Rifugio Malga Zanoni

Ritratto di locontim
locontim
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Data rilievo: 
3/09/2017
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
981 m
Quota di arrivo: 
1 077 m
Dislivello: 
150 m
Lunghezza*: 
5.48 km
Tempo di salita o complessivo*: 
2h00'

Introduzione

Gita facile (che ricalca, per un breve tratto, l'anello della Scaletta), ma piacevole che conduce ad una malga ristrutturata dall’Ente Parco Aveto. E' situata in un punto molto panoramico.

Descrizione

Si prende uno sterrato che termina in breve (vista su Malga Zanoni). Si piega a destra su un sentiero evidenziato da diverse paline del parco. In lontananza, si nota la cresta del Ramaceto e il mare. Sempre non vicino spicca, invece, una cascata.  Si osserva un tubo di una rete idrica che accompagna brevemente la traccia, poi, però, la si abbandona (più avanti ci sono due interruzioni che sconsigliano di proseguire!) per scendere a sinistra. Si supera un rigagnolo e, continuando a perdere metri, si scavalca un primo elementare guado. Si rimonta la parte opposta fino a trovare una nuova discesa, con il rumore del torrente sempre più forte… Si è, così, da un secondo guado e, nonostante la lunga siccità, risulta ricco d’acqua… si attraversa con minime difficoltà, prestando le dovute attenzioni del caso (molto utili i bastoncini)… Si guadagna ancora qualche metro e il rifugio, oramai, è vicino. La zona è ricchissima di piante di Rosa canina e si ritrova la pista dell’acquedotto. La struttura (1.077 m) è veramente molto bella, con una ventina di posti letto. Meglio prenotare se la si vuole utilizzare… C’è anche  un amplissimo terrazzo ( Sito: https://www.malgazanoni.org/     mail:  rifugiozanoni@gmail.com           telefono: 345 0225175 ). Il mangiare è buono e soddisfa in pieno le aspettative! Il ritorno è per la via di salita.

In definitiva: giornata ottima, ma non calda per il periodo;  disl.  150 mt  Dif. T (ma occhio al 2^ guado…)    per  circa 2h Tot. (1h05 And. e Rit. 55’) + le pause x vedere i vari luoghi che si incontrano

Foto:
http://cralgalliera.altervista.org/MalgaZanoni017.pdf


http://cralgalliera.altervista.org/altre2017.htm

NB: in caso di gita, verificare, sempre, con FIE, Cai, eventuale Ente parco o altre Istituzioni, pro loco, ecc., che non ci siano state variazioni che abbiano aumentato le difficoltà! Si declina ogni responsabilità. Il presente testo ha solo carattere puramente indicativo e non esaustivo.

Info Sezione Escursionismo Cral Galliera:  http://www.cralgalliera.altervista.org/esc.htm
gite 2017 al link:  http://www.cralgalliera.altervista.org/gite2017.pdf



 

Informazioni generali

Segnavia: sentieri con marcatura Ente Parco Aveto
Tipologia percorso: a/r
Periodo consigliato: maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre
Esposizione al sole:
Pericolo Oggettivo:
Tratti esposti:
Attrezzatura utile:
Acqua:

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Il viaggio in auto non è lungo; si esce  a Lavagna dall’A12 e si va a Carasco. Poi, si risale a Borzonasca, dove si piega, a inizio paese, a destra su strada stretta per Prato Sopralacroce. Da qui, si prosegue infine per 5 km, superando Zanoni, Vallepiana e Belvedere, fino al cartello che indica Malga di Vallepiana 981 m  (circa 30 km dal casello).  Si parcheggia da uno slargo a sinistra.

Galleria fotografica

Rifugio Malga Zanoni: ci siamo stati!

Parco dell'Aveto: relazioni itinerari

  • Rifugio Malga Zanoni

    3/09/2017
    Ritratto di locontim
    locontim
  • Monte Penna

    2/07/2017
    Ritratto di locontim
    locontim

Parco dell'Aveto: per saperne di più...