Rifugio Cunéy

Ritratto di massimo
massimo
0 votes
+
Vote up!
-
Vote down!
Difficoltà: 
T2
Quota di partenza: 
1 900 m
Quota di arrivo: 
2 652 m
Dislivello: 
752 m
Lunghezza*: 
12.10 km
Tempo di salita o complessivo*: 
2h20'
Tempo di discesa: 
1h45'

Introduzione

Tra spirito e natura: questo potrebbe essere il sottotitolo di questa escursione. Il percorso si snoda tra boschi praterie ed aspri ambienti rocciosi raggiungendo il rifugio e l'annesso santuario.

Descrizione

Lasciato il parcheggio si imbocca una breve mulattiera nei pressi delle paline segnaletiche per il rifugio: dopo pochi minuti si raggiunge una strada poderale nei pressi dei casolari di Larset (1930 m, 0h05'). Alcuni metri dopo gli alpeggi si incontra una palina che ci indica di svoltare a sinistra verso il Rifugio Cunéy (b): si inizia a risalire un pascolo entrando dopo qualche minuto in una breve fascia di larice (Larix decidua); si attraversano nuovamente dei pascoli, quelli sottostanti all'alpeggio di Plaisance. Si rientra nel bel lariceto e si prosegue a risalire sino ad incrociare la strada poderale che conduce a Fontaney: la si attraversa e si prosegue la salita raggiungendo presto gli stupendi pascoli sotto il Mont Morion. Si prosegue lungo il verdeggiante declivio che conduce alla Tza Fontaney, voltandosi si può assaporare la vista sulla splendida cornice montuosa a sud della Dora Baltea: dal Mont Barbeston alle lontane cime della Valgrisenche. Dopo aver incontrato un pannello in legno indicante la direzione per il Col Salvé il sentiero perde pendenza e raggiunge Tza Fontaney (2307 m, 1h00'). Dall'alpeggio si svolta a destra risalendo il sentiero erboso che, con una serie di svolte, raggiunge il Col Salvé (2568 m, 1h45'): visibile già dal basso grazie alla croce eretta dagli alpini e rifatta nel 1999. Al colle c'è una lapide a ricordo di 4 sci-alpinisti periti qui nel 1970 a causa di una slavina.

Raggiunto il colle si discende per un breve tratto sino a raggiunfere il bivio per il Col Chaleby: si prosegue diritto in leggera discesa sino ad incontrare il bivio, poco evidente, per il rifugio seguendo il sentiero attrezzato. Qui si può scegliere se percorrere il sentiero attrezzato, più diretto con tratti esposti ove sono poste delle catene corrimano, oppure se proseguire ancora per un breve tratto in discesa e poi iniziare la risalita, con una serie di svolte, verso il rifugio. L'ultimo tratto di ascesa è dolce, accompagnato dalla vista su piccoli laghetti e torrentelli. Superate alcune pareti rocciose attrezzate con alcuni spit si raggiunge infine il Rifugio Cunéy (2652 m, 2h20').

 

Il ritorno si effettua sullo stesso itinerario dell'andata.

Consigli

Nei pressi del rifugio è collocato il Santuario di Cunéy, luogo di culto edificato nel lontano 1650. Ogni anno, il 4 agosto, si svolge una processione dedicata alla Madonna delle Nevi. Al suo interno sono presenti innumerevoli ex-voto.

Informazioni generali

Via: dal parcheggio che precede Porliod
Segnavia: 11
Tipologia percorso: a/r
Periodo consigliato: giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre
Esposizione al sole: est, sud-est
Pericolo Oggettivo: nessuno
Tratti esposti: solo se si percorre il Passet, la variante del sentiero attrezzato con catene dopo il Col Salvé
Attrezzatura utile: normale attrezzatura per escursionismo
Acqua: Larset, Plaisance, Tza Fontaney, Rifugio Cunéy

Riferimenti bibliografici

  •  

Accesso stradale

Si lascia l'autostrada all'uscita di Nus ci si dirige in direzione della strada statale 26 nella quale ci si innesta svoltando a sinistra: dopo circa 900 m si svolta a destra seguendo l'indicazione della sr36 di Saint-Barthélemy e poi, poco prima del centro storico di Nus, a sinistra. Da qui si risale la strada regionale superando i villaggi di Petit-Fénis e Blavy e, dopo 14.7 km, si incontra un bivio all'altezza di una curva: si svolta a sinistra e si prosegue per Lignan. Oltrepassato il villaggio di Issologne, dopo 18,5 km si giunge a Lignan: da qui si prosegue per Porliod seguendo una stretta stradina che attraversa i villaggi di Saquignod, Vénoz e Crét sino a giungere ad un ampio parcheggio localizzato nei pressi della partenza dell'itinerario.

Galleria fotografica

 

Galleria fotografica

Inizia il sentiero Manzi a Larset Pascoli sotto Plaisance Mont Morion Panorama a sud...

Tza Fontaney Col Salvé Riflessi... Tratto attrezzato All'interno del Santuario

 

Rifugio Cunéy: ci siamo stati!

  • Col Breuson

    Sui colli del Tor #6 episodio

    3/09/2015
    Ritratto di massimo
    massimo

#escursioni in media Valle d'Aosta: relazioni itinerari

  • Bellecombe, sentiero 1

    11/10/2016
    Ritratto di massimo
    massimo
  • Promiod, sentiero 6

    6/06/2015
    Ritratto di massimo
    massimo
  • Col Marcage, da Bellecombe

    14/04/2013
    Ritratto di massimo
    massimo
  • Rodoz, da Bellecombe

    14/04/2013
    Ritratto di massimo
    massimo
  • Mont Avi

    14/04/2013
    Ritratto di massimo
    massimo
  • Salèche

    26/06/2014
    Ritratto di massimo
    massimo
  • Castello di Cly

    23/04/2014
    Ritratto di massimo
    massimo
  • Borna da Ghiasa

    Ritratto di gian
    gian
  • Grande Chaux

    24/05/2003
    Ritratto di massimo
    massimo
  • Grand Pays, da Fonteil

    28/05/2011
    Ritratto di giancarloberetta
    giancarloberetta
  • Croce di Fana

    7/05/2011
    Ritratto di massimo
    massimo
  • Necropoli di Vollein

    6/11/2010
    Ritratto di massimo
    massimo

Pagine

Nus: per saperne di più...

Pagine