fino ad una santella da cui in tre minuti si raggiunge il bivio per Arcomy, già incontrato all'andata. Scendere ora a Gontier ed al parcheggio di Château (1427m, 1h15').

Informazioni generali

Segnavia: 12A,
Tipologia percorso: parzialmente circolare
Periodo consigliato: maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre
Esposizione al sole: sud
Pericolo Oggettivo: nessuno
Tratti esposti: nessuno
Attrezzatura utile: normale attrezzatura per escursionismo
Acqua:

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Lasciata l'austostrada A5 a Pont-Saint-Martin, svoltare a sinistra ed imboccare la Strada Statale 26 fino a Bard. Dopo pochi minuti, a sinistra, si trova il bivio per Champorcher presso un ponte sulla Dora Baltea. Arrivati ad Hône si prende la Strada Regionale 2 e si risale la Valle di Champorcher, superando prima il borgo di Pontbozet e giungendo al capoluogo. Parcheggiare a Château proprio in fronte alla strada per Mont Blanc, Lago Miserin e Dondena.

Galleria fotografica

Pointe d'Arcomy: ci siamo stati!

#escursioni nella Valle di Champorcher: relazioni itinerari

  • Barmelle

    2/06/2013
    Ritratto di massimo
    massimo
  • Mont Pousseuil

    11/06/2011
    Ritratto di giancarloberetta
    giancarloberetta
  • Lago Miserin, sentiero 7

    7/08/2010
    Ritratto di massimo
    massimo
  • Monte Marzo

    17/09/2008
    Ritratto di massimo
    massimo
  • Col Santanel

    17/10/2009
    Ritratto di massimo
    massimo
  • Bec Raty

    5/09/2009
    Ritratto di giancarloberetta
    giancarloberetta
  • Tour Ponton

    Ritratto di massimo
    massimo
  • Pointe d'Arcomy

    Ritratto di ivano_ruffoni
    ivano_ruffoni
  • Rifugio Barbustel

    Ritratto di massimo
    massimo
  • Col Laris

    Ritratto di maurizio
    maurizio

Champorcher: per saperne di più...

Pagine