Pondel

Ritratto di massimo
massimo
1 vote
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
627 m
Quota di arrivo: 
876 m
Dislivello: 
249 m
Lunghezza*: 
8.12 km
Tempo di salita o complessivo*: 
1h30'
Tempo di discesa: 
1h00'

Introduzione

Il ponte acquedotto di Pondel (Pont d'Aël) è una delle vestigia dell'epoca romana rimasta quasi intatta nel lungo scorrere del tempo. L'itinerario qui proposto permette di arrivarci con calma e di assaporare l'emozione di scorgerlo all'ultimo momento.

Descrizione

Lasciata l'auto si incontra subito la palina segnaletica del sentiero (2) che diparte sul lato sinistro della strada. Ci si incammina lungo un comodo sentiero che sormonta gli ordinati filari dei vigneti di Aymavilles. Dopo il lungo traverso verso occidente, semi pianeggiante, si incomincia a risalire, con una serie di volute, il crinale terminale della costiera discendente il Mont Poignon. Dopo una decina di minuti si incontra un'edicola votiva (712m) un po' scalcinata. La salita prosegue con una serie di svolte per poi proseguire quasi rettilinea sino alla strada asfaltata che conduce a Seissogne. Si imbocca la stradina asfaltata svoltando a sinistra e la si segue sino nei paraggi di Seissogne: qui si imbocca una pista, sulla sinistra, seguendo le indicazioni per Pondel. Si percorre il sentiero attraversando i pascoli sino a raggiungere la bella casaforte di Seissogne (861m, 0h45').
Si prosegue costeggiando i dolci pascoli sotto Seissogne per poi inoltrarsi in una breve fascia boschiva a prevalenza rovere che viene presto abbandonata quando si incomincia ad entrare nella stretta valle del Grand Eyvia. Il sentiero percorre a mezza costa il ripido versante erboso cosparso di macchie di larice sino a raggiungere un bivio nei pressi di una piccola edicola votiva ormai in disuso. Si prosegue seguendo il sentiero alto sino a raggiungere una galleria nella roccia: la si percorre con l'ausilio di una torcia elettrica (utile ma non indispensabile). Dall'uscita della galleria il sentiero inizia a discendere verso il non lontano villaggio di Pondel. Percorrendo l'utlimo tratto di sentiero si può notare la cascatella che passa sopra la galleria appena percorsa. Si prosegue la discesa attraversando il tratto terminale delle pareti rocciose del versante orientale del Mont Poignon: lungo quest'ultimo tratto si incontrano dei pannelli esplicativi che descrivono l'ambiente geologico e l'habitat naturale della zona. Quando il sentiero spiana, il villaggio di Pondel è ormai in vista: ci si avvicina alla meta raggiungendo le bellissime vestigia del ponte acquedotto romano che meritano sicuramente una visita accurata.
Il ritorno si effettua sullo stesso itinerario dell'andata (1h00').

Informazioni generali

Via:
Segnavia:
Tipologia percorso:
Periodo consigliato:
Esposizione al sole:
Pericolo Oggettivo:
Tratti esposti:
Attrezzatura utile:
Acqua:

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Galleria fotografica

Pont d'Aël: ci siamo stati!

#escursioni in Val di Cogne: relazioni itinerari

  • Bivacco Nebbia

    Ritratto di ivano_ruffoni
    ivano_ruffoni
  • Bivacco Borghi

    Ritratto di giancarloberetta
    giancarloberetta
  • Laghi Dorèire

    Ritratto di giancarloberetta
    giancarloberetta
  • Casotto di Chantel

    Ritratto di giancarloberetta
    giancarloberetta
  • Punta Pousset

    Ritratto di giancarloberetta
    giancarloberetta
  • Bivacco Gratton

    Ritratto di anthony07
    anthony07
  • Rifugio Vittorio Sella

    Ritratto di massimo
    massimo
  • Lago Corona

    Ritratto di giancarloberetta
    giancarloberetta
  • Gli alpeggi del Nomenon

    Ritratto di pako
    pako
  • Bivacco Martinotti

    Ritratto di ivano_ruffoni
    ivano_ruffoni
  • Bivacco Gontier

    Ritratto di massimo
    massimo
  • Pondel

    Ritratto di massimo
    massimo

Aymavilles: per saperne di più...

Pagine

Commenti

Pagine