Malga Pozze

Ritratto di ori
ori
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
WT2
Quota di partenza: 
1 400 m
Quota di arrivo: 
2 400 m
Dislivello: 
1 000 m
Tempo di salita o complessivo*: 
3h00'
Tempo di discesa: 
2h00'

Introduzione

Bella escursione con le racchette da neve, molto panoramica su tutta la valle di Sole e di Peio, in una giornata limpida si possono ammirare tutte le cime del Brenta, dell'Adamello Presanella, del gruppo Ortles - Cevedale e del Catinaccio.

Descrizione

Descrizione escursione con le racchette da neve. da Cellentino proseguire fino dove è possibile e parcheggiare l'auto. Seguire per alcuni tratti la strada forestale e il sentiero per la malga Campo. Dal tornante dove c'è la sbarra tenersi sempre sulla sinistra, sentiero abbastanza ripido, raggiunta la strada, non salire dal sentiero che si incrocia ma proseguire per la strada, dopo il tornante si trova un sentiero sulla destra e si segue quello verso sinistra sempre ripido fino ad incontrare sulla destra un piccolo sentiero che prosegue un po' ripido e dopo semipiano fino a raggiungere il pianoro del lago di Celentino Lago Monte da dove si può ammirare un panorama fantastico sulle cime e in valle. Fare attenzione perché quasi sempre si vede l'aquila reale simbolo del Parco Nazionale dello Stelvio. Proseguire avanti in un piccolo sentiero estivo fino a raggiungere l'altra vallata da dove si vede la zona delle Pozze dove si può vedere la malga e la baita. Da qui se si ha lasciato l'auto a Ortisè si può proseguire fino alla malga e scendere nella valle dalla strada e tagliare qualche tornante raggiunto il ponte dopo qualche minuto si trova un piccolo sentiero sulla destra che scende nel paese fino a raggiungere Ortise. Oppure tenersi sulla sinistra e salire fino a raggiungere un piccolo pianoro che da qui attraversarlo tenendosi sulla destra e scende una traccia di sentiero tra il bosco dove si può vedere un pianoro sottostante e scendere dalla traccia del sentiero fino alla malga Campo, proseguire per il segnavia [132] che scende verso Cellentino a incrociare il sentiero che avete fatto in salita. Per il momento il sentiero non è molto segnato ed è abbastanza difficile intravederlo in inverno non conoscendo la zona. Per essere più sicuri potete chiedere informazioni o trascorrere qualche giorno presso il nostro hotel e così possiamo accompagnarvi.

Collegamenti esterni www.hotelortles.it