Monte Antola, da Bavastrelli

Ritratto di locontim
locontim
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Data rilievo: 
20/05/2018
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
920 m
Quota di arrivo: 
1 597 m
Dislivello: 
680 m
Lunghezza*: 
9.54 km
Tempo di salita o complessivo*: 
4h15'

Introduzione

L’Antola è una montagna molto conosciuta in Liguria che ha la particolarità di avere una infinità di accessi diversi. Ciò garantisce sempre gite differenti negli ambienti più vari, cosa niente affatto banale...

Descrizione

L’Antola da Bavastrelli, lungo il ramo destro dell’anello del rifugio


Il sentiero inizia dalla strada, in corrispondenza di una pensilina per la fermata d'autobus, con uno slargo sulla sinistra, dove ci sono alcuni posti auto (caso mai non si trovassero i parcheggi, si può proseguire poco più avanti fino a vedere, a bordo strada sempre sulla sinistra, altri spazi disponibili). Si sale, camminando tra le case del paese (920m), con i simboli gialli della FIE. Si rimonta una larga pista con bella vista in retrospettiva sul lago del Brugneto. Si supera una prima fonte ("da Ciappa suena") e si entra nel bosco. Più avanti, spicca, tra gli alberi in alto, la struttura del rifugio e poi si raggiunge una prima edicola votiva (capp.ta S. Antonino - 1135 m - 45').  In altri 5 minuti si è dai ruderi di Casa Boccaiosa (1170m) con annessa fontana. Il bosco tende a diradarsi e si giunge dalla capp.ta Madonna delle Grazie (1245 m – 20’). Ora  bisogna abbandonare la traccia principale… nonostante sia un sentiero del parco, con tanto di  dépliant, sul terreno mancano le segnalazioni… le indicazioni evidenziano solo il ramo sinistro dell’anello del rifugio e la via diretta alla struttura del parco (dritti). Qui bisogna, invece, svoltare a destra su una trattorabile ben evidente e, all’inizio, in piano, ma, per 15 minuti, non si trova nessun segnale… Ciò comporta un minimo di ovvia difficoltà…  Si incrocia la pista che sale da Caprile e si gira a sinistra. I simboli riappaiono e si rimonta, in modo un po’ ripido, un bellissimo crinale tra prati e radi boschetti. La zona è denominata “il Ciuffo” e lo sguardo  arriva fino al lago del Brugneto. Piano piano si gode di una vista particolare sull’Antola… infatti, di fronte spicca il Cremado, il nuovo rifugio, l'ex rif. Bensa, la Cappelletta del Sacro Cuore (di recente ricostruzione) e la vetta… Quasi in cima, tra gli alberi, si nota una croce in ricordo di Marco Vigilia, ultimo gestore del rifugio Bensa, mancato per un brutto male nel 1995  (dopo di lui la moglie Elena  “Lolli"  tenne aperto ancora fino al ’97, prima della chiusura definitiva – fonte Rif. Parco Antola). Ci vuole un'ora per raggiungere la sella est del monte (1553 m)  e con un breve sforzo finale si conquista il punto alto 1597 m. Dopo una pausa, per ammirare lo splendido panorama, si scende dalla parte opposta, si sfiorano i ruderi dei vecchi edifici che un tempo animavano la zona e in 15’ si raggiunge il rifugio a 1460 m (tot. andata 2h45).
Dopo un gustosissimo gnam a prezzi contenuti e una ragionevole pausa  (3394874872 - info@rifugioantola.com  -  http://www.rifugioantola.com), si riparte scendendo direttamente lungo la via più veloce. L’ampio tracciato si sviluppa tra gli alberi, supera la fonte “du Ruindu”  e la sorgente della “valletta” (a quanto pare introvabile…) fino a chiudere l’anello, dal bivio non evidenziato, del mattino (35’). Si continua a scendere lungo la strada percorsa all’andata, rientrando in paese (55’).
In definitiva: disl. +680 mt  Dif. E  per  circa  4h15 Tot. più tutte le pause x vedere i vari luoghi che si incontrano



Foto file pdf:

http://cralgalliera.altervista.org/BavastrelliAntolaSop018.pdf

http://cralgalliera.altervista.org/ScattiGallieraAntolax130Anni.pdf



Altre gite 2018:

http://cralgalliera.altervista.org/altre2018.htm

http://cralgalliera.altervista.org/anno2018.htm

 

Fascicolo gita con mappa di riferimento tratta da OpenStreetMap:

 

Precedente visita in zona che riguardò  il ramo sinistro dell'anello del rifugio:

http://www.cralgalliera.altervista.org/antolabavastrelli.pdf



NB: in caso di gita, verificare, sempre, con FIE, Cai, eventuale Ente parco o altre Istituzioni, pro loco, ecc., che non ci siano state variazioni che abbiano aumentato le difficoltà! Si declina ogni responsabilità. Il presente testo ha solo carattere puramente indicativo e non esaustivo.



Info Sezione Escursionismo Cral Galliera:  http://www.cralgalliera.altervista.org/esc.htm

gite 2018 al link:  http://www.cralgalliera.altervista.org/gite2018.pdf

Informazioni generali

Via:
Segnavia: sentieri con parziale marcatura Fie
Tipologia percorso: parzialmente circolare
Periodo consigliato: maggio, giugno, settembre, ottobre
Esposizione al sole: sud
Pericolo Oggettivo: nessuno
Tratti esposti: nessuno
Attrezzatura utile: normale attrezzatura da escursionismo giornaliero
Acqua: Bavastrelli, Rifugio Antola

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Dalla val Bisagno, si risale la vallata sulla ss45. Si attraversa Torriglia e dopo si piega a sinistra su una stretta rotabile verso Propata. Si supera Bavastri e da Bavastrelli si parcheggia.

Galleria fotografica

Monte Antola: ci siamo stati!

Monte Antola: relazioni itinerari

  • Monte Antola, da Bavastrelli

    20/05/2018
    Ritratto di locontim
    locontim
  • Monte Antola, da Croso

    22/09/2013
    Ritratto di locontim
    locontim

Parco dell'Antola: per saperne di più...